Al Polizzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alfred Polizzi, detto "Al" e "Alfred The Owl" (Siculiana, 15 marzo 1900Coral Gables, maggio 1975), è stato un criminale italiano, uno dei più potenti boss mafiosi della storia di Cosa nostra americana. È stato il potente boss della Famiglia di Cleveland dal 1936 al 1945.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Polizzi nasce il 15 marzo del 1900 a Siculiana in provincia di Agrigento, ma emigra presto con i suoi genitori ed i suoi fratelli in America, stabilendosi nella Little Italy di Cleveland. Iniziò da adolescente con piccoli crimini, assieme ad alcuni suoi amici ebrei, conosciuti nel quartiere con cui confinava il suo. Strinse una fortissima amicizia con un giovane ebreo, suo coetaneo di nome Leo Berkowitz, e quando quest'ultimo ancora adolescente rimase orfano e senza nessuno al mondo, andò ad abitare con i Polizzi diventandone uno di famiglia. Berkowitz resterà il suo braccio destro per tutta la vita. Si dice che Mario Puzo si ispirò alle figure di Berkowitz e dei fratelli Polizzi per caratterizzare il personaggio di Tom Hagen e il suo rapporto con i fratelli Corleone nel film Il padrino.

Gli anni '20[modifica | modifica wikitesto]

All'iniziò degli anni venti, fu fatto ufficialmente "uomo d'onore" della Famiglia di Cleveland, guidata all'epoca dal boss Joseph Lonardo. In breve tempo diventa uno dei mafiosi più importanti e rispettati della "Famiglia". Alla metà degli anni venti, si sposa con una ragazza di nome Filomena Valentino, con il quale ha tre figli: Joanne, Raymond e Nicholas. Con il proibizionismo, durante tutti gli anni 20' e l'inizio degli anni 30', è in società con suo fratello Joseph Polizzi, Anthony Milano, Leo Berkowitz e l'altro ebreo Moe Dalitz. Polizzi grazie a Berkowitz e a Dalitz, consolida e rafforza i suoi rapporti con i gruppi malavitosi ebrei, formando una delle alleanze criminali più importanti della nazione. I suoi primi arresti risalivano all'inizio degli anni venti, per varie accuse come: rapina, violazione del "Volsted Act" per contrabbando illegale di alcol, evasione fiscale e sospetto omicidio, ma di tutte queste accuse passò soltanto pochi mesi in carcere, grazie ai contatti politici della "cosca" ed alla corruzione di vari giudici.

Gli anni da capofamiglia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1936 il dottore Giuseppe Romano, capo della Famiglia viene assassinato, e così Polizzi all'età di 36 anni, viene nominato anche con il sostegno della "commissione", e dei capi delle cinque famiglie di New York, il nuovo "padrino" di Cleveland, e di conseguenza diventa un importante membro della "commissione nazionale" di Cosa Nostra. Sotto la guida di Polizzi la cosca di Cleveland, finanzia la costruzione e controlla molti casinò, nell'Ohio, nel nord del Kentucky e a Las Vegas. Nel 1944, Polizzi viene processato e condannato ad 1 anno di carcere per evasione fiscale. Uscito dal carcere nel 1945, lascia il posto di capofamiglia ad uno dei suoi luogotenenti Johnny Scalish.

Gli affari in Florida[modifica | modifica wikitesto]

Si stabilisce a Coral Gables in Florida, a curare i suoi affari. Ufficialmente era proprietario di alcune grosse imprese di costruzioni, con sede a Coral Gables. All'inizio degli anni sessanta, la commissione d'inchiesta sulla Mafia, istituita dal senato americano, descrive Al Polizzi come "uno dei più influenti e potenti mafiosi degli Stati Uniti". Negli anni settanta la sua influenza ed i suoi affari legali e illegali si estendono: dall'Ohio, al sud della California, alla Florida centrale, grazie all'amicizia ed alleanza con boss del calibro di Santo Trafficante Jr, Nicholas Licata, Joseph Cerrito, Peter Milano e Meyer Lansky. Con questi potenti boss e con altri, Polizzi era in affari nel traffico di droga, e nel gioco d'azzardo. Alfred Polizzi muore per cause naturali nel 1975, all'età di 75 anni.

Boss della famiglia di Cleveland[modifica | modifica wikitesto]


Joseph Lonardo
1919 - 1927

Joseph Porrello
1927 - 1930

Frank Milano
1930 - 1935

Giuseppe Romano
1935 - 1936

Al Polizzi
1936 - 1945

John Scalish
1945 - 1976

James Licavoli
1976 - 1985

John Tronolone
1985 - 1991

Anthony Liberatore
1991 - 1993

Joseph Iacobacci
1993 - 2005

Russel Papalardo
2005 - Attualmente

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sifakis, Carl. The Mafia Encyclopedia. New York:Da Capo Press, 2005.
  • Bureau of Narcotics , Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.[non chiaro]
migranti Portale Migranti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di migranti