Effry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Effry
comune
Effry – Veduta
Una via di Effry
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneAlta Francia
DipartimentoBlason département fr Aisne.svg Aisne
ArrondissementVervins
CantoneHirson
Territorio
Coordinate49°56′N 4°00′E / 49.933333°N 4°E49.933333; 4 (Effry)
Superficie2,77 km²
Abitanti356[1] (2009)
Densità128,52 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale02500
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE02275
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Effry
Effry

Effry è un comune francese di 356 abitanti situato nel dipartimento dell'Aisne della regione dell'Alta Francia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel X secolo il villaggio di Effris fu donato da Alberto, conte del Vermandois, all'abbazia di Bucilly[2]. Nel 1744, su richiesta del marchese di Bousies, signore di Effry, il re Luigi XV stabilì nel villaggio un mercato libero il 24 di ogni mese.

La festa di sant'Eligio

Prima della Rivoluzione, Effry era ogni anno il teatro di un divertissement bizzarro, del quale si ignora l'origine. Il giorno seguente la festa di san Giovanni Battista, vi si teneva una fiera che era inaugurata da una processione alla quale assistevano persone a cavallo. Dopo la cerimonia religiosa, questi cavalieri, montati "a pelo", iniziavano una corsa di un quarto di lega. Il primo arrivato al traguardo era dichiarato vincitore e veniva ricompensato con un prosciutto ornato di fiori. Al secondo arrivato spettava un tovagliolo. L'unica cosa ridicola di questa gara comunque erano i premi.

Ai nostri tempi, l'usanza continua: si inizia con una messa tradizionale all'aperto durante la quale il prete benedice i cavalieri e i loro cavalli; in seguito vi è un corteo e i cavalieri attraversano a guado con i loro cavalli la Oise. La festa è posta sotto la protezione di Sant'Eligio è ha luogo la domenica successiva a San Giovanni, a fine giugno.

La guerra 1914-1918, lazzaretto e necropoli di Effry

Durante la prima guerra mondiale, il comune fu scelto dal comando tedesco per impiantarvi un campo di concentramento raggruppante le popolazioni deportate. Un lazzaretto vi fu installato e ospitava tra le mille e le duemila persone. I corpi delle 681 persone morte in questo lazzaretto riposano nel cimitero militare attiguo a quello civile. Oggi, in questa necropoli nazionale di Effry, dei pannelli ripercorrono la storia di questo campo. Tombe di civili morti in cattività circondano l'ossario e raggruppano le spoglie dei militari stranieri « Morti per la Francia »[3][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) Dictionnaire historique du département de l'Aisne, Tome I, page 350, par Maximilien Melleville, 1865.
  3. ^ (FR) Lazaret d'Effry Archiviato l'8 ottobre 2020 in Internet Archive.
  4. ^ (FR) La nécropole d'Effry Archiviato il 2 aprile 2015 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia