2 euro commemorativi emessi nel 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: 2 euro commemorativi.

Immagine Paese Tema Tiratura Emissione Disegnatore
2 € commemorativo Slovacchia 2011.jpg
Slovacchia Slovacchia 20º anniversario del Gruppo di Visegrád 1.000.000 10 gennaio 2011 Miroslav Rónai
Descrizione: Nella parte interna della moneta è raffigurata una mappa dei quattro paesi comprendenti il gruppo di Visegrad: la Repubblica di Polonia, la Repubblica ceca, la Repubblica slovacca e la Repubblica di Ungheria. La mappa è integrata dall’abbreviazione stilizzata «V IV». Il nome dello Stato di emissione, «SLOVENSKO», è posto nella parte destra inferiore e l’indicazione dell’anno «2011» figura nella parte sinistra inferiore della moneta. Il disegno è circondato dalla leggenda «VYŠEHRADSKÁ SKUPINA • VISEGRAD GROUP» e dalla data della fondazione del gruppo di Visegrad «15.2.1991». Le iniziali dell’autore del disegno della moneta, Miroslav Rónai «MR», e il marchio della zecca di Kremnica (Kremnica Mint), «MK», figurano sotto il nome del paese.

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[1]

2 euro commemorativo Paesi Bassi 2011.jpg
Paesi Bassi Paesi Bassi 500º anniversario della Pubblicazione dell'Elogio della follia di Erasmo da Rotterdam 4.000.000 24 gennaio 2011 Dylan Shields
Descrizione: La parte interna della moneta raffigura Erasmo nell'atto di scrivere il libro e l'effigie della Regina Beatrice. Fra queste due immagini è impressa, in verticale, la dicitura «Beatrix Koningin der Nederlanden» (Beatrice regina dei Paesi Bassi), seguita dall'indicazione dell'anno «2011», dal marchio della zecca e dal marchio del suo direttore generale («Maestro della zecca»).

Sull'anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell'Unione europea.[2]

2 € commemorativo Germania 2011.jpg
Germania Germania Duomo di Colonia (Renania Settentrionale-Vestfalia Renania Settentrionale-Vestfalia)
6ª moneta della serie dedicata ai Länder tedeschi
30.000.000 28 gennaio 2011 Heinz Hoyer
Descrizione: Il disegno riporta integralmente l'immagine della cattedrale di Colonia, un capolavoro dell'architettura gotica, mettendo in rilievo la bellezza del portale sud. Il nome NORDRHEIN-WESTFALEN figura sotto l'edificio e collega l'immagine al Land. Il marchio della zecca, costituito dalle lettere A, D, F, G o J, è riportato nella parte superiore destra del cerchio interno, mentre le iniziali dell'artista, Heinz Hoyer, appaiono nella parte centrale destra.

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell'Unione europea. Tra le stelle, in basso c'è il millesimo «2011» e in alto la lettera che indica il paese di emissione «D».[3]

2 euro commemorativo Lussemburgo 2011.jpg
Lussemburgo Lussemburgo 50º anniversario della nomina, da parte della Granduchessa Carlotta, del figlio Giovanni a “Lieutenant-représentant” 700.000 3 febbraio 2011 Alain Hoffman
Descrizione: Nel campo destro della parte interna della moneta è rappresentata l'effigie di Sua Altezza Reale, il Granduca Henri, con lo sguardo rivolto a sinistra, sovrapposta alle effigi del Granduca Giovanni e della Granduchessa Carlotta. Al di sopra delle tre effigi figura l'iscrizione «LËTZEBUERG», sopra la quale è riportata la data «2011», affiancata dal marchio della zecca e dal marchio del suo direttore generale («Maestro della zecca»). Il nome di Sua Altezza Reale figura sotto la rispettiva effigie.

Sull'anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera europea.[4]

2 € commemorativo Spagna 2011.png
Spagna Spagna Palazzo di Alhambra
2ª moneta della serie dedicata ai siti spagnoli Patrimonio dell'umanità UNESCO
4.000.000 21 febbraio 2011 Alfonso Morales Muñoz
Descrizione: È rappresentata un'immagine del Patio de los Leones dell'Alhambra di Granada. In basso figurano il nome del paese di emissione «ESPAÑA» e l'indicazione dell'anno «2011», mentre in alto è visibile il marchio della zecca.

Sull'anello esterno della moneta si trovano le dodici stelle della bandiera europea.[5]

2 € commemorativo Slovenia 2011.jpg
Slovenia Slovenia 100º anniversario della nascita di Franc Rozman 1.000.000 21 marzo 2011 Edi Berk
Descrizione: Sul lato sinistro, effigie di Franc Rozman-Stane con stella a cinque punte nella parte inferiore. Sul lato destro della moneta, la dicitura «SLOVENIJA» separa la parte superiore da quella inferiore. Sotto la predetta dicitura, l’anno di emissione «2011» è inciso verticalmente. Nella parte superiore appaiono verticalmente, l’una sotto l’altra, le diciture «FRANC», «ROZMAN», «STANE» e orizzontalmente gli anni «1911» e «1944».

Sul bordo esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[6]

2 € commemorativo Italia 2011.jpg
Italia Italia 150º anniversario dell'unità d'Italia 10.000.000 22 aprile 2011 Ettore Lorenzo Frapiccini
Descrizione: Al centro della parte interna della moneta sono raffigurate tre bandiere italiane mosse dal vento, che rappresentano rispettivamente il cinquantesimo anniversario del 1911, del 1961 e del 2011 e simboleggiano la continuità nel tempo: è questo il logo del 150º anniversario dell’Unità d’Italia. In alto è riportata l’iscrizione «150º DELL’UNITÀ D’ITALIA», a destra il monogramma del paese di emissione «RI» (Repubblica Italiana), mentre in basso figurano le date «1861 › 2011 › › ». Sotto le date, al centro, è inserito il marchio della zecca «R» e sulla destra sono indicate le iniziali dell’incisore Ettore Lorenzo Frapiccini, seguite dalle prime tre lettere della sua professione: «ELF INC».

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[7]

2 € commemorativo Belgio 2011.jpg
Belgio Belgio 100º anniversario della giornata internazionale della donna 1.500.000 3 maggio 2011 Luc Luycx
Descrizione: Al centro della moneta sono raffigurate le effigi di Isala Van Diest e di Marie Popelin, rispettivamente la prima donna medico e la prima donna avvocato del Belgio. Sotto le effigi figurano i loro nomi, separati dall’anno di emissione «2011» e sovrastati dagli emblemi delle rispettive professioni. Sopra le effigi, rispettivamente a sinistra e a destra della sigla dello Stato di emissione «BE», figurano il marchio del direttore della zecca («maestro della zecca») e il marchio della zecca.

Sul bordo esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[8]

2 € commemorativo Grecia 2011.jpg
Grecia Grecia XIII Special Olympics - Atene 2011 1.000.000 30 maggio 2011 Georgios Stamatopoulos
Descrizione: Al centro della moneta è raffigurato un sole radioso, simbolo dei Giochi e sorgente di vita, che sottolinea l’eccellenza e la potenza dell’atleta che partecipa ai Giochi. L’eccellenza è rappresentata da un ramo di olivo, la potenza dalla spirale al centro del sole. L’immagine è incorniciata dalla scritta «XIII Special Olypmics W.S.G. Athens 2011» e dal nome del paese di emissione, «Ελληνικη Δημοκρατια», con il marchio della zecca inciso tra le due scritte.

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[9]

2 € commemorativo San Marino 2011.jpg
San Marino San Marino 500º anniversario della nascita di Giorgio Vasari 130.000 4 giugno 2011 Claudia Momoni
Descrizione: La parte centrale della moneta raffigura un particolare del dipinto di Giorgio Vasari «Giuditta decapita Oloferne». In basso al centro appaiono le due date «1511-2011», a sinistra figurano il nome «G. Vasari» e il marchio della zecca «R» e a destra le iscrizioni «San Marino» e «C.M.», ovvero le iniziali dell’autrice del logo Claudia Momoni.

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[10]

2 euro commemorativo Francia 2011.jpg
Francia Francia 30º anniversario della Festa della musica 10.000.000 21 giugno 2011 Fabienne Courtiade
Descrizione: La parte interna della moneta presenta una folla festosa, con la raffigurazione stilizzata di uno strumento musicale e di note musicali volteggianti in aria, per simboleggiare un'atmosfera di festa, la festa della musica che si tiene il giorno del solstizio d'estate in Francia fin dal 1981. Sempre al centro della moneta figurano le parole «Fête de la MUSIQUE» e la data «21 JUIN 2011». In alto, verso la destra, le parole «30e ANNIVERSAIRE» e in basso l'indicazione del paese «RF».

Sul bordo esterno della moneta sono incise le dodici stelle della bandiera europea.[11]

2 € commemorativo Monaco 2011.jpg
Monaco Monaco Matrimonio del principe Alberto II di Monaco con Charlène Wittstock 147.877 2 luglio 2011 Robert Prat
Descrizione: Al centro della parte interna della moneta sono raffigurate le effigi del Principe Alberto e di Charlene. In basso figurano il nome del paese di emissione «MONACO» e l’indicazione dell’anno di emissione «2011». Il marchio della zecca e il marchio dell'incisore figurano rispettivamente prima e dopo la dicitura «MONACO 2011».

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[12]

2 € commemorativo Portogallo 2011.jpg
Portogallo Portogallo 500º anniversario della nascita di Fernão Mendes Pinto 520.000 8 settembre 2011 Isabel Carriço, Fernando Branco
Descrizione: La parte interna della moneta reca una nave che veleggia su numerose iscrizioni ondiformi facenti riferimento al Portogallo, a Lisbona, al suo libro e ad alcune sue destinazioni di viaggio. La scritta «Portugal» campeggia al di sotto. Il suo nome attorniato dagli anni «1511» e «2011» figura sull'area superiore della parte interna.

Sull'anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell'Unione europea.[13]

2 € commemorativo Finlandia 2011.jpg
Finlandia Finlandia 200º Anniversario della Banca Finlandese 1.600.000 17 ottobre 2011 Hannu Veijalainen
Descrizione: Al centro del disegno è inciso l’uccello nazionale finlandese, il cigno selvatico. Le ali del cigno separano le indicazioni degli anni «1811» (in basso a destra) e «2011» (in centro a sinistra). La lettera «V» sotto l’ala sinistra del cigno indica il cognome dell’autore, Hannu Veijalainen. Sulla parte bassa figurano la sigla del paese emittente «FI» e il marchio della zecca.

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[14]

2 € commemorativo Malta 2011.jpg
Malta Malta Prime elezioni dei rappresentanti del 1849

1ª moneta della serie dedicata alla storia costituzionale

430.000 17 ottobre 2011 Ganni Bonnici
Descrizione: Al centro della moneta è raffigurata una mano che introduce una scheda elettorale nell'urna. In basso è indicato il millesimo di conio, «2011». In alto, ad arco verso destra lungo l'anello interno, si legge «Malta, prime elezioni dei rappresentanti, 1849».

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[15]

2 € Vaticano 2011.png
Città del Vaticano Città del Vaticano Giornata mondiale della gioventù 2011 115.000 18 ottobre 2011 Orietta Rossi
Descrizione: La parte interna della moneta presenta, al centro, alcuni giovani e bandiere, oltre al marchio della zecca «R» e al millesimo di conio «2011». Nella parte superiore dell'anello interno, ad arco da sinistra a destra, le scritte «XXVI» e «G.M.G» per Giornata mondiale della gioventù; in basso, il nome del paese di emissione «CITTÀ DEL VATICANO».

Sull’anello esterno della moneta figurano le dodici stelle della bandiera dell’Unione europea.[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ OJ 2011/C 5/06 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 8 gennaio 2011.
  2. ^ OJ 2011/C 19/04 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 20 gennaio 2011.
  3. ^ OJ 2011/C 24/04 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 26 gennaio 2011.
  4. ^ OJ 2010/C 349/03 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 22 dicembre 2010.
  5. ^ OJ 2011/C 50/02 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 17 febbraio 2011.
  6. ^ OJ 2011/C 57/05 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 23 febbraio 2011.
  7. ^ OJ 2011/C 85/05 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 18 marzo 2011.
  8. ^ OJ 2011/C 57/06 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 23 febbraio 2011.
  9. ^ OJ 2011/C 91/03 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 23 marzo 2011.
  10. ^ OJ 2011/C 91/04 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 23 marzo 2011.
  11. ^ OJ 2011/C 19/05 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 20 gennaio 2011.
  12. ^ OJ 2011/C 189/07 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 29 giugno 2011.
  13. ^ OJ 2011/C 273/04 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 19 settembre 2011.
  14. ^ OJ 2011/C 291/03 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 4 ottobre 2011.
  15. ^ OJ 2011/C 299/08 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 11 ottobre 2011.
  16. ^ OJ 2011/C 301/06 (PDF), in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, 12 ottobre 2011.