Alice nel paese delle pornomeraviglie (film 1976)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alice nel paese delle pornomeraviglie
Titolo originale Alice in Wonderland: an X-Rated Musical Comedy
Paese di produzione USA
Anno 1976
Durata 81 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere pornografico, musical, fantastico, commedia
Regia Bud Townsend
Soggetto Lewis Carroll
Sceneggiatura Bucky Searles
Produttore Bill Osco
Casa di produzione General National Enterprises (versione integrale)
20th Century Fox (versione censurata)
Fotografia Joseph Bardo
Montaggio Shaun Walsh
Musiche Bucky Searles
Interpreti e personaggi

Alice nel paese delle pornomeraviglie (Alice in Wonderland: an X-Rated Musical Comedy) è un film musicale pornografico statunitense del 1976 diretto da Bud Townsend, liberamente ispirato al romanzo di Lewis Carroll Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie.[1]

Nel 1977 la 20th Century Fox ne ha acquisito i diritti di distribuzione per un softcore "R-rating" (Under 17 solo accompagnati) eliminando i tre minuti di scene di sesso esplicite. In questo modo, uscito nelle sale tradizionali, ha incassato oltre 90 milioni di dollari a livello globale.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La giovane bibliotecaria Alice rifiuta le insistenti avanches di William. Sconvolta, scappa via e si addormenta mentre legge Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie. Il Coniglio Bianco le appare in sogno e la porta in un paese delle meraviglie sessuali. Da qui la storia segue vagamente la trama originale del libro di Carroll e comprende molti dei suoi personaggi, ma con chiare licenze erotiche, fino al lieto fine.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato prodotto da Bill Osco, che già in precedenza aveva prodotto film pornografici poi divenuti dei cult, tra cui Mona, il suo sequel Harlot e la commedia Flesh Gordon.

Distribuzione e accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato il primo musical che ha ricevuto dalla censura statunitense un "X-rating" [3] ed è stato perciò distribuito nel circuito dei cinema per adulti a partire dal 10 dicembre 1976. Nel 1977 la 20th Century Fox ne ha acquisito i diritti di distribuzione, ma per ottenere un "R-rating" sono state eliminate tutte le scene esplicite.

Entrambe le versioni sono state pubblicate in VHS. Nel dicembre 2007 la versione hardcore integrale è stata restaurata e distribuita in DVD.

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche e le canzoni sono dello stesso sceneggiatore Bucky Searles.

Nel 2007, un musical è stato messo in scena a off-Broadway a New York basato sulla colonna sonora. Lo spettacolo è stato intitolato "Alice in Wonderland".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://cinema.nanopress.it/news/alice-in-wonderland-spunta-una-versione-scabrosa/P11891/
  2. ^ Cristopher Hollingsworth, Alice Beyond Wonderland: Essays for the Twenty-first Century, 2009, University Of Iowa Press, Iowa City, pagina 182,Isbn 978-1587298196
  3. ^ https://92minutidiapplausi.wordpress.com/2013/10/16/porno-al-carbonio-14-alice-nel-paese-delle-pornomeraviglie/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]