Henry Hill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henry Hill Jr.

Henry Hill Jr. (New York, 11 giugno 1943Los Angeles, 12 giugno 2012[1]) è stato un criminale statunitense. Dal 1955 al 1980 è stato un esponente della famiglia mafiosa dei Lucchese. Nel 1980 decide di collaborare con le autorità dell'FBI e grazie alla sua testimonianza, Paul Vario e James Burke vennero condannati di numerosi reati. La sua vita è stata raccontata nel libro Il delitto paga bene (Wiseguy: "Life in a Mafia Family") scritto da Nicholas Pileggi. Dal libro, Martin Scorsese ne ha tratto, nel 1990, il celebre film Quei Bravi Ragazzi (Goodfellas), nel quale il personaggio di Henry Hill è interpretato dall'attore Ray Liotta e Christopher Serrone (da ragazzo). Fu anche il proprietario del ristorante chiamato The Suite.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Nacque a New York l'11 giugno del 1943, figlio di Henry Hill Sr., un elettricista irlandese, e di Carmela Costa-Hill, una casalinga statunitense di origini siciliane. Henry e i suoi sette fratelli crebbero in una piccola casa a Brownsville, un poverissimo quartiere di Brooklyn, all'epoca prevalentemente abitato da italiani. Fin da piccolo provava una certa ammirazione per i mafiosi locali che s'incontravano all'altro lato della strada in cui c'era la sua casa; tra questi c'era Paul Vario, un capo nella famiglia criminale dei Lucchese. Verso i 10 anni cominciò a fare delle commissioni verso la casa di Vario, punto di lucidatura delle scarpe e alla pizzeria. Il primo arresto di Hill avvenne quando tentò di utilizzare una carta di credito rubata per acquistare pneumatici presso un distributore di benzina. Rifiutando di fare rivelazioni alla polizia, guadagnò il rispetto dell'associato alla Famiglia Lucchese Jimmy Burke, che vide grandi potenzialità nel giovane Henry. Hill mollò la scuola per dedicare tutto il suo tempo al lavoro per i gangster. Burke, come Hill, non poteva diventare un affiliato della Mafia per la sua origine irlandese. Tuttavia la Mafia era contenta di avere degli associati di ogni origine etnica fintanto che facevano soldi (pagando loro una percentuale) e non collaboravano con le autorità.

Nel 1960 Hill entrò nell'esercito e fu di stanza a Fort Bragg, vicino Fayetteville (in Nord Carolina), per 3 anni. Fu un membro del 82ª unità truppe paracadutiste Airborne, ma mantenne per tutto il tempo i contatti con Vario e suoi amici a New York. Hill continuò a "fare affari" durante il servizio militare comprando cibo extra, facendo prestiti sui salari ai suoi commilitoni e comprando sigarette esentasse. Prima di essere congedato, Hill passò 2 mesi in un carcere militare per rissa e furto dell'auto dello sceriffo.

Nel 1963 tornò a New York, iniziando la fase più nota della sua carriera criminale. Hill e gli amici intimi Burke, Tommy DeSimone e altri nella banda incominciarono a dirottare camion, vendere merci rubate, importare e vendere sigarette di contrabbando, si dedicarono al prestito a usura e al bookmaking, e pianificarono la rapina all'Air France del 1967 e il grande colpo alla Lufthansa nel 1978, così come furono implicati in molti omicidi connessi alla mafia (l'eliminazione dei complici scomodi o inaffidabili dei vari colpi).

Nel 1965 Hill conobbe sua moglie, Karen Freid, una donna di origini ebraiche. I due volarono in Nord Carolina, dove fu celebrato un grande matrimonio ebraico, al quale molti degli amici gangster di Hill furono invitati. Dopo la nascita dei loro 2 figli, affittarono un appartamento in casa bifamiliare a Island Park, New York, nel 1968.

Rottura tra Hill, Vario e Burke[modifica | modifica sorgente]

Hill fu rilasciato sulla parola insieme ai dirottatori di camion Verdetto e Salvateri dopo aver scontato 6 anni su 10 di una condanna per estorsione. Hill e Burke avevano picchiato e colpito con la pistola un gambler (giocatore d'azzardo) a Tampa, in Florida, che aveva nei confronti di alcuni loro amici (Luis e Raul Charbonier) un importante debito di gioco. Anche Burke fu rilasciato sulla parola, più o meno nello stesso periodo in cui fu rilasciato Hill.

Quando era in prigione, Hill aveva preso contatto con uno spacciatore di droga di Pittsburgh, tale Paul Mazzei. Durante il periodo di detenzione, vendeva droga per aiutare la moglie e i suoi 2 bambini che erano fuori. Dopo la libertà sulla parola, Vario disse a Hill che era a conoscenza dei suoi traffici quando era in detenzione, di comprendere perché lo aveva fatto, ma intimandogli di smetterla ora che era fuori. Vario si opponeva fermamente al traffico di droga nella sua banda, questo perché le pene per il traffico di droga erano così lunghe che spesso il condannato diventava informatore pur di avere una condanna più lieve. Hill aveva iniziato un traffico interstatale di stupefacenti con Mazzei e la possibilità di guadagnare grandi somme di denaro era troppo forte per poter resistere.

Hill incominciò la vendita di marijuana, cocaina, eroina e quaaludes guadagnando enormi quantità di denaro. Dopo l'assassinio di molti suoi amici da parte di Burke a seguito del Colpo alla Lufthansa e la morte del suo migliore amico Tommy De Simone, che Hill credeva ordinata da Vario ed eseguita dalla famiglia Gambino perché De Simone aveva ucciso senza autorizzazione 2 loro affiliati, Hill divenne incredibilmente paranoico.

Hill e Mazzei tentarono di truccare una partita di basket universitario al fine di ottenere grosse vincite nelle scommesse, tale tentativo fu posto in atto quando Mazzei convinse Rick Kuhn del Boston College Center a partecipare. Kuhn incoraggiò la squadra a partecipare alla truffa, il che divenne uno scandalo. Hill pretese inoltre di avere un arbitro del NBA in suo favore che truccasse le partite durante gli anni settanta in quanto l'arbitro aveva maturato grossi debiti con il gioco d'azzardo e corse dei cavalli.

Nel 1980, Hill fu arrestato con l'accusa di traffico di stupefacenti. L'FBI lo convinse che gli altri membri della famiglia a cui apparteneva volessero ucciderlo. Vario lo voleva morto a causa della droga e Burke per evitare che Henry indicasse lui come uno degli autori del furto ai danni della Lufthansa. Hill ascoltò un'intercettazione nel corso della quale Angelo Sepe e Anthony Stabile non vedevano l'ora di vederlo morto e dicevano a Burke che Henry "non era buono" e che era solo un drogato. Burke rispose che non dovevano preoccuparsi. Hill si convinse ancora di più a collaborare quando gli agenti dell'FBI gli mostrarono le registrazioni di una telecamera a circuito chiuso nella quale Burke diceva a Vario che era ormai necessario "fare a pezzi" Henry. Comunque, Hill non era ancora pronto a parlare con gli inquirenti. Mentre si trovava nella sua cella, i poliziotti gli dicevano che il giudice, Ed McDonald, voleva parlargli ma lui gridava "Affanculo voi e il giudice". Mentre era recluso, Henry divenne ancora più paranoico perché credeva che Burke avesse infiltrato qualcuno dei suoi tra le guardie per farlo uccidere. Mentre Karen era a casa a preoccuparsi per le sorti del marito, continuava a ricevere telefonate dalla moglie di Jimmy Burke, Mickey, che le chiedeva quando Henry sarebbe tornato a casa e se lei avesse bisogno di aiuto. Quando Henry venne finalmente rilasciato su cauzione, si incontrò con Burke in un ristorante che frequentavano abitualmente. Burke gli disse che si sarebbero rivisti al bar di "Charlie the Jap" che Henry non conosceva e di cui non aveva mai sentito parlare. Henry andò insieme a Karen a casa di Burke e gli chiese l'indirizzo del luogo dove, insieme a Anthony Stabile, avrebbe dovuto uccidere il figlio di Bobby Germaine. Sapeva che andandoci sarebbe morto ma aveva bisogno di denaro. McDonald, che non voleva correre altri rischi arrestò Henry come "Testimone implicato" nel furto alla Lufthansa. Henry si decise a diventare un collaboratore di giustizia e siglò un accordo con le autorità il 27 maggio 1980. Nel 2011, un mafioso di piccolo calibro, Greg Bucceroni, affermò che dopo l'arresto di Hill, Burke gli offrì dei soldi per eliminare Henry in grande stile ma Bucceroni rifiutò perché non voleva essere coinvolto nell'omicidio. Poco tempo dopo l'arresto di Hill, Burke e altri componenti della famiglia Lucchese vennero arrestati.

La vita da informatore[modifica | modifica sorgente]

Hill divenne il principale accusatore del resto del suo clan per evitare il carcere e la vendetta della Mafia. Grazie alla sua testimonianza, il giudice poté infliggere 50 sentenze di condanna. Jimmy Burke fu condannato a 20 anni di reclusione per aver tentato di truccare il risultato dei Boston College basketball. In seguito Burke venne inoltre condannato all'ergastolo per l'omicidio di Richard Eaton. Burke morì di cancro il 13 aprile 1996, mentre era ancora in galera. Aveva 64 anni. Paul Vario fu condannato per aver trovato ad Henry un lavoro al fine di fargli ottenere la libertà condizionale. Alcuni anni più tardi Vario fu condannato per estorsione ai danni di alcune compagnie aeree all'aeroporto JFK. Vario morì, per insufficienza respiratoria, il 22 novembre 1988 nella prigione di Fort Worth, all'età di 73 anni. Hill, sua moglie Karen e i loro 2 figli entrarono nel Programma di Protezione Testimoni, cambiarono i loro nomi e vennero trasferiti in diverse località segrete come: Omaha, Independence, Redmond e Seattle.

Hill fu arrestato nel 1987 a Seattle, Washington, per crimini legati alla droga. Dopo 24 anni di matrimonio, nel 1989, Hill e sua moglie Karen divorziarono.

In seguito ai numerosi crimini commessi durante il programma di protezione testimoni, Hill e sua moglie vennero espulsi dal programma nei primi anni novanta.

Dopo l'arresto avvenuto a Seattle nel 1987, Hill disse di essere pulito ma poi venne di nuovo arrestato a Platte in Nebraska nel marzo 2005. Hill aveva lasciato il suo bagaglio all'aeroporto Lee Bird Field di North Platte in Nebraska al suo interno fu trovato tutto l'occorrente per la raffinazione della droga, tubi in vetro con residui di cocaina e metanfetamina. Nel settembre del 2005 venne condannato a 180 giorni di reclusione.

Hill dipingeva e vendeva i suoi quadri all'asta su eBay, è stato spesso ospite del The Howard Stern Show. Inoltre lavorò per un certo periodo come chef in un ristorante italiano nel Nebraska e la sua salsa per spaghetti Sunday Gravy veniva venduta su internet.

Combatté l'alcolismo per anni, affermando che era l'unico punto in cui la prigione gli aveva salvato la vita. Nell'autunno 2006, apparve in una foto con Ray Liotta per Entertainment Weekly. Secondo quanto dice l'articolo, Liotta lo convinse ad entrare in un centro per la riabilitazione dall'alcool.

Henry Hill ha vissuto fino alla morte a Malibu in California con la sua fidanzata Lisa Caserta. Ha inoltre aperto un altro ristorante Wiseguys, a West Haven nel Connecticut nell'ottobre 2007.

Henry Hill e lo scrittore Daniel Simone, stavano collaborando a produrre un libro e un film, intitolato, The Lufthansa Heist, basato sul famoso furto alla Lufthansa nel 1978 al Kennedy Airport.

È deceduto nel 2012 all'età di 69 anni[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Henry Hill 'Goodfellas' Mobster Dead at 69 da tmz.com

Controllo di autorità VIAF: 84034081 LCCN: n85194077

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie