Monete euro tedesche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Situazione aggiornata a giugno 2014:

     Zona euro

     UE non appartenenti all'AEC II

     UE appartenenti all'AEC II con opt-out

     UE non appartenenti all'AEC II con opt-out

     Non UE che usano bilateralmente l'euro

     Non UE che usano unilateralmente l'euro

1leftarrow blue.svgVoce principale: Monete in euro.

Le monete euro tedesche presentano tre soggetti diversi per le tre serie di monete. Quelle da 1, 2 e 5 centesimi sono state disegnate da Rolf Lederbogen e recano un ramoscello di quercia; quelle da 10, 20 e 50 centesimi sono state create da Reinhart Heinsdorff e raffigurano la Porta di Brandeburgo di Berlino, mentre le monete da 1 e 2 euro, disegnate da Heinz Hoyer e Sneschana Russewa-Hoyer raffigurano l'Aquila araldica, simbolo della Germania. Tutte le monete recano le 12 stelle della bandiera dell'Unione europea, l'ann di conio e na lettera indicante una delle cinque zecche tedesche.

Faccia nazionale[modifica | modifica wikitesto]

€ 0,01 € 0,02 € 0,05
0,01 € Germania.jpg
0,02 € Germania.jpg
0,05 € Germania.gif
Ramoscello di quercia già presente sui vecchi pfennig
€ 0,10 € 0,20 € 0,50
0,10 € Germania.jpg
0,20 € Germania.jpg
0,50 € Germania.jpg
La Porta di Brandeburgo a Berlino
€ 1,00 € 2,00 Bordo 2 euro
1 € Germania.gif
2 € Germania.jpg
Edge germany s01.jpg
Un'Aquila araldica presente nello Stemma della Germania "EINIGKEIT UND RECHT UND FREIHEIT" ("Unità e giustizia e libertà" in tedesco, motto nazionale della Germania) seguito dall'aquila araldica

Future modifiche alla faccia nazionale delle monete in circolazione[modifica | modifica wikitesto]

La Commissione delle Comunità europea ha emesso una raccomandazione in data 19 dicembre 2008, una linea guida comune per le facce nazionali e l'emissione di monete in euro destinate alla circolazione. Una sezione di questa raccomandazione prevede che:

'Articolo 2. Identificazione dello Stato membro di rilascio: '
"Le facce nazionali di tutti i tagli di monete in euro destinate alla circolazione devono recare l'indicazione dello Stato membro di rilascio mediante il nome dello Stato membro o una sua abbreviazione."

Un nuovo design delle monete euro tedesche è prevista per il prossimo futuro, per conformarsi alle nuove linee guida, anche se nulla è stato annunciato ufficialmente.

Zecche[modifica | modifica wikitesto]

Le monete euro tedesche presentano le diciture: "A", "D", "F", "G" o "J" come marchio della zecca di appartenenza. Ogni lettera indica una determinata zecca di una città:

A Berlino
D Monaco di Baviera
F Stoccarda
G Karlsruhe
J Amburgo

2 euro commemorativi[modifica | modifica wikitesto]

1leftarrow blue.svgVoce principale: 2 euro commemorativi.

Immagine Anno Tema Tiratura Emissione Incisore
2 € commemorativo Germania Trattati di Roma 2007.png
2007 50º anniversario della firma dei Trattati di Roma (emissione comune) 30.000.000 25 marzo 2007 Luc Luycx[1]
2 € commemorativo Germania UEM 2009.jpg
2009 10º anniversario dell'UEM (emissione comune) 30.000.000 2 gennaio 2009 Georgios Stamatopoulos[2]
2 € commemorativo Germania 10°€ 2012.jpg
2012 10º anniversario della circolazione di banconote e monete in euro (emissione comune) 30.000.000 2 gennaio 2012 Helmut Andexlinger[3]
2euroCC 2013 Francia-Germania vers. Germania.jpg
2013 50º anniversario della firma del Trattato dell'Eliseo 11.000.000 22 gennaio 2013 Yves Sampo, Stefani Lindner, Alina Hoyer e Sneschana Russewa-Hoyer[4]
2 euro commemorativo Unione Germania 2015.jpeg
2015 25º anniversario della riunificazione con l'ex DDR 30.000.000 30 gennaio 2015 Bernd Wendhut[5]
2 euro commemorativo Germania Bandiera europea.jpeg
2015 30º anniversario della Bandiera europea (emissione comune) 30.000.000 5 novembre 2015 Georgios Stamatopoulos[6]

Serie[modifica | modifica wikitesto]

Bundesländer[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 la Germania ha dato il via ad una serie di monete commemorative da 2 euro dedicata ai 16 Stati della Repubblica Federale di Germania. Questa serie, che prevede appunto 16 monete, terminerà nel 2021. Le monete già emesse sono:

Immagine Anno Numero Stato federato Tema Tiratura Emissione Incisore
2 € commemorativo Germania 2006.png
2006 1 Schleswig-Holstein Schleswig-Holstein Holstentor a Lubecca 30.000.000 3 febbraio 2006 Heinz Hoyer e Sneschana Russewa-Hoyer[7]
2 euro commemorativo Germania 2007.jpg
2007 2 Meclemburgo-Pomerania Anteriore Meclemburgo-Pomerania Anteriore Castello di Schwerin 30.000.000 2 febbraio 2007 Heinz Hoyer e Sneschana Russewa-Hoyer[8]
2 € commemorativo Germania 2008.jpg
2008 3 Amburgo Amburgo Chiesa di San Michele 30.000.000 1º febbraio 2008 Erich Ott[9]
2 € commemorativo GER 2009.png
2009 4 Saarland Saarland Ludwigskirche a Saarbrücken 30.000.000 6 febbraio 2009 Friedrich Brenner[10]
2 € commemorativo Germania 2010.jpg
2010 5 Brema Brema Municipio di Brema e Statua di Rolando 30.000.000 29 gennaio 2010 Bodo Broschat[11]
2 € commemorativo Germania 2011.jpg
2011 6 Renania Settentrionale-Vestfalia Renania Settentrionale-Vestfalia Duomo di Colonia 30.000.000 28 gennaio 2011 Heinz Hoyer e Sneschana Russewa-Hoyer[12]
2 euro CC 2012 GER.jpg
2012 7 Baviera Baviera Castello di Neuschwanstein 30.000.000 3 febbraio 2012 Erich Ott[13]
2euro CC 2013 Germania.jpg
2013 8 Baden-Württemberg Baden-Württemberg Monastero di Maulbronn 30.000.000 1º febbraio 2013 Eugen Ruhl[14]
€2 San Michele 2014 DE.png
2014 9 Bassa Sassonia Bassa Sassonia Chiesa di San Michele a Hildesheim 30.000.000 7 febbraio 2014 Erich Ott[15]
2 euro commemorativo Germania 2015.jpeg
2015 10 Assia Assia Paulskirche a Francoforte sul Meno 30.000.000 30 gennaio 2015 Heinz Hoyer[16]
2 euro commemorativi germania 2016 desda.jpeg
2016 11 Sassonia Sassonia Zwinger a Dresda 30.000.000 5 febbraio 2016 Jordi Truxa[17]
2 euro commemorativo germania 2017 Treviri.jpeg
2017 12 Renania-Palatinato Renania-Palatinato Porta Nigra a Treviri 30.000.000 3 febbraio 2017 ?

Ogni moneta è stata coniata da ciascuna delle 5 zecche tedesche.

Errori di conio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 la Zecca di Stoccarda (lettera F) ha emesso delle monete da 20 cent. con la vecchia cartina dell'Europa sul rovescio (2006). Tiratura sconosciuta.

Nel 2008 altro errore da parte della Zecca di Stoccarda, che ha emesso un certo quantitativo del 2 euro commemorativo del 2008 dedicato alla chiesa di San Michele di Amburgo con la vecchia cartina dell'Europa sul rovescio (2006). Gli esemplari sono circa 75.000.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 2 Euro 2007 50° Anniversario dei Trattati di Roma, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  2. ^ 2 Euro 2009 10° Anniversario dell'EMU, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  3. ^ 2 Euro 2012 10° Anniversario dell'Euro, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  4. ^ 2 Euro 2013 50° anniv. Trattato dellEliseo, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  5. ^ 2 Euro 2015 25° anniv. riunificazione tedesca, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  6. ^ 2 Euro 2015 30° Anniversario della bandiera europea, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  7. ^ 2 Euro 2006 Schleswig-Holstein: Holstentor Lübeck, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  8. ^ 2 Euro 2007 Mecklenburg-Vorpommern: Schweriner Schloss, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  9. ^ 2 Euro 2008 Hamburg: St. Michaeliskirche, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  10. ^ 2 Euro 2009 Saarland: Ludwigskirche Saarbrücken, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  11. ^ 2 Euro 2010 Bremen: Municipio di Brema e Orlando, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  12. ^ 2 Euro 2006 Schleswig-Holstein: Holstentor Lübeck, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  13. ^ 2 Euro 2012 Castello di Neuschwanstein, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  14. ^ 2 Euro 2013 Monastero di Maulbronn, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  15. ^ 2 Euro 2014 Chiesa di San Michele a Hildesheim, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  16. ^ 2 Euro 2015 Chiesa di San Paolo a Francoforte, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.
  17. ^ 2 Euro 2016 Sachsen: "Zwinger”, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 03 gennaio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]