Expo 2015 (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Expo 2015 SpA
Logo
Sede Expo2015 SpA.jpg
Sede della Società
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1º dicembre 2008 a Milano
Sede principaleMilano
Persone chiaveAlberto Grando, presidente del Collegio dei liquidatori
SettoreServizi
Prodottirealizzazione, organizzazione e gestione dell'Esposizione Universale di Milano nel 2015
Fatturato47,3 milioni di euro [1] (2013)
Utile netto-7,4 milioni di euro [1] (2013)
Dipendenti207 [1] (2013)
NoteLa società è stata posta in liquidazione con DPCM 6 febbraio 2016.
Sito web

Expo 2015 S.p.A. è una azienda italiana di totale proprietà pubblica incaricata della realizzazione, organizzazione e gestione dell'Esposizione Universale di Milano nel 2015. La società è stata posta in liquidazione con DPCM 6 febbraio 2016.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Expo 2015 S.p.A. nacque con atto notarile il 1º dicembre 2008 a Milano, in attuazione del DPCM 22 ottobre 2008 (cosiddetto decreto Expo del Governo Berlusconi IV), che prevedeva la creazione di una società per la gestione dell'evento.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Come definito dal DPCM 22/10/2008, la società[2][3]:

  • organizza e gestisce l'evento stesso
  • redige il piano finanziario dettagliato delle opere essenziali
  • è direttamente assegnataria dei finanziamenti pubblici degli enti finanziatori
  • stipula i contratti relativi alla gestione operativa dell'evento e ne acquisisce i proventi, nel rispetto del dossier di candidatura e successive modificazioni
  • può avvalersi degli uffici tecnici e amministrativi degli enti pubblici interessati e può disporre di personale comandato dagli stessi
  • redige un piano finanziario dettagliato delle opere essenziali
  • redige alla chiusura dell'evento un rendiconto finanziario generale, sottoposto all'approvazione del Ministero dell'economia e delle finanze

Arexpo[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 2011 nasce la società Arexpo, con lo scopo di acquisire le aree del sito espositivo di Expo 2015, metterle a disposizione dell'azienda per l'organizzazione dell'Esposizione universale e gestire lo sviluppo urbanistico dell'area, con particolare focalizzazione sugli utilizzi post-manifestazione. La società ha lo scopo di curare anche la riqualificazione delle aree al termine dell'esposizione.

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

Il capitale sociale di 120.000 euro è suddiviso tra:

Consiglio d'amministrazione che ha gestito l'evento[modifica | modifica wikitesto]

Composizione dell'ultimo CDA:[4]

Prima di Sala è stato amministratore delegato Lucio Stanca[6][7] che rassegnò le dimissioni, sia da AD che da consigliere, nel giugno 2010 per divergenze con il Consiglio, ed in particolare con il presidente Bracco, che a sua volta lo criticava per "non aver concluso nulla"[9].

Cronologia dei vertici aziendali[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia dei vertici aziendali di Expo 2015 SpA.[10]

Periodo Carica e nome Note
dal 2016
(Collegio dei liquidatori)
[11]
dal 2015 al 2016
(mandato 2015 - 2017)
[12]
2012 - 2014 [13]
2009 - 2011 [14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Copia archiviata (PDF), su expo2015.org. URL consultato il 30 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2015).
  2. ^ Expo 2015 S.p.A. Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 Archiviato il 11 maggio 2012 in Internet Archive.
  3. ^ Sono definite opere essenziali quelle infrastrutturali di connessione del sito stesso, riguardanti la ricettività, di natura tecnologica, nonché le attività di organizzazione e di gestione dell'evento, mentre opere connesse sono quelleviarie, stradali, ferroviarie e inerenti linee metropolitane.
  4. ^ http://www.expo2015.org/it/amministrazione-trasparente-/organizzazione/organi-di-indirizzo-politico-amministrativo CDA in carica
  5. ^ Expo: CDA nomina Giuseppe Sala AD della società
  6. ^ a b Lucio Stanca e Leonardo Carioni hanno sostituito i dimissionari Paolo Glisenti e Angelo Provasoli a seguito della riunione del Consiglio di amministrazione del 9 aprile 2009
  7. ^ a b Expo 2015: Lucio Stanca AD e Vice presidente[collegamento interrotto]
  8. ^ Leonardo Carioni viene sostituito da Alessandra Dal Verme, su governo.it.
  9. ^ Expo, Stanca dà le dimissioni e lascia il consiglio di amministrazione
  10. ^ http://www.corteconti.it/attivita/controllo/pa_enti_pubblici/enti_pubblici_societa/ Relazioni della Corte dei Conti sulla gestione.
  11. ^ http://www.expo2015.org/societa-trasparente/organizzazione/organi-di-indirizzo-politico-amministrativo/ Collegio dei liquidatori.
  12. ^ http://www.lindipendenzanuova.com/lexpo-delle-sorprese-si-fa-per-dire-la-regione-nomina-lavvocato-aiello-nel-cda/ Nomina CDA 2015.
  13. ^ http://www.expo2015contact.it/diana-bracco-confermata-alla-presidenza-del-consiglio-di-amministrazione-di-expo-2015/[collegamento interrotto] Nomina CDA 2012.
  14. ^ http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/cronaca/expo-milano/nomina-stanca/nomina-stanca.html?refresh_ce Nomina CDA 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]