Steel guitar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg

Il termine steel guitar (letteralmente "chitarra d'acciaio") indica in inglese due cose:

  • una serie di strumenti cordofoni
  • il metodo in uso per suonare questi strumenti

Le chitarre steel hanno alcune affinità con la chitarra propriamente detta, ma vengono suonate attraverso l'uso di uno strumento detto steel, "acciaio", perché tradizionalmente costruito con questa lega. Lo steel deve avere forma all'incirca cilindrica e un margine sufficientemente poco rugoso per scivolare sulle corde.

Per steel guitar si intende anche il metodo di suonare la chitarra con uno steel. Le tecniche della steel guitar si svilupparono nelle Hawaii tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX.

Le steel guitar fanno parte della tradizione musicale statunitense (interessando in particolare i generi country, blues, bluegrass) e della musica hawaiana, in particolare quella degli anni trenta e quaranta, resa celebre da molti film hollywoodiani dell'epoca d'oro.

Uno dei maggiori suonatori di steel guitar di quell'epoca è stato Frank Ferera (1885-1951), musicista statunitense di origine hawaiana.

L'influenza sul blues[modifica | modifica sorgente]

Il suono della steel elettrificata ha caratterizzato in particolare una parte del Chicago blues e del blues rock bianco: i grandi interpreti dello strumento in questo genere sono Elmore James, Hound Dog Taylor, J. B. Hutto, Duane Allman, Ry Cooder, George Thorogood, Johnny Winter. A questi artisti storici si aggiunge oggi lo svizzero Joe Colombo (Music) e l'americano Ben Harper.

In Italia gli interpreti più popolari della steel guitar furono i fratelli Santo e Johnny Farina, con il duo Santo & Johnny, dove Santo suonava la steel guitar e Johnny la chitarra elettrica tradizionale, in funzione di accompagnamento ritmico.

Anche se la steel è nata per il country e il blues, negli ultimi decenni ha contaminato diversi generi musicali, quali soprattutto il rock progressivo (in questo ambito, importanti esponenti sono stati Steve Howe degli Yes e David Gilmour dei Pink Floyd).

Lo strumento[modifica | modifica sorgente]

Le steel hanno una meccanica simile a quella della chitarra, con corde tese fra un capotasto ed un ponte. Nelle versioni più classiche, sono equipaggiate con 6 corde. L'accordatura riveste un ruolo molto importante: il bottleneck permette, infatti, di proporre l'accordo base dell'accordatura aperta a diverse altezze. Quindi esistono molteplici schemi di accordatura che realizzano diversi accordi.

Le steel si suonano pizzicando le corde con una mano o con un plettro, mentre l'altra mano controlla una sbarretta di metallo chiamata bottleneck, che viene poggiata sulle corde e fatta scorrere su di esse per ottenere il caratteristico glissato. Risulta così possibile ottenere una variazione continua della frequenza del suono generato, proprio come accade su altri strumenti senza tasti (fretless) come il violino. Al pari di quest'ultimo, l'intonazione della nota è affidata all'esecutore, che deve fermare la sbarretta di metallo sul giusto punto della corda per ottenere l'intonazione desiderata. Il suono prodotto da questo strumento è di grande effetto e ben si presta da "collante" fra due parti musicali, vista la possibilità di trasporre in un solo gesto interi accordi a diverse frequenze.

La prima chitarra elettrica di tutti i tempi è una lap steel guitar Rickenbacker, modello Frying Pan ("padella per frittura"), prodotta negli anni '30.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

Due sono i principali tipi di chitarra steel:

  • La chitarra resofonica, detta volgarmente dobro (dal nome della marca produttrice più famosa), che è morfologicamente simile ad una normale chitarra e che si appoggia al corpo nel modo consueto (cioè con il piano armonico parallelo al torso del musicista). In essa, poi, l'action è molto alta, in modo da facilitare l'uso del bottleneck.
  • La lap steel guitar (dall'inglese lap, "grembo"), detta così perché si suona coricata sulle gambe. Può essere elettrificata.
    • Evoluzioni della lap steel guitar sono la table steel guitar (che al grembo del musicista sostituisce un sostegno con quattro piedi che permette di suonare in piedi) e la pedal steel guitar, una table equipaggiata con una meccanica complessa che permette attraverso dei pedali di passare da un'accordatura ad un'altra mentre si sta suonando.

Le steel sono state prodotte in molte varietà: con singolo manico (a 6, 8, 10, 12 corde) o con multipli manici (a 8 o 10 corde per manico).

Marche[modifica | modifica sorgente]

Tra le case produttrici più famose di steel guitar troviamo:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica