Maurizio di Savoia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurizio di Savoia
cardinale di Santa Romana Chiesa
1593 Maurice.jpg
Nato 10 gennaio 1593, Torino
Creato cardinale 10 dicembre 1607 da papa Paolo V
Deceduto 4 ottobre 1657, Torino

Maurizio di Savoia (Torino, 10 gennaio 1593Torino, 4 ottobre 1657) era figlio cadetto di Carlo Emanuele I, duca di Savoia e di Caterina Michela d'Asburgo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Avviato giovanissimo alla carriera ecclesiastica, per motivi puramente politici, al punto che non prese mai i voti (è cardinale all'età di 15 anni), divenne successivamente vescovo di Vercelli. Fu nominato "protettore di Francia" presso la Santa Sede.

Partecipò al conclave del 1623 che elesse papa Urbano VIII. Dopo il trattato di Rivoli (1634) si schierò con gli spagnoli assumendo per la Spagna la medesima carica che aveva ricoperto per la Francia.

Alla morte del fratello Vittorio Amedeo I, già duca di Savoia, si schierò al fianco dell'altro fratello, Tommaso Francesco, principe di Carignano, contro la cognata Maria Cristina di Borbone-Francia, che dirigeva il ducato in qualità di reggente, prima in nome del figlio Francesco Giacinto e poi, alla morte di quest'ultimo, in nome del nuovo avente diritto al titolo di duca di Savoia Carlo Emanuele.

Fu cardinale dal 1607 al 1642, quando sposò Ludovica di Savoia.

La nobiltà, il clero e l'alta borghesia si dividevano in due partiti: i cosiddetti "principisti", filo-spagnoli e sostenitori di Tommaso, e "madamisti", filo-francesi e sostenitori della "madama reale" (così veniva chiamata Maria Cristina). Ad agosto del 1639 Maria Cristina fu costretta a fuggire con il figlio Carlo Emanuele da Torino, ormai in mano a truppe principiste. Tuttavia, già a novembre, la reggente ed il piccolo futuro duca poterono rientrare in Torino, che le truppe francesi del marchese d'Harcourt avevano liberato dalle truppe avversarie.

Concluse un accordo con Maria Cristina nel 1642, ottenendo la luogotenenza di Nizza e la mano della tredicenne nipote, Ludovica Cristina di Savoia, figlia della stessa Maria Cristina (e sua erede) e del defunto fratello Vittorio Amedeo I, che sposò all'ottenimento della necessaria dispensa papale.

Lasciata la porpora cardinalizia, si dedicò a studi filosofici e letterari. Morì nell'odierna Villa della Regina senza lasciare eredi.

Oggi la salma è tumulata alla Sacra di San Michele.

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Duchi di Savoia
e Re di Sardegna
Casa Savoia

Armoiries Savoie 1630.svg

Figli
Figli
Figli
NOTA
Dal 1720 Vittorio Amedeo II divenne anche re di Sardegna. Vedi Casa Savoia Regno di Sardegna.
Maurizio di Savoia Padre:
Carlo Emanuele I di Savoia
Nonno paterno:
Emanuele Filiberto I di Savoia
Bisnonno paterno:
Carlo III di Savoia
Trisnonno paterno:
Filippo II di Savoia
Trisnonna paterna:
Claudina di Bretagna
Bisnonna paterna:
Beatrice di Portogallo
Trisnonno paterno:
Manuele I del Portogallo
Trisnonna paterna:
Maria d'Aragona e Castiglia
Nonna paterna:
Margherita di Francia
Bisnonno paterno:
Francesco I di Francia
Trisnonno paterno:
Carlo di Valois-Angoulême
Trisnonna paterna:
Luisa di Savoia
Bisnonna paterna:
Claudia di Francia
Trisnonno paterno:
Luigi XII di Francia
Trisnonna paterna:
Anna di Bretagna
Madre:
Caterina Michela d'Asburgo
Nonno materno:
Filippo II di Spagna
Bisnonno materno:
Carlo V d'Asburgo
Trisnonno paterno:
Filippo d'Asburgo
Trisnonna paterna:
Giovanna di Castiglia
Bisnonna materna:
Isabella di Portogallo
Trisnonno materno:
Manuele I del Portogallo
Trisnonna materna:
Maria d'Aragona e Castiglia
Nonna materna:
Elisabetta di Valois
Bisnonno materno:
Enrico II di Francia
Trisnonno materno:
Francesco I di Francia
Trisnonna materna:
Claudia di Francia
Bisnonna materna:
Caterina de' Medici
Trisnonno materno:
Lorenzo II de' Medici
Trisnonna materna:
Madeleine de la Tour d'Auvergne

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Cardinale diacono di Santa Maria in Via Lata Successore CardinalCoA PioM.svg
Carlo Emmanuele Pio di Savoia 1626-1642 Antonio Barberini iuniore
Predecessore Cardinale Protodiacono Successore CardinalCoA PioM.svg
Carlo Emmanuele Pio di Savoia 1626-1642 Carlo di Ferdinando de' Medici