Giardino dei Giusti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Giardino dei Giusti è un giardino dedicato ai Giusti che, nel mondo, si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l'umanità e ai totalitarismi.

Il Giardino dei Giusti di Gerusalemme[modifica | modifica wikitesto]

Giardino dei Giusti tra le Nazioni con sullo sfondo il Muro d'Onore

Il primo Giardino dei Giusti, nato a Gerusalemme nel 1960, è dedicato ai Giusti tra le nazioni. Il promotore è Moshe Bejski, salvato da Oskar Schindler. Moshe Bejski ha dedicato la propria vita a ricercare nel mondo i Giusti tra le nazioni: può rendere l'idea la portata della sua ricerca se si pensa che tra il 1963 e il 2001 ne sono stati commemorati circa 20.000 di cui 295 italiani[1]. Il giardino si trova nel museo di Yad Vashem e ricorda i Giusti non ebrei che hanno salvato la vita a ebrei durante la Shoah. La commemorazione fino agli anni novanta era effettuata piantando alberi in onore dei Giusti tra le nazioni[1]. Oggi, non essendoci più spazio per le piantumazioni, è stato costruito nel giardino il Muro d'Onore su cui ne vengono scolpiti i nomi[2].

I Giardini dei Giusti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il presidente di Gariwo la foresta dei Giusti, lo scrittore e giornalista Gabriele Nissim, ha proposto l'istituzione di Giardini in tutto il mondo[1].

In Italia sono stati creati nel tempo i seguenti Giardini dei Giusti (in ordine di data di apertura):

Stele posta all'ingresso del Giardino dei Giusti di tutto il mondo di Milano

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Opuscolo: "giardino dei giusti", Comune di Firenze - Assessorato all'ambiente
  2. ^ A Gerusalemme il primo giardino per ricordare i Giusti della Shoah. URL consultato il 19 marzo 2013.
  3. ^ Giardino dei Giusti di tutto il Mondo di Milano, il primo di una serie di giardini aperti in Italia
  4. ^ Il giardino di Milano nel sito della Gariwo
  5. ^ Sito del Comitato della Foresta dei Giusti.
  6. ^ A Bellaria una piazza e due querce per ricordare i Giusti della Shoah. URL consultato il 12 marzo 2013.
  7. ^ Un Bosco per i Giusti in Brianza. URL consultato il 12 marzo 2013.
  8. ^ Inaugurazione riportata dal sito del Gariwo
  9. ^ TT-TG: A Brescia il giardino dei Giusti, Teletutto, 4 marzo 2013. URL consultato il 12-03-2013.
  10. ^ Dolfo Nino, Brescia e il suo giardino dei giusti in Corriere della Sera, 5 marzo 2013, p. 6. URL consultato il 12 marzo 2013.
  11. ^ La Giunta approva l'intitolazione di nove tra percorsi ciclo-pedonali, giardini, e rotatorie. URL consultato il 20 agosto 2013.
  12. ^ Comunicato stampa del Comune di Thiene relativo all'inaugurazione del Giardino voluta dal Comune di Thiene, con la partecipazione degli Amici della Resistenza e del Gruppo Huomologando

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lorenzo Consalez e Alessandro Rocca, Il Giardino a crescita illimitata - Riflessioni e progetti per il giardino dei Giusti di Milano, Proedi Editore, Milano 2013 ISBN 978-88-97350-20-0
  • Alessandro Rocca, Gariwo, il giardino a crescita illimitata, Gariwo, the garden of unlimited growth Fascicolo in Rivista Territorio, Franco Angeli, Milano 2012 Gariwo, il giardino a crescita illimitata

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]