Alice nel Paese delle Meraviglie (film 1933)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alice nel Paese delle Meraviglie
Titolo originale Alice in Wonderland
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1933
Durata 76 min (8 rulli)
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Noiseless Recording)
Rapporto 1,37 : 1
Genere fantastico
Regia Norman Z. McLeod
Soggetto Lewis Carroll
Sceneggiatura Joseph L. Mankiewicz, William Cameron Menzies
Produttore Louis D. Lighton, Benjamin Glazer
Produttore esecutivo Emanuel Cohen
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia Bert Glennon, Henry Sharp
Montaggio Ellsworth Hoagland
Effetti speciali Farciot Edouart, Gordon Jennings
Musiche H.R. Bishop, Dave Franklin, Dave Franklin, Wolfgang Amadeus Mozart, Heinz Roemheld, Dimitri Tiomkin, C.A. White, C.A. White
Scenografia William Cameron Menzies
Costumi Newt Jones
Trucco Wally Westmore
Interpreti e personaggi

Alice nel Paese delle Meraviglie (Alice in Wonderland ) è un film del 1933, diretto da Norman Z. McLeod e basato su una sceneggiatura di Joseph L. Mankiewicz, tratta dai libri di Lewis Carroll, Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie e Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La giovane Alice non ne vuole sapere di prendere marito alla sua tenera età di diciassette anni, così scappa via, inseguendo un coniglio bianco. La ragazza non sa se deve ritenersi matta, perché ora il bianconiglio, munito di vestito e orologio da taschino, si è infilato in un buco e lei sempre lo insegue, finendo nella voragine.
Così accade che Alice finisce nel regno di Sottomondo, ove tutto ciò che nel mondo reale è normale, qui è alla rovescia e ogni abitudine dei cittadini è contraria alle nostre. Alice si sente un po' spaesata, dato il buffo e bizzarro incontro con le strane creature di Sottomondo e soprattutto col Cappellaio Matto e il Leprotto Bisestile.
A peggiorar le cose è la perfida Regina Rossa che vuole sbarazzarsi di Alice una volta per tutte perché è venuta a sapere che solo la ragazza può spodestarla dal trono preso con la forza dalla buona sorella Bianca.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno successivo al film la protagonista Charlotte Henry interpreterà il ruolo di Bo-Peep al fianco di Laurel & Hardy nel film operetta Babes in Toyland. Nella pellicola Henry è una felice pastorella, innamorata del figlio del pifferaio Tom-Tom. Tuttavia un losco figuro di nome Silas Barnaba cerca di guastare il loro rapporto, pretendendo che Bo-Peep sposi lui, ricco, maleducato e caparbio.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Paramount Pictures.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Paramount Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 22 dicembre 1933. In Italia, uscì il 7 giugno 1935. Ancora oggi il film è talvolta trasmesso in paesi di lingua angolofona su canali televisivi come Turner Classic Movies. In origine, il film durava 90 minuti, ma quando EMKA comprò i diritti televisivi sul film nei tardi anni '50, fu tagliato a 77 min. La Universal Studios ha distribuito una versione DVD del film il 2 marzo 2010, realizzando così la prima versione "home video" dell'opera cinematografica.

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

IMDb

  • USA 22 dicembre 1933
  • Giappone 15 marzo 1934
  • Francia 12 ottobre 1934
  • Portogallo 24 dicembre 1934
  • Italia 7 giugno 1935
  • Svezia 21 settembre 1936
  • Finlandia 5 gennaio 1939

Alias

  • Alice in Wonderland USA (titolo originale)
  • Alice au pays des merveilles Francia
  • Alice i underlandet Svezia
  • Alice ihmemaassa Finlandia
  • Alice nel paese delle meraviglie Italia
  • Alice no País das Fadas Portogallo
  • Alice no País das Maravilhas Brasile
  • Alicia en el país de las maravillas Spagna
  • Alicja w Krainie Czarów Polonia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema