EUR (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
EUR S.p.A.
Logo
Roma Palazzo uffici EUR Spa.jpg
La sede dell'EUR SpA
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1936 a Roma
Sede principale Via Ciro il Grande 16
I-00144 Roma
Persone chiave
Settore immobiliare
Fatturato 35 milioni di (2007)
Utile netto 21,9 milioni di € (2007)
Dipendenti 82 (2007)
Slogan «La città nella città»
Sito web www.romaeur.it

EUR SpA (in precedenza noto come Ente EUR) è un'azienda italiana controllata al 90% dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e al 10% dal Comune di Roma. Essa si occupa della gestione e della valorizzazione del patrimonio mobiliare e immobiliare di sua proprietà all'interno del quartiere romano dell'EUR.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 dicembre 1936 con Legge 2174/36 viene istituito l'Ente Autonomo Esposizione Universale di Roma in occasione dell' Esposizione Universale che si sarebbe dovuta tenere a Roma nel 1942. Nel 1944 viene commissariato. Abbandona la forma giuridica di Ente il 15 marzo 2000 trasformandosi in una S.p.A. ai sensi della Legge 304/99.

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

Dati economici e finanziari[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2007 EUR S.p.A. aveva un capitale investito di circa 824,2 milioni di Euro e un patrimonio netto di circa 707,1 milioni di Euro. Nell'esercizio 2007 ha realizzato un fatturato di circa 35 milioni di Euro con un utile netto di 21,9 milioni di Euro

Al 31 dicembre 2007 EUR S.p.A. aveva in organico 82 dipendenti.[1]

In data 12 dicembre 2014 Eur S.p.A ha depositato avanti al Tribunale di Roma sez. fallimentare un ricorso di concordato preventivo. Il concordato è stato aperto con decreto del Tribunale del 23 dicembre 2014, che ha nominato commissari giudiziali il dr. Roberto Falcone e il prof. avv. Antonio Maria Leozappa.[2][3]

Roma Convention Group[modifica | modifica wikitesto]

Costituita da un ramo aziendale di EUR SpA, Roma Convention Group è dedicata alla valorizzazione e commercializzazione del patrimonio immobiliare a vocazione espositivo – congressuale di EUR SpA al quale si aggiungerà, quando completato, anche il Nuovo Centro Congressi "La Nuvola" progettato dall’architetto Massimiliano Fuksas.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2007 (PDF). URL consultato il 26 luglio 2007.
  2. ^ Eur, da Padoan un anticipo di 37 milioni Eur Spa, Marino va da Padoan «Sì a un anticipo di 37 milioni» su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 2015-06-25.
  3. ^ http://documenti.camera.it/leg17/resoconti/commissioni/bollettini/pdf/2015/04/08/leg.17.bol0420.data20150408.com05.pdf su documenti.camera.it. URL consultato il 2015-06-25.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Bertilaccio e Francesco Innamorati, EUR SpA e il Patrimonio di E42 - manuale d'uso per edifici e opere, Milano, Palombi Editori, 2005, ISBN 978-88-7621-499-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]