ADSR

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'acronimo ADSR viene utilizzato nella teoria musicale relativamente alla sintesi elettronica dei suoni, e deriva dalle quattro parole inglesi Attack (Attacco), Decay (Decadimento), Sustain (Sostegno), Release (Rilascio).

L'inviluppo[modifica | modifica sorgente]

È costituito dalle quattro fasi che rappresentano il volume di riproduzione di un suono nel tempo. L'evoluzione di ciascuna fase è determinata da una funzione.

Attack[modifica | modifica sorgente]

È il tempo che impiega il volume per passare da zero al suo valore massimo. In un organo l'attacco è immediato, in quanto la nota viene suonata al massimo volume non appena si preme un tasto. Altri suoni, invece, saranno caratterizzati da un attacco più graduale, come ad esempio il suono sintetizzato di un ensemble orchestrale.

Decay[modifica | modifica sorgente]

Rappresenta il tempo che il suono impiega a passare dal volume massimo (raggiunto durante la fase di attack) al volume di sustain.

Sustain[modifica | modifica sorgente]

Volume che si mantiene dopo la fase di attack finché il tasto resta premuto.

Release[modifica | modifica sorgente]

In questa fase, il volume diminuisce fino al valore 0. Impostando il rilascio, si definisce la rapidità con la quale questa diminuzione avviene. In un organo, la fase del rilascio sarà istantanea (non appena si rilascia il tasto dell'organo, la nota cessa); nell'emulazione del suono di una chitarra, questa fase sarà invece lenta; volendo simulare un gong, questa fase sarà molto lenta.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica