Monete euro lituane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Situazione aggiornata a giugno 2014:

     Zona euro

     UE non appartenenti all'AEC II

     UE appartenenti all'AEC II con opt-out

     UE non appartenenti all'AEC II con opt-out

     Non UE che usano bilateralmente l'euro

     Non UE che usano unilateralmente l'euro

1leftarrow blue.svgVoce principale: Monete in euro.

Le monete euro lituane sono in circolazione dal 1º gennaio 2015.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La data di ingresso della Lituania nella zona euro era stata originariamente prevista il 1º gennaio 2007, ma, a causa del non completo allineamento ai parametri di Maastricht, tale data è slittata prima al 2010, poi al 2013 e quindi al 2015.

Nel febbraio 2013 il governo ha approvato il piano per l'adozione dell'euro dal 1º gennaio 2015[1]. Il 4 giugno 2014 la Commissione europea, visto il parere favorevole della Banca centrale europea, ha dato il proprio assenso, constatando che il paese rispetta tutti i criteri di convergenza[2][3]. La decisione definitiva è stata presa dal Consiglio dell'Unione europea il 23 luglio, dopo aver ricevuto i pareri positivi del Consiglio europeo (riunitosi il 26 e 27 giugno), della Banca centrale europea (pervenuto il 14 luglio) e del Parlamento europeo (votato il 16 luglio), fissando un tasso di cambio irrevocabile di 3,4528 litai per 1 euro[4][5].

Faccia nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le monete raffigurano il cavaliere Vytis, un eroico cavaliere simbolo dello stato baltico, presente sullo stemma nazionale lituano; la parola LIETUVA (Lituania) in basso; in alto a destra l'anno di conio; in circolo le dodici stelle della bandiera dell'Unione europea. Il disegno della faccia nazionale è stato annunciato l'11 novembre 2004 ed è stato creato dallo scultore Antanas Žukauskas.

Il cavaliere di Vytis
€ 0,01 € 0,02 € 0,05
Lituania €0,01.jpg Lituania €0,02.jpg Lituania €0,05.jpg
Il cavaliere Vytis
€ 0,10 € 0,20 € 0,50
Lituania €0,10.jpg Lituania €0,20.jpg Lituania €0,50.jpg
Il cavaliere Vytis
€ 1,00 € 2,00 Bordo 2 euro
Lituania €1.jpg Lituania €2.jpg 2 euro edge inscription Lithuania.svg
Il cavaliere Vytis "LAISVĖ VIENYBĖ GEROVĖ" ("Libertà Unità Prosperità"
in lituano) intervallato da tre stelle

2 euro commemorativi[modifica | modifica wikitesto]

1leftarrow blue.svgVoce principale: 2 euro commemorativi.

Immagine Anno Tema Tiratura Emissione Incisore
2 euro commemorativo Lituania Bandiera europea.jpeg
30º anniversario della Bandiera europea (emissione comune) 750.000 17 novembre 2015 Georgios Stamatopoulos[6]
2 € Lituania 2015 grazie.jpg
Lingua lituana 1.000.000 14 dicembre 2015 Liudas Parulskis e Giedrius Paulauskis[7]
2 euro commemorativo Lituania 2016 cultura baltica.jpeg
Cultura baltica 1.000.000 3 maggio 2016 Jolanta Mikulskytė e Giedrisu Paulauskis[8]
2 euro commemorativo lituania 2017 Vilnius.jpeg
Vilnius, capitale della cultura e dell’arte 1.000.000 31 agosto 2017 Vladas Orzekauskas
2 euro commemorativo lituania 2018 baltici.jpg
100º anniversario della fondazione degli stati baltici indipendenti 1.000.000 31 gennaio 2018 Justas Petrulis
2 euro commemorativo lituania 2018 danza.jpg
Festival della canzone e della danza lituana 2018 500.000 26 giugno 2018 Eglė Ratkutė

Serie[modifica | modifica wikitesto]

Regioni etnografiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 la Lituania inizierà la serie commemorativa dedicata alle sue regioni etnografiche:

Immagine Anno Tema Tiratura Emissione
€2 commemorative coin expected.png
1
Samogizia ... 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Lithuanian government endorses euro introduction plan, 15 min, 25 febbraio 2013. URL consultato il 3 marzo 2013.
  2. ^ Ue, ok a Lituania nell'euro dal 2015
  3. ^ (EN) Commission assesses eight EU countries' readiness to join the euro area; proposes that Lithuania join in 2015
  4. ^ (EN) Lithuania to adopt the euro on 1 January 2015
  5. ^ (EN) PRESS RELEASE - Lithuania to adopt euro on 1 January 2015
  6. ^ 2 Euro 2015 30º Anniversario della bandiera europea, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  7. ^ 2 Euro 2015 Linguaggio lituano, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  8. ^ 2 Euro 2016 Cultura Baltica, su catalogo-euro.lamoneta.it. URL consultato il 24 gennaio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]