Lotus 94T

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lotus 94T
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Team Lotus
Categoria Formula 1
Squadra John Player Team Lotus
Progettata da Gérard Ducarouge
Martin Ogilvie
Sostituisce Lotus 93T
Sostituita da Lotus 95T
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in alluminio
Motore Renault-Gordini EF1 V6 Turbo
Trasmissione Lotus/Hewland FGA a 5 rapporti manuale
Dimensioni e pesi
Passo 2654 mm
Peso 545 kg
Altro
Carburante Elf
Pneumatici Pirelli
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio di Gran Bretagna 1983
Piloti 11. Elio De Angelis
12. Nigel Mansell
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
7 0 1 1

La Lotus 94T fu una vettura di Formula 1 con la quale il team inglese affrontò la seconda parte del campionato di F1 del 1983, sostituendo i modelli 93T e il 92. Fu la prima Lotus non disegnata da Colin Chapman. I progettisti furono Gérard Ducarouge e Martin Ogilvie, era spinta dal motore turbo della Renault, montava il cambio Lotus/Hewland ed era gommata Pirelli.

Aspetti tecnici[modifica | modifica sorgente]

Ducarouge riuscì a disegnare e creare questa vettura in sole cinque settimane di lavoro. Operò sulla base del modello 91 con cui la Lotus aveva affrontato il 1982, su cui venne posto il motore turbo V6 della Renault.

Stagione 1983[modifica | modifica sorgente]

La vettura venne impiegata dal Gran Premio di Gran Bretagna, nona gara della stagione. Nigel Mansell vi andò subito a punti, quarto. Ottenne poi due quinti (uno con De Angelis e uno con Mansell), ma il miglior gran premio fu quello d'Europa con il britannico che giunse terzo e conquistò il gpv (primo della carriera e primo per la Lotus dal Gran Premio degli Stati Uniti-Est 1978), e Elio de Angelis che vi conquistò la pole, anche per lui la prima della carriera, interrompendo così un digiuno per la casa inglese che durava dal Gran Premio del Canada 1978 (pole di Jean-Pierre Jarier).

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1