Reattore nucleare a sali fusi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schema del reattore ai Sali fusi.

Un reattore nucleare ai sali fusi (MSR) è un tipo di reattore nucleare a fissione dove il refrigerante primario, o persino il combustibile stesso è un miscuglio di sale fuso. I reattori MSRs operano ad una temperatura superiore a quelli refrigerati ad acqua per un rendimento termodinamico superiore, mentre restano ad una pressione di vapore bassa.

Operando vicino alla pressione atmosferica riduce lo stress meccanico, quindi semplificando gli aspetti del design e migliorando la sicurezza. Dovrebbe essere possibile costruire e operare reattori ai sali fusi più economicamente delle centrali a carbone.[1]

Il combustibile nucleare può essere solido o dissolto nel refrigerante stesso. In molti progetti il combustibile nucleare è dissolto in un refrigerante di sali di fluoruro sciolti, come tetrafluoruro di uranio (UF4). Il fluido diventa critico in un nucleo di grafite che serve da moderatore. I design solidi fanno affidamento su combustibili ceramici disperse in una matrice di grafite, con i sali sciolti che forniscono raffreddamento a bassa pressione e calore elevato. I sali sono molto più efficienti dell' acqua a rimuovere il calore dal nucleo, riducendo il necessito di pompaggio, tubazioni e riducendo le dimensioni del nucleo.

Il primo Aircraft Reactor Experiment era principalmente motivato dal piccolo design che poteva fornire, mentre il Salt reactor experiment (1965-1969) era un prototipo per una centrale elettronucleare autofertilizzante a ciclo combustibile a torio. Una dei 8Reattore nucleare di IV generazione è un reattore refrigerato a sali fusi, a combustibile solido; il riferimento iniziale era di 1000 MWe[2] con la dislocazione nel data obiettivo nel 2040.[3]

Un altro vantaggio di un piccolo nucleo è che ha meno materiali che possono assorbire i neutroni.In un reattore che impiega il torio come combustibile, la migliorato economia dei neutroni che rende disponibili per fertilizzare il torio-232 in uranio-233. Quindi, il nucleo compatto fa il reattore a sali fusi particolarmente adatto per il ciclo del combustibile nucleare al torio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Aircraft Reactor Experiment[modifica | modifica wikitesto]

L' edificio per l' Aircraft Reactror Experiment, era l' ultimo addatato per il MSR.

Ricerca estesa nei reattori ai sali fusi inizio con il progetto U.S.A., Aircraft Reactor Experiment (ARE) in supporto al programma U.S.A., Aircraft Nuclear Propulsion.L' ARE era un esperimento reattore nucleare di 2.5 MWth progettato per raggiungere un'alta densità di potenza per l' uso come un motore per un bombardiere a alimentazione nucleare. Il progetto includeva diversi esperimenti inclusi un reattore ad alta temperatura e un test di motori collettivamente chiamato Heat Transfer Reactor Experiments: HTRE-1, HTRE-2 e HTRE-3 al National Reactor Test Station (adesso l' Idaho National Laboraty) anche un reattore sperimentale ai sali fusi ad alta temperatura al Oak Ridge National laboratori, l' ARE. L' ARE utilizzava i Sali di fluoruro NaF-ZrF4-UF4 (53-41-6 mol%) come combustibile, era moderato dall' ossido di berillio(BeO), usava il sodio liquido come il refrigerante secondario, e aveva una temperatura di picco di 860 °C.Opero a 100 MW-ora per oltre nove giorni nel 1954.Quest' esperimento usava la lega Inconel 600 per le strutture in metallo e i tubi.[4]

The Molten-Salt Reactor Experiment[modifica | modifica wikitesto]

Schema del MSRE

L' Oak Ridge National Laboratory (ORNL) prese la guida nella ricerca sul MSR attraverso il 1960 e molto del loro lavoro culmino con il Molten-Salt Reactor Experiment (MSRE). Il MSRE era una reattore test da 7.4 MWth simulando il nocciolo neutronico di un tipo di un reattore al torio ai Sali fusi autofertilizzante intrinsecamente sicuro chiamato Liquid floride thorium reactor. Testarono 233UF4 un combustibile fluido che ha un percorso di degrado unico che minimizza i rifiuti.La temperatura di 650 °C del reattore che potrebbe alimentare motori a calore ad alta efficienza come i motori a ciclo chiuso gas. La grande, costosa coperta fertilizzante di sale di torio fu omessa in favore di misuramenti di neutroni.

IL MSRE si trovava all' ORNL. I suoi tubi, il nocciolo e vari componenti strutturali era fata di Hastelloy-N e il suo moderatore era la grafite pirolitica. È andato critico nel 1965 e opero per quattro anni. Il combustibile per il MRSE era LiF-BeF2-ZrF4-UF4 (65-29-5-1), il nucleo di grafite lo moderava, il suo refrigerante era FLiBe (2LiF-BeF2). Raggiunse temperature fino a 650 °C e opero per l'equivalente di circa 1.5 anni di massima potenza.

Oak Ridge National Laboratory Molten Salt Breeder Reactor[modifica | modifica wikitesto]

Il culmine della ricerca dell' Oak Ridge National Laboratory tra gli anni 1970-1976 risulta nel design del Molten Salt Breeder Reactor (MSBR) che avrebbe utilizzato LiF BeF-2-4-THF UF 4 (72-16-12-0.4) come combustibile , doveva essere moderato dalla grafite con un programma di sostituzione 4 anni, utilizzare NaF NABF-4 come refrigerante secondario, e ha una temperatura di picco di 705 °C.[5] Il reattore ai sali fusi offriva molti vantaggi potenziali:

  • Design intrinsecamente sicuro (sicurezza dai componenti passivi e il forte coefficienti di temperatura negativo di reattività).
  • L' utilizzo di un abbondante approvvigionamento di torio per allevare l'uranio-233 combustibile.
  • Molti più pulito: con un sistema completo di riciclo, i rifiuti sono principalmente prodotti di fissione, la maggiore parte delle quali ha un temo di dimezzamento breve rispetto ai rifiuti attinidi. Questo può portare ad una significativa riduzione del periodo di contenimento geologico(300 anni invece di decina di migliaia).
  • La fase liquida del combustibile permette di estrarre non solo i prodotti di fissioni ma anche di separarli tra loro ricavando prodotti di fissione potenzialmente utili per essere raccolti e venduti.
  • Può “bruciare” alcuni rifiuti radioattivi problematici (con elementi transuranici dai tradizionali reattori nucleari a combustibile solido)
  • Possibile anche in piccolo, anche da 2-8 MW o da 1-3 MW. Reattori per sottomarini o aeromobili.
  • Può reagire alle variazioni di carico in meno di 60 secondi ( a differenza dei “tradizionali” a combustibile solido)

Il progetto Molten Salt Breeder Reactor ricevette fondi fino al 1976.Aggiustato per inflazione ai dollari del 1991, il progetto ricevette $38.9 milioni dal 1968 al 1976; per confronto, la ricerca sul LMFBR ricevette $1459.6 milioni aggiustati per l' inflazione (circa 37.5 volte tante) durante lo stesso periodo .[6] Seguono le ragione per la cancellazione del programma:

  • Il supporto politico e tecnico per il programma nei stati uniti era troppo sottile geograficamente.Nei stati uniti, solo a Oak Ridge, Tennese, la tecnologia era ben capita.[7]
  • Il programma MSR era in competizione con il programma dei reattori autofertilizzanti veloci, che ha ottenuto un rapido avviso e aveva abbondanti fondi per lo sviluppo del governo venivano spesi in molti parti dei stati uniti.Quando il programma di sviluppo MSR era progredito abbastanza per giustificare un programma notevolmente ampliata portandolo allo sviluppo commerciale, l' AEC non potevano giustificare la diversione dei fondi consistenti dal LMFBR a un programma concorrente.

Sviluppi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Reattore a sale fuso ad altissima temperatura[modifica | modifica wikitesto]

La ricerca sta riprendendo per i reattori che utilizzano il sale fuso come refrigerante. Sia i reattori convenzionali sia i Reattori ad altissima temperatura o Very high temperature reactor (VHTR) sono stati entrambi presi in considerazione come reattori di IV generazione. Una versione del VHTR correntemente ricercata è il reattore a sale fluido ad altissima temperatura o Liquid Salt Very High Temperature Reactor (LS-VHTR), anche comunemente noto come reattore ad al altissima temperatura avanzato o Advanced High Temperature Reactor (AHTR). È essenzialmente un VHTR standard che usa sale fluido nel circuito primario, invece di un solo circuito di elio. Usa il combustibile “TRISO” disperso in grafite. Le prime ricerca su AVHTR erano focalizzate in grafite in forma di barre di grafite inserite in blocchi esagonali moderatori di grafite ma la ricerca moderna si focalizza su moderatori tipo reattore “pebble bed”. Il LS-VHTR ha molte caratteristiche interessanti, tra cui: la capacità di lavorare a temperature molto elevate (il punto di ebollizione dei sali fusi superiore ai 1400 °C), raffreddamento a bassa pressione che può essere utilizzato per un impianto di produzione d' idrogeno (molti impianti richiedono temperature superiori a 750 °C), migliore conversione in elettricità dei reattori VHTR a elio, sistemi di sicurezza passiva, e una migliore ritenzione dei prodotti di fissioni in caso di un incidente. Il concetto è adesso riferito come Fluoride Salt Cooled High Tempreature Reactor (FHR).[8]

Reattore a torio ai fluoruri fusi[modifica | modifica wikitesto]

Reattori contenenti sali fusi di torio, chiamato Reattore a torio ai fluoruri fusi o Liquid Fluoride Thorium Reactor (LFTR), utilizzano l' abbondante fonte di energia che è il ciclo del combustibile a torio. Compagnie private in Giappone, Russia, Australia e nei Stati Uniti, e il governo cinese, hanno espresso interesse nello sviluppo di questa tecnologia.

Gli avvocati di questa tecnologia stimano che 500 tonnellate di torio potrebbe fornire tutto il fabbisogno energetico annuale di tutti gli Stati Uniti.L'United States Geological Survey stima che il deposito più grande, nel distretto di Lemhi Pass sul confine Montana-Idaho, contiene riserve di 64,000 tonnellate di torio.[9]

Il MSR Fuji[modifica | modifica wikitesto]

Il MSR Fuji è un LFTR da 100 a 200 MWe, usando tecnologia simile al reattore del Oak Ridge National Laboratory. Si sta sviluppando da un consorzio di Giappone, gli Stati Uniti e la Russia. Probabilmente un reattore di grandi dimensioni[10] ma al progetto sembrano mancare i fondi.[11]

Il progetto MSR al torio Cinese[modifica | modifica wikitesto]

Sotto la direzione di Jiang Mianheng, La Repubblica popolare Cinese ha avviato un progetto di ricerca sulla tecnologia dei reattori a torio ai sali fusi. È stato ufficialmente annunciato in occasione della Accademia Cinese delle Scienze(ACS) conferenza annuale nel mese di gennaio 2011.Il suo obiettivo finale è quello di sviluppare un reattore pilota a torio ai sali fusi in 20 anni.[12][13]

Flibe Energy[modifica | modifica wikitesto]

Kirk Sorensen, ex-scienziato NASA e capo tecnico nucleare presso la Teledyne Brown Engineering, è stato un promotore del ciclo del combustibile a torio, coniando il termine LFTR. Nel 2011 ha fondato Flibe Energy, una società finalizzata allo sviluppo reattori LFTR da 20-50 MW progettati per alimentare le basi nucleari.(È più facile approvare nuovi progetti militari rispetto ai modelli civili delle centrali elettriche a oggi per vai della US Nuclear Regulatory).[14]

La Fondazione Weinberg[modifica | modifica wikitesto]

La Fondazione Weinberg è una organizzazione non-profit fondata nel 2011, dedicata ad agire come un perno per la comunicazione, il dibattito e influenza politica per alzare la consapezolezza circa il potenziale per l'energia al torio e il LFTR. È stato ufficialmente lanciato alla camera dei Lord l'8 settembre 2011.[15]

Opzioni di combustibile per il Reattore[modifica | modifica wikitesto]

  • La variante alimentata a torio chiamata LFTR, ha emozionato molti ingegneri nucleari. Il suo esponente più importante è Alvin M. Weinberg, che patento il reattore ad acqua leggera ed è stato direttore della Oak Ridge National Laboratory statunitense un importante centro di ricerca nucleare. Recentemente è stato oggetto di rinnovato interesse.
  • Il MSR può essere alimentato utilizzando Uranio-235 arricchito.
  • Il MSR può essere alimentato utilizzando materiale fissile da ordigni nucleari.[16]

Reattori raffreddati ai sali[modifica | modifica wikitesto]

I Reattori alimentati ai sali sono molto diversi dai rettori Reattori raffreddati a sali, chiamati semplicemente “Molten Salt Reactor System” nella proposta dei reattori di IV generazione, anche chiamati MSCR, che è anche l’acronimo del design del Molten Salt Converter Reactor. Questi reattori erano chiamati come Advanced High Temperature Reactors (AHTR), ma dal 2010 la designazione DoE è Fluoride High-temperature Reactors (FHR).

Il concetto del FHR non può riprocessare il combustibile facilmente e ha barre di combustibile che devono essere fabbricati e consolidati, ritardando la distribuzione fino a venti anni dall'avvio del progetto. Tuttavia, dal momento che utilizza combustibile fabbricato, i produttori possono ancora trarre profitto dalla vendita di elementi di combustibile.

Il FHR mantiene la sicurezza e i vantaggi di costo di una bassa pressione, alta temperatura del liquido di raffreddamento, condiviso con anche dai reattori raffreddati a metallo liquido. Notabilmente non c’è nessun vapore nel nucleo per causare un'esplosione, e nessun grande, costoso recipiente di pressione in acciaio. Poiché può operare a temperature elevate temperature, la conversione del calore in elettricità può anche usare un efficiente, leggero ciclo Brayton a gas.

Gran arte della ricerca sui FHRS si concentra su compatti scambiatori di calore. Utilizzando scambiatori di calore più piccoli meno sale deve essere utilizzando e quindi un risparmio notevole potrebbe essere raggiunto.[17]

I Sali fusi possono essere altamente corrosivi, tanto più che la temperatura aumenta. Per il ciclo di raffreddamento primario del MSR, è necessario un materiale in grado di resistere alla corrosione a temperature elevate e intense radiazioni. Gli esperimenti dimostrano che Hastelloy-N e leghe simili sono abbastanza adatti ai compiti a temperature fino a circa 700 °C. Tuttavia, esperienza a lungo termine deve essere ancora acquisita con un reattore di scala. Temperature di operazione superiori sarebbero desiderabili, ma a 850 °C la produzione termochimica di idrogeno diventa possibile, che crea serie difficoltà di progettazione. Materiali per questa gamma non sono ancora stati validati, però compositi di carbone, leghe di Molibdeno, Carburi, e materiali refrattari metallici potrebbero essere possibili.

Selezione del Sale[modifica | modifica wikitesto]

FLiBe fuso

I miscugli di sale sono scelti per migliorare la sicurezza e la praticità. I fluoruri sono favorevoli perché non neccesitano la separazione isotopica (il cloruri si). Non diventa radioattivo sotto il bombardamento di neutroni. Assorbe anche meno neutroni e “rallenta” modera. I fluoruri a bassa valenza bolliscono a temperature elevate, anche se molti pentafloururi ed esafloururi bolliscono a basse temperatura. Inoltre devono essere molto caldi prima di scomporsi nei loro componenti chimici, tali sali sono “chimicamente stabili, quando mantenuti ben a al di sotto della loro temperatura di ebbolizione.

Spesso i sali sono vicini agli euttetici per ridurre il loro punto di fusione. Un basso punto di fusione semplifica il sciogliere dei sali all’avvio e riduce il rischio che il sale si congeli nello scambiatore di calore.

Alcuni sali sono così utili che la separazione isotopica ne vale la pena. I Cloruri consentono ai reattori autofertillizanti a neutroni veloci di essere costruiti ai sali fusi. Poco lavoro è stato fatto su i reattori che li utilizzano. Il cloro deve essere purificato al cloro-37 per ridurre la produzione di tetrafluoruro di zolfo, quando il cloro radioattivo decade in cloruro di zolfo. Analogamente, qualsiasi litio presente in una miscela di sale in forma di purificata di Litio-7 per ridurre la produzione di Trizio (il trizio forma fluoruro di idrogeno).

Data la grande “finestra redox” dei sali di fluoruri fluidi, il Potenziale chimico può essere cambiato. Fluoro-Litio-Berillio (“FLiBe”) può essere usato con il berillio per abbassare il Potenziale elettrochimico e quasi eliminare la corrosione. Però, visto che il berillio è tossico precauzioni speciali devono essere fatte per prevenire la sua dispersione nell'ambiente. Molti altri sali possono causare problemi di corrosione, specialmente se il reattore è abbastanza caldo per fabbricare idrogeno altamente reattivo.

Fino a questo giorni, molti ricercatore si sono concentrati su FLiBe, perché litio e berillio sono moderatori abbastanza efficaci, e formano un miscuglio eutettico. Il berillio fa anche lo sdoppiamento di neutroni, migliorando l’economia dei neutroni. Questo processo succede quando il berillio ri-emmette 2 neutroni dopa averne assorbito uno. Per i sali che portano il sale, generalmente 1o 2 % di UF4 è aggiunto. Anche fluoruri di torio o plutonio sono stati usati.

Paragone della cattura di neutroni e efficienza della moderazione. I rossi hanno Be, i blu hanno fluoruro di zirconio4-i verdi hanno fluoruro di litio.[18]
Materiale Cattura di neutroni
relativa alla grafite
(per unita di volume)
Rapporto di moderazione
(Avg. 0.1 a 10 eV)
Acqua pesante 0.2 11449
Acqua leggera 75 246
Grafite 1 863
Sodio 47 2
UCO 285 2
UO2 3583 0.1
2LiF–BeF2 8 60
LiF–BeF2–ZrF4 (64.5–30.5–5) 8 54
NaF–BeF2 (57–43) 28 15
LiF–NaF–BeF2 (31–31–38) 20 22
LiF–ZrF4 (51–49) 9 29
NaF–ZrF4 (59.5–40.5) 24 10
LiF-NaF–ZrF4 (26–37–37) 20 13
KF–ZrF4 (58–42) 67 3
RbF–ZrF4 (58–42) 14 13
LiF–KF (50–50) 97 2
LiF–RbF (44–56) 19 9
LiF–NaF–KF (46.5–11.5–42) 90 2
LiF–NaF–RbF (42–6–52) 20 8

Il trattamento del sale fuso[modifica | modifica wikitesto]

La possibilità di trattamento online può essere un vantaggio per il design MSR. Il trattamento continuo ridurrebbe l'inventario dei prodotti di fissione, controlla la corrosione e migliorano l’economia di neutroni rimuovendo i prodotti di fissione con alto assorbimento di neutroni, specialmente lo Xeno. Questo fa del MSR particolarmente adatto per il ciclo nucleare a torio povero di neutroni. Il trattamento continuo può introdurre dei rischi di incidenti di trattamento, che possono causare il rilascio di scorie radioattive .

In certi scenari di fertilizzazione del torio, il cui prodotti intermedio è proccantio-233 che potrebbe essere rimosso dal reattore e lasciato a decadere per formare uranio-233, un materiale che potrebbe essere usato in bombe. Design più moderni propongono di usare una più bassa potenza specifica o una coperta di fertilizzazione per il torio. Questo diluisce il procantio fino a un punto che pochi atomi assorbono un secondo neutrone or attraverso una reazione(n,2n), genera uranio-233. Visto che l’uranio-232 ha un tempo di decadimento breve e la sua sequenza di decadimento contiene emettitori di raggi gamma, fa del miscuglio isotopico un materiale per bombe meno buono. Questo beneficio verrebbe con il costo in più di un inventario fissile maggiore o un design con grandi quantità di sale nella coperta di fertilizzazione.

La tecnologia di trattamento del combustibile è stato dimostrata, ma solo su scala da laboratorio. Un requisito per un impianto a scala commerciale è progettare un sistema per il trattamento del sale economico.

Problemi di trattamento del combustibile[modifica | modifica wikitesto]

Trattamento si riferisce alla separazione chimica del combustibile fissile uranio e plutonio dalle scorie nucleari.[19]

Nella proposta del Molten Salt Breeder Reactor originale del 1972, il trattamento dell’uranio ogni dieci giorni come parte dell’operazione del reattore.[19] Il recupero dell’uranio o plutonio potrebbe essere rischio per la proliferazione nucleare. Negli Stati Uniti i regimi regolatori è variato drammaticamente in amministrazioni diverse.

Dopo un design di rifornimento attraverso una volta che proponeva di limitare il trattamento a ogni trenta anni alla fine della vita utile del sale.[20] Un miscuglio di uranio-238 fu chiamato per essere sicuro che l’uranio recuperato non sarebbe stato di grado militare. Se il trattamento fosse proibito l’ uranio potrebbe essere smaltito con gli altri prodotti di fissione.

Paragone ai reattori ad acqua leggera[modifica | modifica wikitesto]

Gli MSR possono essere più sicuri dei normali reattori ad acqua leggera. Gli MSR possono integrare un “tappo congelato” al fondo del reattore che deve essere raffreddato attivamente, di solito un ventilatore elettrico. Se il raffreddamento fallisce, per esempio a causa di una mancanza di corrente, la ventola si ferma, il “tappo” si scioglie, e il sale fuso si scarica in un impianto di stoccaggio sub critico raffreddato passivamente. I Sali fusi intrappolano i prodotti di fissione chimicamente, e reagiscono lentamente o per niente con l'aria. Inoltre, il sale non brucia in aria o acqua, e sono impermeabili a radiazioni. Il nucleo e il circuito di raffreddamento primario operano vicino alla pressione atmosferica, e non ha vapore, quindi un'esplosione da vapore è impossibile. Anche in caso di incidente, molti prodotti di fissione radioattivi sosterrebbero nel sale e non si disperderebbero nell'atmosfera. Un nucleo fuso è a prova di fusione del nocciolo, quindi il peggior incidente possibile è una perdita. In questo caso, il sale può essere scaricato in un impianto di stoccaggio refrigerato passivamente, controllando l'incidente. Acceleratori di neutroni sono stati proposti per dei design sperimentali sub critici super-sicuri, e l'iniziazione della trasmutazione del torio all'uranio-233 può essere direttamente realizzato con ciò che è essenzialmente una fonte medica per protoni.[21]

Certi tipi di reattori a sali fusi sono molto economici. Visto che il nucleo e il circuito di refrigerazione primario sono a bassa pressione, può essere costruito con pareti fine e saldato economicamente. Quindi, può essere molto più economico del recipiente di pressione richiesta dal nucleo di un reattore ad acqua leggera. Inoltre, una qualche forma di reattore a combustibile liquido a torio fertilizzato potrebbe utilizzare meno materiale fissile per mega watt di qualsiasi altro reattore. Gli MSR possono operare a temperature molto alte, ottenendo alti rendimenti per la produzione di energia elettrica. Le temperature di alcuni design proposti sono abbastanza alti per produrre idrogeno or per alimentare altre reazioni chimiche. Per questa ragione, questi design sono stati inclusi nel roadmap di GEN-IV per ulteriori studi.[22]

Gli MSR hanno anche un'economia di neutroni molto migliore e, a seconda del design, uno spettro di neutroni più duro dei reattori convenzionali. Quindi, può operare con combustibili meno reattivi. Alcuni progetti (come il MSRE) un design può funzionare con tutte e tre i combustibili nucleari. Per esempio, può fertilizzare l’uranio-238, dal torio o persino da i rifiuti dei reattori ad acqua leggera. A contrasto, un reattore raffreddato ad acqua non può consumare tutto il plutonio che produce, perché l’aumento delle impurità di rifiuti di fissione assorbono troppi neutroni, “ avvelenando” il reattore.[23]

Gli MSR si scalano su una vasta gamma di potenze. Reattori piccoli da pochi mega watt sono stati costruite e operate. Design teorici fino a molti giga watt sono stati proposti. A causa delle loro strutture leggere e nuclei compatti, gli MSR hanno peso inferiore per watt (vale a dire, hanno una maggiore “potenza specifica”) rispetto ad altri reattori provati. Così, in piccole dimensioni, con lunghi intervalli di rifornimento, sono una scelta eccellente per alimentare i veicoli, incluse le navi, aeromobili e veicoli spaziali. Ciò è stato dimostrato dal loro prototipo iniziale l’esperimento reattore aereo.

Svantaggi[modifica | modifica wikitesto]

Notare: Molti degli sforzi di ricerca e sviluppo nei prossimi decenni saranno mirati a risolvere questi problemi, nel mode che alcuni possono essere risolti o ridotti. Nuovi problemi potrebbero apparire e potrebbero o no essere affrontati.

  • Poco sviluppo rispetto agli altri reattori di IV generazione-molti è ignoto.
  • Necessita di utilizzare un impianto in loco per gestire la miscela chimica di base e rimuovere i prodotti di fissione.
  • I sali di litio contenuti provocheranno una produzione di tritio (in relazione ai reattori ad acqua), anche se viene utilizzato 7 Li uro.
  • I regolamenti probabilmente necessiteranno di cambiamenti per affrontare i nuovi design.
  • La corrosione può avvenire nel corso dei decenni del funzionamento del reattore e potrebbe essere problematico
  • Le leghe in nickel e ferro sono inclina a embrittelment quanto soggetti a flussi di neutroni alti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ {en}http://ralphmoir.com/media/coe_10_2_2001.pdf
  2. ^ {en}http://www.inl.gov/research/molten-salt-reactor/d/molten-salt-reactor.pdf
  3. ^ {en}http://www.cea.fr/var/cea/storage/static/gb/library/Clefs55/pdf-gb/p011_16_Leudet-55GB.pdf
  4. ^ {en}An Account of Oak Ridge National Laboratory's Thirteen Nuclear Reactors, ORNL/TM-2009/181
  5. ^ {en}[1]
  6. ^ {en}http://books.google.com/books?id=F5m29ElTEw0C&pg=PA234 |accessdate=28 February 2012
  7. ^ {en}http://home.earthlink.net/~bhoglund/mSR_Adventure.html
  8. ^ {en}[2], Accessed 05/07/2011
  9. ^ {en} http://www.americanscientist.org/issues/feature/liquid-fluoride-thorium-reactors
  10. ^ {en}Fuji Molten salt reactor, December 19, 2007
  11. ^ {en}Fuji Molten Salt reactor, Ralph Moir Interviews and other nuclear news, March 19, 2008
  12. ^ {en}http://whb.news365.com.cn/yw/201101/t20110126_2944856.htm
  13. ^ {en}http://www.cas.cn/xw/zyxw/ttxw/201101/t20110125_3067050.shtml
  14. ^ {en}http://flibe-energy.com/
  15. ^ {en}http://www.guardian.co.uk/environment/blog/2011/sep/09/thorium-weinberg-foundation
  16. ^ {en}http://www.osti.gov/bridge/servlets/purl/5717860-EQu5nA/5717860.pdf
  17. ^ {en}http://web.mit.edu/nse/pdf/faculty/forsberg/FHR%20Project%20Presentation%20Nov%202011.pdf
  18. ^ (EN) D. T. Ingersoll, ORNL/TM-2005/218, Status of Physics and Safety Analyses for the Liquid-Salt-Cooled Very High-Temperature Reactor (LS-VHTR), ORNL, dicembre 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  19. ^ a b {en}http://fas.org/sgp/crs/nuke/RS22542.pdf
  20. ^ {en}http://www.ornl.gov/info/reports/1980/3445603575931.pdf
  21. ^ {en}http://home.earthlink.net/~bhoglund/furukawa_Paper.html
  22. ^ {en}http://nuclear.energy.gov/genIV/documents/gen_iv_roadmap.pdf
  23. ^ {en}http://www.thoriumenergyalliance.com/downloads/Molten_Salt_vs_Solid_Fuel.pdf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]