Skyfarming

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo skyfarming è una tecnica di coltivazione agricola su larga scala che utilizza fattorie impiantate su vari piani di appositi grattacieli chiamati "farmscrapers".

Gli edifici[modifica | modifica wikitesto]

Il "farmscraper" è un edificio che ha allo stesso tempo le funzioni di abitazione per esseri umani, animali da allevamento e per la coltivazione di ortaggi e frutti.
Edifici di questo genere sono stati costruiti a scopo sperimentale solo in Arizona e California[1] e sembrano dare risultati promettenti. L'idea consiste nell'usare i vari piani di un grattacielo apposito con abitazioni pressoché a tutti i piani, per la produzione alimentare ed energetica, che richiederebbe una divisione dell'edificio in questo modo:

Piani alti

Le parti alte dell'edificio e il tetto verrebbero usate per coltivare piante, ortaggi,frutta, o anche per piantare vigneti. Questo riuscirebbe a sfruttare le elevate concentrazioni solari e l'acqua piovana per aumentare la produttività. I piani immediatamente inferiori servirebbero come piantagioni di grano utilizzando l'acqua piovana convogliata da sopra con delle tubature.

Piani intermedi

I piani intermedi potrebbero essere utilizzati per degli allevamenti di animali, da latte, carne o lana.

Piani bassi

Le fondamenta e i piani bassi verrebbero usati come centrale termodinamica, che convertirebbe scarti vegetali e animali (escrementi) in energia elettrica rinnovabile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Arriva la fattoria verticale
ecologia e ambiente Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente