Allemant (Aisne)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Allemant
comune
Allemant – Veduta
Rovine del villaggio di Allemant (Prima guerra mondiale)
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneAlta Francia
DipartimentoBlason département fr Aisne.svg Aisne
ArrondissementSoissons
CantoneFère-en-Tardenois
Territorio
Coordinate49°28′N 3°27′E / 49.466667°N 3.45°E49.466667; 3.45 (Allemant)
Superficie5,04 km²
Abitanti185[1] (2009)
Densità36,71 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale02320
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE02010
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Allemant
Allemant
Sito istituzionale

Allemant è un comune francese di 185 abitanti situato nel dipartimento dell'Aisne della regione dell'Alta Francia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Veduta panoramica del comune raso dai bombardamenti nel 1918.

Prima guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima guerra mondiale, il villaggio fu teatro della seconda battaglia dell'Aisne, che vide la vittoria delle truppe francesi e la liberazione del villaggio, benché distrutto dall'intenso tiro preparato dell'artiglieria, il 23 ottobre 1917[2].

Il villaggio fu in seguito riconquistato dai tedeschi con la terza battaglia dell'Aisne il 27 maggio 1918[3]. Fu poi definitivamente riconquistato dalle truppe francesi del 30º corpo d'armata e dalla 1ª Divisione Marocchina con la battaglia di Vauxaillon il 15 settembre 1918.

Le sito originale del villaggio, che era a fianco della cresta, non lontano dal Moulin de Laffaux e dal suo Monumento dei Crapouillots, fu abbandonato a seguito della sua totale distruzione[4].

Il villaggio, soprattutto grazie all'aiuto del Comitato americano per le regioni devastate, è stato ricostruito nella valle intermedia[3]; è decorato della Croce di Guerra francese 1914-1918[5].

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 giugno 1944, un V1 tedesco, lanciato da Vignacourt sulla Somme, deviò dalla sua traiettoria e s'abbatté sul territorio del comune alle 4 h 30 del mattino. Hitler, arrivato la vigilia al suo quartier generale di Margival, il Wolfsschlucht II situato a 3 km di là (la sua sola e unica visita in questo quartier generale fortificato e la sua ultima uscita dal Reich) per fare il punto con i marescialli Rommel e Von Rundstedt sulla situazione del fronte della Normandia, approfittò del pretesto per rientrare precipitosamente in Germania e non andare, come inizialmente previsto, a La Roche-Guyon al quartier generale di Rommel, come quest'ultimo era riuscito a convincerlo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) Annales de la guerre n°33, su archives.ecpad.fr. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  3. ^ a b (FR) Gil Alcaix, Dictionnaire du Chemin des Dames: A comme Allemant, su Dictionnaire du Chemin des Dames, 26 settembre 2008. URL consultato il 2019 dicembre 12.
  4. ^ (FR) Carte spéciale des régions dévastées, 1920.
  5. ^ Journal officiel de la République française. Lois et décrets, su Gallica, 28 ottobre 1920. URL consultato il 13 dicembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia