Ippolito Aldobrandini (1596-1638)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ippolito Aldobrandini
cardinale di Santa Romana Chiesa
Ippolito Aldobrandini (d. 1638).jpg
CardinalCoA PioM.svg
Nato 1596, Roma
Creato cardinale 19 aprile 1621 da papa Gregorio XV
Deceduto 19 luglio 1638, Roma

Ippolito Aldobrandini il Giovane (Roma, 1596Roma, 19 luglio 1638) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pronipote di papa Clemente VIII (Ippolito Aldobrandini senior), era figlio di Gianfrancesco Aldobrandini, principe di Rossano, e di Olimpia di Pietro. La sua famiglia vantava già numerosi membri nel collegio cardinalizio: Ippolito era pronipote di Giovanni Aldobrandini (1570), nipote di Pietro Aldobrandini (1593) e Cinzio Passeri Aldobrandini (1593) e fratello di Silvestro Aldobrandini (1603).

Venne creato cardinale diacono nel concistoro del 19 aprile 1621 da papa Gregorio XV, e ricevette la diaconia di Santa Maria Nuova. Abate commendatario di S. Angelo di Procida e di S. Maria della Gironda, fu Cardinale Camerlengo di Santa Romana Chiesa dal 1623 alla morte.

Morì nella sua residenza romana nel 1638: le esequie vennero celebrate nella Basilica dei Santi XII Apostoli e quindi la salma fu trasferita nella cappella di famiglia nella Basilica di Santa Maria sopra Minerva.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Camerlengo di Santa Romana Chiesa Successore COA Cardinal Camerlingue template.svg
Ludovico Ludovisi 1623 - 1638 Antonio Barberini

Controllo di autorità VIAF: 198713538