Metaqualone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Metaqualone
Methaqualone2.png
Nome IUPAC
'2-methyl-3-o-tolyl-4(3H)-quinazolinone;
3,4-dihydro-2-methyl-4-oxo-3-o-tolylquinazoline;
2-methyl-3-(2-methylphenyl)-4-(3H)-quinazolinone
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C16H14N2O1
Massa molecolare (u) 250.30
Numero CAS [72-44-6]
Codice ATC N05CM01
PubChem 6292
SMILES Cc3ccccc3N1C(=O)c2ccccc2\N=C1\C
Indicazioni di sicurezza

Il Metaqualone è un farmaco con azione sedativa-ipnotica, simile agli effetti di un barbiturico, ma diverso da quest'ultimo (appartiene alla classe dei 4-quinazolinoni), che causa la depressione del sistema nervoso centrale. Fu usato soprattutto negli anni sessanta e settanta come ipnotico per il trattamento dell'insonnia, e come sedativo e miorilassante. È stato inoltre usato illegalmente come droga da sballo. In Nord America è conosciuta un'associazione di Metaqualone (250 mg) con la Difenidramina (5 mg), con il nome di Mandrax. Sin da almeno il 2001, ma alcune fonti riportano addirittura i tardi anni ottanta, il Mandrax è stato largamente utilizzato in Sud-Africa,[1] Paese in cui sono conosciute con il nome di "smarties", "pillole geluk" (che significa "pillole della felicità") o "buttons" ("bottoni", per le piccole dimensioni delle pillole).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Metaqualone fu sintetizzato per la prima volta in India nel 1951 da Indra Kishore Kacker e Syed Hussain Zaheer.[2][3]

Nel 1965 era il sedativo maggiormente prescritto nel Regno Unito, dove era venduto legalmente con i nomi Malsed, Malsedin e Renoval. Nello stesso anno fu messo in commercio il Mandrax da parte dei Rousell Laboratories. Esso divenne un popolare stupefacente noto anche con i nomi di "mandrake" o "mandies".

Nel 1972, era al 6º posto fra i sedativi più venduti in USA[4] in cui era venduto con il nome commerciale Quaalude (all'epoca il "luding out" era un popolare passatempo nei college).[5]

Effetti[modifica | modifica wikitesto]

Gli effetti possono includere euforia, sonnolenza, diminuzione della frequenza cardiaca e respiratoria, incremento del desiderio sessuale (afrodisia), parestesie (intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi). Dosi maggiori possono portare alla depressione respiratoria, linguaggio impastato, cefalea e fotofobia (dolore agli occhi quando esposti alla luce).

Un sovradosaggio può causare delirio, convulsioni, ipertonia, iperreflessia, vomito, insufficienza renale, coma e morte tramite arresto cardiaco o respiratorio. Tale effetto è simile ad un avvelenamento da barbiturici, ma con incremento delle difficoltà motorie e una minore incidenza di depressione cardiaca o respiratoria. La tossicità viene trattata con diazepam e altri anticonvulsivanti.

Utilizzo come stupefacente[modifica | modifica wikitesto]

Il Quaaludes divenne sempre più popolare nel mondo della tossicodipendenza verso la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta. La droga veniva utilizzata durante l'attività sessuale in quanto aumentava il piacere del rapporto sessuale unito a maggior rilassatezza ed euforia.

Questa droga venne sottoposta a sempre maggiori restrizioni in Gran Bretagna con il "Misuse of Drugs Act 1971" e negli Stati Uniti a partire dal 1973. Essa poi venne ritirata dal commercio in molti Paesi negli anni ottanta, diventando una droga di I classe negli Stati Uniti nel 1984.

Nella metà degli anni settanta divenne popolare il fumare metaqualone, sia da solo che associato ad altre sostanze illegali. A causa della presenza di ingredienti e leganti inerti presenti nelle pillole che fumati diventavano tossici, questa pratica venne duramente denunciata dalla comunità medica in quanto provocava seri rischi per la salute. Il fumare le pillole di metaqualone poteva causare l'enfisema e altre malattie polmonari croniche, in particolare la talcosi.

Sud Africa[modifica | modifica wikitesto]

Il Metaqualone è largamente utilizzato in Sud Africa, dove è comunemente noto come Mandrax, bottoni M-pills o smarties, non viene assunto oralmente, bensì triturato e mescolato in una pipa insieme alla marijuana.[1][6] Il basso prezzo (corrispondente a circa 2 euro e mezzo) unitamente alla facile reperibilità ed economicità lo rende, insieme alla metamfetamina e il temazepam, la preferita fra le droghe forti nei bassi ceti della società sud-africana.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Mandrax, Reality Media. URL consultato il 9 febbraio 2014.
  2. ^ (EN) Etienne F. van Zyl, A survey of reported synthesis of methaqualone and some positional and structural isomers in Forensic Science International, vol. 122, 2-3, 1 novembre 2001, pp. 142–149, DOI:10.1016/S0379-0738(01)00484-4.
  3. ^ (EN) I. K. Kacker, S. H. Zaheer, Potential Analgesics. Part I. Synthesis of substituted 4-quinazolones in Journal of Indian Chemical Society, vol. 28, 1951, pp. 344–346.
  4. ^ (EN) Assays for Abused Drugs in Body Fluids (PDF), National Institute of Drug Abuse, agosto 1980, p. 39. URL consultato il 9 febbraio 2014.
  5. ^ (EN) Stanley Scheindlin, Antimalarials: Shortages and Searches in Molecular Interventions, vol. 5, nº 5, 2005, pp. 268–272, DOI:10.1124/mi.5.5.2.
  6. ^ (EN) Greg McCarthy, Bronwyn Myers, Nandi Siegfried, Treatment for methaqualone dependence in adults in Cochrane Database of Systematic Reviews, nº 2, 18 aprile 2005, DOI:10.1002/14651858.CD004146.pub2, PMID 15846700.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina