Gran Premio motociclistico di Catalogna 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Catalogna GP di Catalogna 2014
839º GP della storia del Motomondiale
7ª prova su 18 del 2014
Catalunya (2004-2006).svg
Data 15 giugno 2014
Nome ufficiale GP Monster Energy de Catalunya
Circuito di Catalogna
Percorso 4,727 km
Clima soleggiato
Risultati
MotoGP
213º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 118,175 km
Pole position Giro più veloce
Spagna Dani Pedrosa Spagna Marc Márquez
Honda in 1min 40s 985ms Honda in 1min 42s 182ms
(nel giro 2 di 25)
Podio
1. Spagna Marc Márquez
Honda
2. Italia Valentino Rossi
Yamaha
3. Spagna Dani Pedrosa
Honda
Moto2
75º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 108,721 km
Pole position Giro più veloce
Spagna Esteve Rabat Spagna Esteve Rabat
Kalex in 1min 46s 569ms Kalex in 1min 47s 094ms
(nel giro 3 di 23)
Podio
1. Spagna Esteve Rabat
Kalex
2. Spagna Maverick Viñales
Kalex
3. Francia Johann Zarco
Caterham Suter
Moto3
41º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 103,994 km
Pole position Giro più veloce
Spagna Álex Márquez Regno Unito John McPhee
Honda in 1min 50s 232ms Honda in 1min 51s 299ms
(nel giro 5 di 22)
Podio
1. Spagna Álex Márquez
Honda
2. Italia Enea Bastianini
KTM
3. Spagna Efrén Vázquez
Honda

Il Gran Premio motociclistico di Catalogna 2014 è stata la settima prova del motomondiale del 2014.

Le gare delle tre classi hanno visto vincere: Marc Márquez in MotoGP, Esteve Rabat in Moto2 e Álex Márquez in Moto3.

In occasione di questo fine settimana di gare, viene celebrato il 65º anniversario del motomondiale, sono infatti passati esattamente 65 anni da quel 13 giugno del 1949, quando prese il via la prima prova della prima edizione del campionato mondiale velocità con la gara della classe 350 del Tourist Trophy 1949.[1]

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

Settima affermazione stagionale su sette GP corsi per lo spagnolo Marc Márquez con la Honda RC213V, il pilota del team Repsol Honda sale sul gradino più alto del podio anche in questa gara, lasciando Valentino Rossi al secondo posto e Dani Pedrosa al terzo.

Grazie alla trentanovesima vittoria della sua carriera nel motomondiale, tredicesima complessiva in MotoGP, Márquez prosegue il suo personale ruolino di marcia in campionato a punteggio pieno con 175 punti totali, grazie ai quali riesce a staccare Rossi (in seconda posizione in graduatoria) di 58 punti e Pedrosa (terzo in classifica mondiale) sotto di 63 punti.

Soltanto al quarto posto Jorge Lorenzo (secondo nel precedente GP d'Italia), mentre Michele Pirro, presente a questa gara grazie ad una wild card, arriva 14º e Michel Fabrizio, sostituto dell’infortunato Danilo Petrucci nel team Octo IodaRacing, chiude ultimo in ventesima posizione.

Dal punto di vista statistico, da rimarcare come questa di Márquez sia la centesima vittoria per la Honda come costruttore in MotoGP, da quando nel 2002 è stata istituita tale classe.[2]

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
93 Spagna Marc Márquez Repsol Honda Honda RC213V 25 42min 56s 914ms 25
46 Italia Valentino Rossi Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 25 +0.512 20
26 Spagna Dani Pedrosa Repsol Honda Honda RC213V 25 +1.834 16
99 Spagna Jorge Lorenzo Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 25 +4.540 13
6 Germania Stefan Bradl LCR Honda MotoGP Honda RC213V 25 +11.148 11
41 Spagna Aleix Espargaró NGM Forward Racing Forward Yamaha 25 +14.213 10
44 Spagna Pol Espargaró Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 25 +16.127 10º 9
4 Italia Andrea Dovizioso Ducati Team Ducati Desmosedici 25 +16.175 8
29 Italia Andrea Iannone Pramac Racing Ducati Desmosedici 25 +18.040 11º 7
10º 38 Regno Unito Bradley Smith Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 25 +24.781 6
11º 68 Colombia Yonny Hernández Energy T.I. Pramac Racing Ducati Desmosedici 25 +37.153 5
12º 69 Stati Uniti Nicky Hayden Drive M7 Aspar Honda RCV1000R 25 +43.299 16º 4
13º 45 Regno Unito Scott Redding GO&FUN Honda Gresini Honda RCV1000R 25 +43.407[3] 14º 3
14º 51 Italia Michele Pirro Ducati Team Ducati Desmosedici 25 +55.157 15º 2
15º 7 Giappone Hiroshi Aoyama Drive M7 Aspar Honda RCV1000R 25 +59.191 20º 1
16º 23 Australia Broc Parkes Paul Bird Motorsport PBM 25 +1'00.906 19º
17º 70 Regno Unito Michael Laverty Paul Bird Motorsport PBM 25 +1'01.284 21º
18º 5 Stati Uniti Colin Edwards NGM Forward Racing Forward Yamaha 25 +1'06.121 17º
19º 8 Spagna Héctor Barberá Avintia Racing Avintia 25 +1'25.195 22º
20º 84 Italia Michel Fabrizio Octo IodaRacing ART 25 +1'40.665 24º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
63 Francia Mike Di Meglio Avintia Racing Avintia 17 23º
35 Regno Unito Cal Crutchlow Ducati Team Ducati Desmosedici 10 13º
19 Spagna Álvaro Bautista GO&FUN Honda Gresini Honda RC213V 3 12º
17 Rep. Ceca Karel Abraham Cardion AB Motoracing Honda RCV1000R 1 18º

Moto2[modifica | modifica wikitesto]

Esteve Rabat con la Kalex Moto2 del team Marc VDS Racing vince la gara, conquistando la sua personale settima affermazione in carriera nel motomondiale, quarta in questa stagione. Accompagnano il vittorioso pilota spagnolo sul palco di premiazione: Maverick Viñales del team Paginas Amarillas HP 40 al secondo posto e Johann Zarco terzo, che porta per la prima volta la Caterham sul podio di una gara del motomondiale.

Con tale vittoria Rabat rafforza la sua prima posizione in classifica di campionato, guadagnando 12 punti a Mika Kallio (compagno di squadra di Rabat e principale rivale per il titolo mondiale, vista la seconda posizione in graduatoria), con il pilota finlandese che si posiziona quarto in questa gara.

Dal punto di vista statistico, Lorenzo Baldassarri, arrivando undicesimo sul traguardo, totalizza i primi punti della sua carriera nel motomondiale.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
53 Spagna Esteve Rabat Marc VDS Racing Kalex Moto2 23 41min 23s 197ms 25
40 Spagna Maverick Viñales Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 23 +4.244 20
5 Francia Johann Zarco AirAsia Caterham Caterham Suter 23 +11.157 16
36 Finlandia Mika Kallio Marc VDS Racing Kalex Moto2 23 +11.301 13
12 Svizzera Thomas Lüthi Interwetten Paddock Suter MMX2 23 +11.424 11
54 Italia Mattia Pasini NGM Forward Racing Kalex Moto2 23 +16.761 10
88 Spagna Ricard Cardús Tech 3 Tech 3 Mistral 610 23 +21.275 20º 9
49 Spagna Axel Pons AGR Team Kalex Moto2 23 +32.793 22º 8
23 Germania Marcel Schrötter Tech 3 Tech 3 Mistral 610 23 +32.932 17º 7
10º 95 Australia Anthony West QMMF Racing Speed Up SF14 23 +32.960 27º 6
11º 7 Italia Lorenzo Baldassarri Gresini Moto2 Suter MMX2 23 +33.076 24º 5
12º 60 Spagna Julián Simón Italtrans Racing Kalex Moto2 23 +33.369 18º 4
13º 30 Giappone Takaaki Nakagami IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 23 +36.190 25º 3
14º 77 Svizzera Dominique Aegerter Technomag carXpert Suter MMX2 23 +40.703 10º 2
15º 96 Francia Louis Rossi SAG Team Kalex Moto2 23 +40.904 26º 1
16º 2 Stati Uniti Josh Herrin AirAsia Caterham Caterham Suter 23 +47.541 29º
17º 97 Spagna Román Ramos QMMF Racing Speed Up SF14 23 +47.593 32º
18º 70 Svizzera Robin Mulhauser Technomag carXpert Suter MMX2 23 +47.644 30º
19º 25 Malesia Azlan Shah IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 23 +54.002 33º
20º 18 Spagna Nicolás Terol Mapfre Aspar Suter MMX2 23 +59.057 23º
21º 21 Italia Franco Morbidelli Italtrans Racing Kalex Moto2 23 +1'07.827 12º
22º 8 Regno Unito Gino Rea AGT REA Racing Suter MMX2 23 +1'11.853 28º
23º 45 Giappone Tetsuta Nagashima Teluru Team JiR Webike TSR 23 +1'22.101 31º
24º 10 Thailandia Thitipong Warokorn APH PTT The Pizza SAG Kalex Moto2 23 +1'25.699 34º
25º 4 Svizzera Randy Krummenacher Octo IodaRacing Suter MMX2 23 +1'26.978 19º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
15 San Marino Alex De Angelis Tasca Racing Suter MMX2 19 13º
19 Belgio Xavier Siméon Federal Oil Gresini Suter MMX2 17 21º
81 Spagna Jordi Torres Mapfre Aspar Suter MMX2 16 16º
39 Spagna Luis Salom Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 2 11º
94 Germania Jonas Folger AGR Team Kalex Moto2 2
11 Germania Sandro Cortese Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 1
55 Malesia Hafizh Syahrin Petronas Raceline Malaysia Kalex Moto2 1 14º
22 Regno Unito Sam Lowes Speed Up Speed Up SF14 0
3 Italia Simone Corsi NGM Forward Racing Kalex Moto2 0 15º

Moto3[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver ottenuto la prima pole position della sua carriera nel motomondiale, il pilota spagnolo Álex Márquez con la Honda NSF250R del team Estrella Galicia 0,0, realizza in gara la sua prima vittoria stagionale, seconda in carriera nel motomondiale, che permette alla Honda di ottenere la sua prima affermazione come costruttore in Moto3 (nel 2012 la FTR M3 dotata di motore Honda aveva vinto sette gare in questa classe).

Primo posizionamento a podio della sua carriera nel motomondiale per Enea Bastianini che, giunto solamente alla settima presenza iridata, ottiene il secondo posto con la KTM RC 250 GP del team Junior Team GO&FUN con Efrén Vázquez al terzo posto a completare il podio. Primo giro veloce in gara nel motomondiale per il pilota britannico John McPhee, che però giunge solo nono al traguardo.

Giungono rispettivamente quarto e quinto Jack Miller e Romano Fenati, con l'australiano, leader della classifica mondiale con 117 punti, che guadagna due punti sul pilota italiano, che però rimane ugualmente secondo in graduatoria di campionato con 110 punti.

Dal punto di vista statistico, da segnalare come la vittoria di un pilota equipaggiato da moto Honda interrompe una serie di 27 vittorie consecutive di piloti dotati di motociclette KTM in questa specifica classe (4 nelle ultime quattro gare del 2012, tutte le 17 in calendario nel 2013 e le prime 6 di questa stagione).

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
12 Spagna Álex Márquez Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 22 41min 11s 656ms 25
33 Italia Enea Bastianini Junior Team GO&FUN KTM RC 250 GP 22 +3.236 20
7 Spagna Efrén Vázquez SaxoPrint-RTG Honda NSF250R 22 +3.512 16
8 Australia Jack Miller Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 22 +3.764 13
5 Italia Romano Fenati SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 22 +3.862 16º 11
41 Sudafrica Brad Binder Ambrogio Racing Mahindra MGP3O 22 +4.048 10
32 Spagna Isaac Viñales Calvo Team KTM RC 250 GP 22 +4.131 9
31 Finlandia Niklas Ajo Avant Tecno Husqvarna Ajo Husqvarna FR 250 GP 22 +9.781 8
17 Regno Unito John McPhee SaxoPrint-RTG Honda NSF250R 22 +18.578 10º 7
10º 21 Italia Francesco Bagnaia SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 22 +18.597 20º 6
11º 10 Francia Alexis Masbou Ongetta-Rivacold Honda NSF250R 22 +18.982 17º 5
12º 44 Portogallo Miguel Oliveira Mahindra Racing Mahindra MGP3O 22 +19.042 4
13º 19 Italia Alessandro Tonucci CIP Mahindra MGP3O 22 +19.328 14º 3
14º 98 Rep. Ceca Karel Hanika Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 22 +19.623 15º 2
15º 84 Rep. Ceca Jakub Kornfeil Calvo Team KTM RC 250 GP 22 +19.983 11º 1
16º 63 Malesia Zulfahmi Khairuddin Ongetta-AirAsia Honda NSF250R 22 +20.394 18º
17º 52 Regno Unito Danny Kent Red Bull Husqvarna Ajo Husqvarna FR 250 GP 22 +21.011 19º
18º 61 Australia Arthur Sissis Mahindra Racing Mahindra MGP3O 22 +35.095 27º
19º 65 Germania Philipp Öttl Interwetten Paddock Kalex KTM 22 +35.340 30º
20º 43 Germania Luca Grünwald Kiefer Racing Kalex KTM 22 +35.589 25º
21º 3 Italia Matteo Ferrari San Carlo Team Italia Mahindra MGP3O 22 +35.702 22º
22º 91 Argentina Gabriel Rodrigo RBA Racing KTM RC 250 GP 22 +36.232 34º
23º 57 Brasile Eric Granado Calvo Team KTM RC 250 GP 22 +36.300 26º
24º 51 Paesi Bassi Bryan Schouten CIP Mahindra MGP3O 22 +38.535 29º
25º 11 Belgio Livio Loi Marc VDS Racing Kalex KTM 22 +38.536 23º
26º 9 Paesi Bassi Scott Deroue RW Racing GP Kalex KTM 22 +38.606 28º
27º 95 Francia Jules Danilo Ambrogio Racing Mahindra MGP3O 22 +42.593 32º
28º 58 Spagna Juanfran Guevara Mapfre Aspar Kalex KTM 22 +56.150 13º
29º 55 Italia Andrea Locatelli San Carlo Team Italia Mahindra MGP3O 22 +56.210 31º
30ª 22 Spagna Ana Carrasco RW Racing GP Kalex KTM 22 +1'01.152 35ª
31º 4 Venezuela Gabriel Ramos Kiefer Racing Kalex KTM 22 +1'01.249 33º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
42 Spagna Álex Rins Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 4
38 Malesia Hafiq Azmi SIC-AJO KTM RC 250 GP 1 21º
6 Spagna María Herrera Junior Team Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 1 24ª
23 Italia Niccolò Antonelli Junior Team GO&FUN KTM RC 250 GP 0 12º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 65º anniversario della storia dei Grand Prix in motogp.com, Dorna Sports S.L., 15 giugno 2014.
  2. ^ Adriano, Honda raggiunge le 100 vittorie in MotoGP in motoblog.it, Blogo.it, 16 giugno 2014.
  3. ^ Penalizzato per aver tagliato una chicane.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2014
Flag of Qatar.svg Flag of Texas.svg Flag of Argentina.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2013
Gran Premio motociclistico di Catalogna
Altre edizioni
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moto