Jordan EJ15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jordan EJ15
Tiago Monteiro 2005 Canada.jpg
Tiago Monteiro in Canada
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Jordan
Categoria Formula 1
Squadra Jordan Grand Prix
Progettata da John McQuillian
Simon Phillips
Sostituisce Jordan EJ14
Descrizione tecnica
Meccanica
Motore Toyota RVX-05 V10
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4600 mm
Peso 605 kg
Altro
Carburante Esso
Pneumatici Bridgestone
Avversarie Vetture di Formula 1 2005
Risultati sportivi
Debutto Australia Gran Premio d'Australia 2005
Piloti 18. Portogallo Tiago Monteiro
19. India Narain Karthikeyan
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 0 0 0
Campionati costruttori 0
Campionati piloti 0

La Jordan EJ15 è una vettura di Formula 1, costruita dalla Jordan per partecipare al campionato del 2005. La monoposto, guidata dal portoghese Tiago Monteiro e dall'indiano Narain Karthikeyan, è stata l'ultima vettura a realizzata dalla Jordan Grand Prix Toyota.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La presentazione ufficiale della vettura, progettata da John McQuillian e Simon Phillips, si tenne il 25 febbraio 2005 a Mosca, presso la Piazza Rossa.[1] Tra i cambiamenti vi era l'adozione dei motori Toyota, forniti dalla casa giapponese al posto dei Cosworth.

A partire dal Gran Premio d'Italia, venne introdotta una versione evoluta della vettura, denominata EJ15B, guidata inizialmente dal solo Monteiro e poi anche da Karthikeyan.[2] Le prestazioni della monoposto erano pessime l'unico punto a favore era l'affidabiltà (Sei ritiri in diciannove gran premi) dopo la più brutta stagione della storia di questo team (La migliore nel 1999°con 2°vittorie 61°punti e il 3º posto nel mondiale costruttori) che si e chiuso con il 9º posto nel mondiale costruttori con 12 punti conquistati .

Stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Campionato mondiale di Formula 1 2005.

La EJ15, guidata da due piloti debuttanti in Formula 1, riuscì ad ottenere un terzo e un quarto posto al Gran Premio degli Stati Uniti 2005, caratterizzato dalla presenza al via delle sole vetture gommate Bridgestone. Monteiro, che arrivò al traguardo in 18 delle 19 gare disputate, riuscì a giungere in zona punti anche nel GP del Belgio, a bordo della versione evoluta EJ15B. La EJ15 (versione evoluta EJ15B dal gp d'Italia) è stata la monoposto peggiore in termini di prestazioni realizzata dalla Jordan Gran Prix Toyota a tal punto che le scarse prestazioni durante la stagione 2005 hanno costretto al ritiro il team (1991-2005) vendendolo al gruppo Russo Midland capeggiato dal miliardario canadese Alex Shnaider (MF1 Racing Toyota) che aveva rilevato la Jordan Gran Prix Toyota per partecipare al campionato di Formula 1 nel 2006.

Risultati completi in Formula 1[modifica | modifica sorgente]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Europe.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Turkey.svg Flag of Italy.svg Flag of Belgium.svg Flag of Brazil.svg Flag of Japan.svg Flag of the People's Republic of China.svg Punti Pos.
2005 Jordan Grand Prix Toyota RVX-05 V10 B Portogallo Monteiro 16 12 10 13 12 13 15 10 3 13 17 17 13 15 17 8 Rit 13 11 12
India Karthikeyan 15 11 Rit 12 13 Rit 16 Rit 4 15 Rit 16 12 14 20 11 15 15 Rit
Paesi Bassi Doornbos TP TP TP TP TP TP TP TP TP
Francia Montagny TP
Danimarca Kiesa TP TP TP TP TP TP TP
Giappone Yamamoto TP

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Red Square launch for Jordan in Formula1.com, Formula One Management, 25-02-2005.
  2. ^ New Jordan ready to race in Italy in Formula1.com, Formula One Management, 31-08-2005.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1