Casale Marittimo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casale Marittimo
comune
Casale Marittimo – Stemma Casale Marittimo – Bandiera
Casale Marittimo – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Pisa-Stemma.png Pisa
Amministrazione
Sindaco Fabrizio Burchianti (lista civica per Casale) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 43°17′51″N 10°37′00″E / 43.2975°N 10.616667°E43.2975; 10.616667 (Casale Marittimo)Coordinate: 43°17′51″N 10°37′00″E / 43.2975°N 10.616667°E43.2975; 10.616667 (Casale Marittimo)
Altitudine 214 m s.l.m.
Superficie 14,32 km²
Abitanti 1 067[1] (31-12-2010)
Densità 74,51 ab./km²
Comuni confinanti Bibbona (LI), Cecina (LI), Guardistallo
Altre informazioni
Cod. postale 56040
Prefisso 0586
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 050006
Cod. catastale B878
Targa PI
Cl. sismica zona 3s (sismicità bassa)
Nome abitanti casalesi
Giorno festivo 8 settembre, detto anche "il dìotto"
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casale Marittimo
Posizione del comune di Casale Marittimo all'interno della provincia di Pisa
Posizione del comune di Casale Marittimo all'interno della provincia di Pisa
Sito istituzionale

Casale Marittimo è un comune di 1.067 abitanti della provincia di Pisa.

« Siede in un colle, cui sovrasta un più alto poggio ov'era Casale Vecchio, ora affatto diruto. Di Casale nuovo trovasi memoria fino dal 1004: i Conti di Monte Scudaio nel 1406 lo cederono ai Fiorentini. Nell'alto del colle è il recinto dell'antico castello con porta munita di antiporti: nella maggior sommità era la rocca, ora ridotta a terrazza : presso di essa è la Parrocchia assai angusta. Sotto il castello, nella pendice meridionale è un grosso borgo con pubblico oratorio. »
(Attilio Zuccagni-Orlandini, Indicatore topografico della Toscana granducale (1856)[2])

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Casale Marittimo si trova nella Maremma Pisana su un colle che domina la Val di Cecina e dista 12 chilometri dal litorale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fu castello e centro principale della zona sotto i conti della Gherardesca. Nominato già nel 1004, nel 1406 passò sotto il dominio fiorentino, seguendone le sorti. Nel 1684 venne dato in feudo ai Ridolfi e nel 1738 entrò a far parte del marchesato di Riparbella.[3]

Nel plebiscito del 1860 per l'annessione al Regno d'Italia su 320 votanti ci fu solo 1 voto contrario.[4]

Nel 1862 il comune, fino ad allora chiamato "Casale nelle Maremme", fu denominato "Casale di Val di Cecina", finché nel 1900 assunse l'attuale denominazione.[5]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

Cappella della Madonna delle Grazie

Teatri[modifica | modifica sorgente]

Teatro di Casale Marittimo
  • Teatro Comunale di Casale Marittimo

Situato in via Roma n. 50, ha una capienza totale di 80 posti. Della struttura originaria realizzata nell'Ottocento oggi non rimane nulla in quanto, a seguito dei lavori di ristrutturazione eseguiti nel 1987 su progetto dell'architetto Carli di Cecina, l'originario teatro è stato trasformato in sala culturale polivalente.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[6]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Attilio Zuccagni-Orlandini, Indicatore topografico della Toscana granducale, Giuseppe Polverini Editore, Firenze 1856, p. 70.
  3. ^ S. Mordhorst, Guida alla Val di Cecina, Siena 1996, p. 49.
  4. ^ L. Carbone, La Toscana e i suoi comuni: storia territorio popolazione e gonfaloni delle libere comunità toscane, 1985, p. 320.
  5. ^ S. Mordhorst, Guida alla Val di Cecina, Siena 1996, p. 51.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]