Carne sintetica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(EN)
« We shall escape the absurdity of growing a whole chicken in order to eat the breast or wing, by growing these parts separately under a suitable medium. »
(IT)
« Sfuggiremo all'assurdità di far crescere un pollo intero, solo per mangiarne il petto o l'ala, facendo crescere queste parti separatamente in un ambiente adatto. »
(Winston Churchill, Fifty Years Hence, The Strand Magazine (dicembre 1931))

La carne sintetica o carne artificiale o carne in vitro è carne prodotta senza utilizzo di animali.

La prima carne creata con successo è stata quella di agnello nel 2008. Scienziati dell'Università di Maastricht pensano di riuscire a creare per il 2012 la prima salsiccia sintetica e il primo hamburger.

Questa prima generazione di carne sintetica assomiglia piuttosto a una poltiglia di carne, e un obiettivo a lungo termine è di far crescere appieno il tessuto muscolare da cambiarne così la consistenza della carne.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

La tecnica consiste nel prelevare cellule muscolari e nutrirle con proteine. Le tecniche di creazione della carne sintetica sono state approvate sin dal 1995 dalla Food and Drug Administration.

In linea teorica si può creare il tessuto muscolare di qualsiasi animale, incluso l'essere umano.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia