Regina di cuori (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regina di cuori
La regina di cuori, assieme al marito, al processo con imputato il Fante di cuori
La regina di cuori, assieme al marito, al processo con imputato il Fante di cuori
Nome orig. Queen of Hearts
Lingua orig. Inglese
Autore Lewis Carroll
Voce orig. Verna Felton Alice nel Paese delle Meraviglie (1951)
Voce italiana Tina Lattanzi Alice nel Paese delle Meraviglie (1951)
Sesso Femmina
Parenti

Re di Cuori (marito)

La Regina di Cuori è la principale antagonista del racconto di Lewis Carroll Alice nel Paese delle Meraviglie assieme a suo marito. È la bellicosa governante del "Paese delle Meraviglie", assieme al più bonario marito, il Re di cuori. È inoltre colei che causò la pazzia del Cappellaio Matto e del suo amico: infatti, accusò tutti e tre di aver "ucciso il tempo", facendoglielo fermare proprio all'ora del , le cinque del pomeriggio.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Come si può ben presto intuire, Lewis Carroll si basò sulla Regina Vittoria per creare il personaggio. Nelle illustrazioni infatti, i vestiti e l'espressione sono molto simili.

Versione Disney[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« Off with her head! »
(IT)
« Tagliatele la testa! »
(La regina di cuori)
La Regina di Cuori nella versione Disney

Nella versione Disney la regina è una donna grossa e irascibile, oltre che crudele, autoritaria e psicopatica, ma, nonostante questo, acclamata e rispettata dal suo popolo. Quando si arrabbia (e questo accade molto spesso) è soggetta a violentissimi scatti di ira che la portano a prendersela con i suoi sottoposti, i quali spesso finiscono per essere giustiziati anche per futili motivi. Preferisce urlare piuttosto che parlare, e decapitare piuttosto che ragionare. È accompagnata dal marito, il Re di Cuori, di corporatura più esile e, a differenza della consorte, tenuto in bassissima considerazione dal suo popolo.

Il personaggio Disney risulta molto diverso da quello del romanzo di Carroll: infatti, nel libro la Regina gridava sempre condanne a morte, ma nessuno le eseguiva mai, Alice non aveva rispetto nei suoi riguardi, e persino il re portava poco rispetto alla sua consorte. Il personaggio Disney risulta quindi una commistione tra la Regina di Cuori e la Regina Rossa di Attraverso lo specchio, molto più autoritaria, capace addirittura di tenere a freno le parole della curiosa Alice.

Film del 1951[modifica | modifica sorgente]

La regina appare per la prima volta nel film dopo la parata degli austeri soldati-carte da gioco. La sua prima azione nel film è di condannare a morte tre giardinieri colpevoli di aver piantato delle rose bianche che, nel tentativo di rimediare al loro errore, avevano verniciato di rosso. In seguito, la regina invita Alice a partecipare ad una partita a croquet, in cui si usa come mazza un fenicottero e come palla un riccio. Nel mezzo della partita appare lo Stregatto, che comincia a fare dispetti alla Regina senza farsi vedere e facendo ricadere la colpa su Alice, finché, dopo uno scherzo più pesante degli altri, la Regina si infuria e condanna Alice a morte non prima di averla sottoposta ad un processo. Al processo, partecipano in qualità di assistente del giudice (il Re) il Bianconiglio e come testimoni il Leprotto Bisestile, il Toperchio e il Cappellaio Matto, i quali decidono di festeggiare il non-compleanno della Regina. Sul più bello però ricompare lo Stregatto, che riprende a fare dispetti alla Regina, che incolpa nuovamente Alice, la quale per difendersi è costretta a mangiare il fungo magico che le ha dato il Brucaliffo, diventando così gigantesca. Con la sua nuova taglia Alice terrorizza la Regina e la insulta, ma purtroppo per lei, l'effetto del fungo svanisce (aveva commesso l'errore di mangiare anche il pezzo del rimpicciolimento) e la Regina, furiosa, le aizza contro i suoi soldati. Ha dunque inizio un lungo inseguimento, nel corso del quale Alice rivede numerosi personaggi che aveva incontrato in precedenza. L'inseguimento si conclude con il risveglio di Alice dal suo sogno e quindi dalla fuga dal Paese delle Meraviglie, che lei aveva raggiunto sognando.

Altre apparizioni[modifica | modifica sorgente]

La versione Disney dell'attuale Regina di Cuori, doppiata da Franca Lumachi al posto di Tina Lattanzi è apparsa anche in episodi della serie House of Mouse, tra cui lo speciale di Halloween Topolino e i cattivi Disney e lo speciale di Natale Il Bianco Natale di Topolino.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

La Regina di Cuori è apparsa anche in vari videogiochi Disney come La rivincita dei cattivi (dove strappa le pagine del libro delle fiabe per cambiare la storia a suo favore) e nella saga di Kingdom Hearts

La saga di Kingdom Hearts[modifica | modifica sorgente]

Kindom Hearts

Nel primo capitolo la regina sta per giustiziare Alice accusata di aver rubato il suo cuore, ma si intromettono Sora, Paperino e Pippo, allora la regina gli concede di trovare delle prove.Quando Sora mostra alla regina che i colpevoli sono gli Heartless, la regina non lo crede e scaraventa i soldati-carta contro di loro, dopo lo scontro scopre che Alice è stata rapita.

Kingdom Hearts Chain of Memories

In questa miniserie la regina di cuori (che non è altro che una proiezione dei ricordi di Sora) sta per giustiziare Alice accusata di aver rubato la sua memoria, ma poi si intromette Sora insieme a Paperino e Pippo ammettendo che è lui il ladro (in realtà lo ha detto per salvare Alice), allora la regina scaraventa i suoi soldati-carta contro di loro, ma poi Sora, Paperino e Pippo scappano insieme ad Alice. Dopo la regina li trova, ma poi si intromette un Heartless gigante che Sora fa fuori, subito dopo la regina sta per giustiziare gli eroi, ma Alice dice alla regina che è stata lei a ordinare di distruggere gli Heartless, così si salvano.

Kingdom Hearts 358/2 Days

In questo capitolo, la regina ordina a i soldati-carta di scovare e di giustiziare un trio di Heartless, ma poi, non sapendo che erano già stati distrutti da Luxord e da Roxas, continua a farli cercare inutilmente.

Kingdom Hearts Coded

La regina dei cuori compare nell'episodio 3 e avendo perso la memoria, accusa Sora virtuale di aver rubato i suoi ricordi e ordina a i suoi soldato-carta di giustiziarlo, alla fine l'eroe della Keyblade riesce a sfuggire alle loro grinfie.

Altre versioni[modifica | modifica sorgente]

  • Nel film Alice nel paese della meraviglie del 1999 è interpretata da Miranda Richardson
  • Nel film di Tim Burton del 2010 Alice in Wonderland appare una versione del personaggio interpretato da Helena Bonham Carter, la cui testa è stata ingrandita di tre volte con l'uso del computer. Come nel film a cartoni animati anche qui il personaggio è una fusione della Regina di Cuori con la Regina Rossa di Attraverso lo specchio, ma porta il titolo di quest'ultima. Il suo vero nome è Iracebeth di Crims ed ha preso il potere su Sottomondo (il vero nome del Paese delle Meraviglie) dopo aver spodestato la sorella minore Mirana di Marmoreal, la Regina Bianca.
  • È il boss finale nel videogioco American McGee's Alice. Nella versione di American McGee, la Regina è una creatura demoniaca che rappresenta la proiezione dei sensi di colpa di Alice, gli stessi che hanno causato la sua follia dopo la morte accidentale dei suoi genitori. Essa, oltre al suo aspetto mortale, ha una forma tentacolare e una forma "finale" in cui è un mostro gigantesco e dall'aspetto ripugnante.
  • Nel telefilm C'era una volta (One Upon a Time), la Regina di Cuori è in realtà la madre della matrigna di Biancaneve (che nella serie TV ha per nome Regina) ed il suo nome è Cora (sebbene i due aspetti del personaggio vengano introdotti separatamente nella prima stagione e solo nella seconda viene rivelata la vera identità della Regina di Cuori) strega anch'essa ed antagonista della seconda stagione, interpretata da Barbara Hershey e Jennifer Koeing (quest'ultima solo nella sua prima apparizione come Regina di Cuori nell'episodio Il trucco del capello), e doppiata in italiano da Maria Pia Di Meo. Donna autoritaria e assetata di potere, Cora diventa la regina del Paese delle Meraviglie dopo che Regina la spinge in uno specchio magico donatole da Tremotino per eliminarla dalla sua vita dopo che l'ha costretta a sposare il re padre di Biancaneve e ucciso il ragazzo di cui la figlia era innamorata (lo stalliere Daniel). Oltre ad essere la Regina di Cuori nel telefilm Cora è anche la figlia del mugnaio che stringe un patto con Tremotino nella fiaba omonima.
  • Nel manga e anime Project ARMS Queen of Hearts è il nome dell'ARMS impiantato negli occhi di Kei Kuruma.
  • Nella serie televisiva Once upon a time in Wonderland (spin off di One Upon a Time) la regina rossa è uno dei personaggi principali, antagonista di Alice ed ex amante del fante di cuori.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]