Trefcon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trefcon
comune
Trefcon – Veduta
Municipio e scuola
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneAlta Francia
DipartimentoBlason département fr Aisne.svg Aisne
ArrondissementSan Quintino
CantoneSan Quintino 1
Territorio
Coordinate49°52′N 3°06′E / 49.866667°N 3.1°E49.866667; 3.1 (Trefcon)Coordinate: 49°52′N 3°06′E / 49.866667°N 3.1°E49.866667; 3.1 (Trefcon)
Superficie3,95 km²
Abitanti83[1] (2009)
Densità21,01 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale02490
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE02747
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Trefcon
Trefcon

Trefcon è un comune francese di 83 abitanti situato nel dipartimento dell'Aisne della regione dell'Alta Francia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Prima guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la battaglia delle Frontiere dal 7 al 24 agosto 1914, di fronte alle perdite subite, lo stato maggiore francese decise di ritirarsi dal Belgio. Il 28 agosto 1914, i tedeschi occuparono il villaggio e proseguirono la loro via verso ovest [2]. Da allora ebbe inizio l'occupazione che durò fino all'ottobre 1918. Durante tutto questo periodo, Trefcon rimase lontano dai combattimenti, formatosi il fronte a una ventina di chilometri a ovest, verso Péronne. Il villaggio funse da base arretrata per l'esercito tedesco.

Nel febbraio 1917, il generale Hindenburg decise la creazione d'una linea difensiva dietro il fronte; questa linea Hindenburg di fortificazioni s'appoggiava sul canale di San Quintino. Come tutti i villaggi che si trovavano davanti a questa linea, Trefcon fu rasa al suolo [3]: la chiesa, la scuola e le abitazioni furono fatte esplodere con la dinamite e incendiate; tutti gli alberi furono segati a un metro dal suolo. Prima, il 27 febbraio 1917, gli abitanti del villaggio furono evacuati verso Vraignes-en-Vermandois che fu risparmiata per servire da rifugio alla popolazione civile[4].

Dopo l'Armistizio, poco a poco, gli abitanti evacuati tornarono, ma la popolazione, dai 170 abitanti nel 1911, non raggiunse più che i 96 nel 1921: praticamente la metà.

Per le sofferenze patite dalla popolazione nei quattro anni di occupazione e i danni agli edifici, il comune è stato insignito della Croce di guerra francese 1914-1918 il 17 ottobre 1920[5].

Sul monumento ai caduti sono scritti i nomi dei 5 soldati del comune morti per la Francia, così come quelli delle due vittime civili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia