Fesmy-le-Sart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fesmy-le-Sart
comune
Fesmy-le-Sart – Veduta
Il Municipio
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneAlta Francia
DipartimentoBlason département fr Aisne.svg Aisne
ArrondissementVervins
CantoneGuise
Territorio
Coordinate50°02′31″N 3°40′42″E / 50.041944°N 3.678333°E50.041944; 3.678333 (Fesmy-le-Sart)
Altitudine150 m s.l.m.
Superficie16,17 km²
Abitanti482[1] (2009)
Densità29,81 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale02450
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE02308
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Fesmy-le-Sart
Fesmy-le-Sart
Sito istituzionale

Fesmy-le-Sart è un comune francese di 482 abitanti situato nel dipartimento dell'Aisne della regione dell'Alta Francia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di San Martino a Fesmy-le-Sart

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Storia[modifica | modifica wikitesto]

All'epoca carolingia, il territorio rurale di Fesmy divenne proprietà del vescovo di Cambrai, probabilmente trattandosi a quell'epoca essenzialmente di bosco e di terreni incolti[2].

Nell'XI secolo il villaggio fu sede dell'abbazia di Fesmy, fondata da due nobili inglesi, e il cui primo abate fu Étienne, nel 1080. Nel 1215, l'abate Humbert affrancò gli abitanti di Fesmy.

Inchieste della fine del XIII secolo, riportate da Roger Dion, rivelano che gli abitanti di Fesmy non sapevano se essi dipendevano dal re di Francia o dall'imperatore germanico. In effetti, a seconda del loro interesse, essi si rivolgevano sia alla giustizia d'un sovrano, sia a quella dell'altre, situazione molto comune a quell'epoca in paesi di marca (confine)[3].

Fino alle guerre di Luigi XIV, il comune era situato al confine tra l'antica Francia e i Paesi Bassi spagnoli.

L'abbazia fu soppressa nel 1762.[4] Nel 1807, il comune fu creato una prima volta dalla fusione dei comuni di Fesmy e di Le Sart, a seguito di un decreto del 12 luglio 1807, ma un'ordinanza reale del 29 maggio 1830 soppresse il comune, ristabilendo i comuni di Fesmy e di Le Sart. Nel 1972, il comune è stato ricreato con il decreto prefettizio del 13 aprile 1972 con la fusione definitiva dei comuni di Fesmy e di Le Sart.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) Michel Rouche, Un acte privé carolingien de l'Église de Cambrésis, in Comptes-rendus des séances de l'Académie des Inscriptions et Belles-Lettres, n. 2, 1980, p. 368.
  3. ^ (FR) Roger Dion, Les frontières de la France, Brionne, Editeur G. Montfort, 1947, 112p., pp. 43-44
  4. ^ (FR) L.H. Catrin, Études historiques et statistiques sur le Nouvion en Thierache, 1870.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia