Giovanni Spagnolli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Spagnolli
Giovanni Spagnolli.jpg

Presidente del Senato della Repubblica
Durata mandato 27 giugno 1973 –
4 luglio 1976
Predecessore Amintore Fanfani
Successore Amintore Fanfani

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
sen. Giovanni Spagnolli
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Rovereto
Data nascita 26 ottobre 1907
Luogo morte Rovereto
Data morte 5 ottobre 1984
Legislatura III, IV, V, VI Legislatura

Giovanni Spagnolli (Rovereto, 26 ottobre 1907Rovereto, 5 ottobre 1984) è stato un politico italiano, presidente del Senato dal 1973 al 1976.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato il 26 ottobre del 1907 a Rovereto, città, al tempo, del Tirolo austro-ungarico. Iniziò gli studi liceali presso l'Imperial Regio Ginnasio di Rovereto. Profugo con la famiglia (originaria di Isera) a Dornbirn, nel Vorarlberg durante la Grande Guerra, torna nella sua città dopo il 1918, per completarvi gli studi fino al termine del Liceo.

A 19 anni, per l'università sceglie Milano, convinto che questo "salto dalla provincia" possa giovare al suo futuro: consegue due Lauree e Agostino Gemelli lo trattiene come Vice-Segretario Amministrativo dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Impegno politico[modifica | modifica wikitesto]

La ditta Feltrinelli legnami, con molti contatti in Trentino, lo chiama a sua volta come Amministratore. Negli anni della Resistenza si occupa in Brianza e a Milano di scuotere le coscienze ed organizzare le file del nuovo partito della Democrazia Cristiana, di cui diventa Segretario milanese. Collabora da Roma alla ricostruzione dell'Italia attraverso i piani dell'UNRRA-CAASAS per dare nuove case a milioni di senza tetto.

Dal 1953 per 23 anni è eletto parlamentare nel Collegio di Rovereto e dal 1974 al 1976 ricopre la carica di Presidente del Senato (il primo Alpino in quella posizione[1]). Lascia la vita politica nel 1976 per occuparsi ancora con entusiasmo del CAI, di cui è stato presidente dal 1971 al 1980, e di problematiche di volontariato internazionale.

Muore colpito da ictus nel 1984.

Incarichi governativi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Vettorazzo, Anche Giovanni Spagnolli era alpino, Associazione Nazionale Alpini. URL consultato il 26 dicembre 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Senato italiano Successore Emblem of Italy.svg
Amintore Fanfani 27 giugno 1973 - 4 luglio 1976 Amintore Fanfani

Controllo di autorità VIAF: 33824891 LCCN: n2002112049