Simbolo dell'euro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Euro.

Costruzione grafica ufficiale del logo dell'euro
Scultura luminosa dell'euro alla Banca centrale europea, a Francoforte

Il simbolo dell'euro (€) è il simbolo utilizzato per la valuta euro. È stato presentato al pubblico dalla Commissione europea il 12 dicembre 1996.

Caratteri generali[modifica | modifica sorgente]

Il codice ISO a tre lettere (secondo lo standard ISO 4217) per l'euro è EUR, ed è stato disegnato anche un simbolo speciale per la valuta unica europea (€). Dopo che un sondaggio aveva ristretto i dieci progetti originali a soli due, fu la Commissione europea ad avere la parola finale e a scegliere il disegno finale. Il progetto vincitore è stato creato da una squadra di quattro esperti, i cui nomi non sono stati però resi pubblici ufficialmente (l'ideazione del simbolo è ufficiosamente attribuita al belga Alain Billiet). Il glifo è - secondo la definizione della Commissione europea - «ispirato alla epsilon greca [ε], con riferimento alla E di "Europa", mentre le linee parallele che l'attraversano simboleggiano la stabilità dell'euro».[1] La storia ufficiale del design del simbolo dell'euro è contestata da Arthur Eisenmenger, un ex capo disegnatore grafico per la Comunità Economica Europea, che sostiene di avere avuto lui l'idea prima della Commissione europea.[2]

L'euro viene rappresentato in Unicode con il nome EURO SIGN e il codice U+20AC (decimale 8364) come anche nelle versioni aggiornate del tradizionale set di caratteri dell'alfabeto latino. In HTML si può anche utilizzare "€". L'entità HTML è stata introdotta solo con HTML 4.0; poco dopo l'introduzione dell'euro, molti browser non erano in grado di disegnare il simbolo.

Nel periodo dell'introduzione dell'euro, la Commissione europea ne ha specificato il logo con le esatte proporzioni e i colori (PMS giallo in primo piano, blu sullo sfondo[3]). Mentre la Commissione intendeva che il logo avesse la forma del glifo prescritto, i disegnatori dichiararono che avrebbero aggiunto le proprie varianti.[4]

La generazione del simbolo dell'euro con un computer dipende dal sistema operativo e dalle convenzioni nazionali. Alcune compagnie di telefonia mobile hanno emesso un software temporaneo per il set di caratteri degli SMS, sostituendo l'infrequente simbolo dello yen giapponese con il simbolo dell'euro; in seguito, i cellulari hanno avuto in dotazione entrambi i caratteri.

Critiche[modifica | modifica sorgente]

Le modalità dell'introduzione del simbolo dell'euro ha attirato molte critiche alla Commissione europea da parte di molti tipografi e designer grafici, che fanno notare l'assurdità e l'inapplicabilità di avere precise disposizioni sulla costruzione geometrica del simbolo e, addirittura, sui colori da utilizzare per riprodurlo: disposizioni che hanno senso per il marchio di un'azienda, ma non per il simbolo di una valuta che, come qualsiasi altro glifo tipografico, va adattato stilisticamente alle caratteristiche del particolare carattere tipografico di cui fa parte.[5]

Utilizzo del simbolo[modifica | modifica sorgente]

La posizione del simbolo è un esempio di diversità; ciò è dovuto in parte al fatto che non esistono regole ufficiali in proposito,[6] pertanto le nazioni hanno generato diverse convenzioni basate su quelle delle precedenti valute. Ad esempio, in Irlanda e nei Paesi Bassi, dove i simboli delle precedenti valute, (£ e ƒ, rispettivamente) erano posizionati prima dell'importo numerico, il simbolo dell'euro è universalmente messo nella stessa posizione. In molti altri paesi, tra i quali la Francia e la Germania, un importo come 3,50 € è spesso scritto come 3,50€ o 3€50, seguendo le regole delle precedenti valute.

Non è stato fatto alcun obbligo riguardo all'uso del simbolo del centesimo dell'euro, quindi l'uso varia a seconda dello stato. Le somme sono spesso espresse come decimali dell'euro (ad esempio: 0,05 € o anche –,05 € anziché 5 centesimi o 5 cent). Sono in uso abbreviazioni come "c", "ct" (in parte in Germania), "snt" (in Finlandia), la lettera maiuscola lambda (Λ per λεπτό, "lepto") in Grecia e il simbolo in stile americano "¢" viene utilizzato occasionalmente in Irlanda. L'abbreviazione scientifica e ISO è c€.

Approfondimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La nostra moneta pagina 3, sul sito web della Banca centrale europea (pagina PDF)
  2. ^ (EN) Kate Connolly, Inventor who coined euro sign fights for recognition, The Guardian. URL consultato il 25 novembre 2011.
  3. ^ Descrizione del logo
  4. ^ Vedere questa posizione e [1] dal 1996.
  5. ^ Evertype: Typographers discuss the euro
  6. ^ Indonesia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]