Monete euro dei Paesi Bassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Monete euro olandesi)
Situazione aggiornata a giugno 2014:

     Zona euro

     UE non appartenenti all'AEC II

     UE appartenenti all'AEC II con opt-out

     UE non appartenenti all'AEC II con opt-out

     Non UE che usano bilateralmente l'euro

     Non UE che usano unilateralmente l'euro

Le monete euro dei Paesi Bassi sono le monete coniate dalla Koninklijke Nederlandse Munt, la zecca dei Paesi Bassi.

Come in Finlandia, anche nei Paesi Bassi s'è deciso di non coniare più monete da 1 e 2 centesimi di euro, dal 1º settembre 2004. Le monete in circolazione rimangono legali, ma non sono più distribuite nei negozi. I totali sono arrotondati ai più vicini 5 centesimi, quindi le somme terminanti in 1, 2, 6 o 7 centesimi vengono arrotondate a ribasso, mentre le cifre terminanti in 3, 4, 8 o 9 centesimi a rialzo. L'arrotondamento è applicato solo al totale finale, quindi i singoli prezzi possono presentare come ultima cifra dei centesimi anche un numero diverso da 0 o 5. A fianco del millesimo sono presenti il simbolo della zecca di Utrecht (caduceo) e i simboli dei direttori:

  • 2000: un arco con stella per E. Van Schouwenburg
  • 2001: un grappolo d'uva per R. Bruens
  • 2002: un grappolo d'uva con una stella per M. Brouwer
  • 2003: un veliero per M. Brouwer

Faccia nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1ª serie – Regina Beatrice (1999-2013)[modifica | modifica wikitesto]

La prima serie presenta due disegni di Bruno Ninaber van Eyben, entrambi raffiguranti il ritratto della regina Beatrice dei Paesi Bassi, contornato dal titolo BEATRIX KONINGIN DER NEDERLANDEN (Beatrice Regina dei Paesi Bassi). Tutte le monete recano le 12 stelle della bandiera dell'Unione europea e l'anno di conio.

€ 0,01 € 0,02 € 0,05
1 centesimo euro Paesi Bassi.jpg 2 centesimi euro Paesi Bassi.jpg 5 centesimi euro Paesi Bassi.gif
Ritratto di profilo della Regina Beatrice
posizionato su uno sfondo stellato
€ 0,10 € 0,20 € 0,50
10 centesimi euro Paesi Bassi.jpg 20 centesimi euro Paesi Bassi.gif 50 centesimi euro Paesi Bassi.gif
Ritratto di profilo della Regina Beatrice
posizionato su uno sfondo stellato
€ 1,00 € 2,00 Bordo 2 euro
1 euro Paesi Bassi (prima serie).gif 2 euro Paesi Bassi (prima serie).gif Edge nederland s01.jpg
Ritratto di profilo della Regina Beatrice "GOD ZIJ MET ONS" ("Dio sia con noi" in olandese, già usato sul bordo dei vecchi fiorini di taglio maggiore) intervallato da quattro stelle

2ª serie – Re Guglielmo Alessandro (2014-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dell'abdicazione della regina Beatrice a favore del figlio Guglielmo Alessandro, avvenuta il 30 aprile 2013,[1] a partire dal 2014, è cambiata la faccia nazionale delle monete. I nuovi tagli raffigurano il volto del re visto di profilo e sono stati adeguati alle norme europee sulla conformità dei disegni che le facce nazionali devono adottare, in base alla raccomandazione della Commissione della Comunità europea del 19 dicembre 2008, una linea guida comune per le facce nazionali e l'emissione di monete in euro destinate alla circolazione.[2] Le monete dei Paesi Bassi in euro della prima serie non erano conformi a tale raccomandazione, tuttavia non era mai stata richiesta una variazione obbligatoria nel disegno delle monete dei Paesi Bassi.[3]

La seconda serie è stata elaborata da Erwin Olaf e presenta il ritratto del re Guglielmo Alessandro e la scritta WILLEM-ALEXANDER KONING DER NEDERLANDEN. Tutte le monete recano le 12 stelle della bandiera dell'UE e l'anno di conio.

€ 0,01 € 0,02 € 0,05
0,01 € Paesi Bassi 2014.png 0,02 € Paesi Bassi 2014.png 0,05 € Paesi Bassi 2014.png
Ritratto di profilo del re Guglielmo Alessandro
€ 0,10 € 0,20 € 0,50
0,10 € Paesi Bassi 2014.png 0,20 € Paesi Bassi 2014.png 0,50 € Paesi Bassi 2014.png
Ritratto di profilo del re Guglielmo Alessandro
€ 1,00 € 2,00 Bordo 2 euro
1 € Paesi Bassi 2014.png 2 € Paesi Bassi serie 2014.jpg Edge nederland s01.jpg
Ritratto di profilo del re Guglielmo Alessandro "GOD ZIJ MET ONS" ("Dio sia con noi" in olandese, già usato sul bordo dei vecchi fiorini di taglio maggiore) intervallato da quattro stelle

2 euro commemorativi[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2010 i Paesi Bassi avevano emesso 2 euro commemorativi solo in occasione delle emissioni comuni di tutti gli Stati dell'Eurozona:

Immagine Anno Tema Tiratura Emissione
2 euro commemorativo Trattati di Roma Paesi Bassi 2007.jpg
2007 50º anniversario della firma dei Trattati di Roma (emissione comune) 6.355.500 25 marzo 2007
2 euro commemorativo UEM Paesi Bassi 2009.jpg
2009 10º anniversario dell'UEM (emissione comune) 5.300.000 7 gennaio 2009
2 euro commemorativo Paesi Bassi 2011.jpg
2011 500º anniversario della Pubblicazione dell'Elogio della follia di Erasmo da Rotterdam 4.000.000 24 gennaio 2011
2 € commemorativo Paesi Bassi 10º anniversario introduzione dell'euro.jpg
2012 10º anniversario della circolazione di banconote e monete in euro (emissione comune) 3.500.000 13 febbraio 2012
2 € commemorativo 2013 Paesi Bassi.png
2013 Abdicazione della regina Beatrice dei Paesi Bassi in favore del figlio Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi 20.000.000 7 febbraio 2013
€2 Anniversario 2013 NL.png
2013 200º anniversario del Regno dei Paesi Bassi 3.500.000 25 novembre 2013
2 € Paesi Bassi 2014.jpg
2014 Re Guglielmo Alessandro e la principessa Beatrice 5.000.000 22 maggio 2014
2 € Olanda Bandiera europea.jpg
2015 30º anniversario della Bandiera europea (emissione comune) 1.000.000 13 ottobre 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Olanda, abdica la Regina Beatrice Le succede il figlio Willem-Alexander - Repubblica.it
  2. ^ Una sezione di questa raccomandazione prevede che:
    'Articolo 4. Design delle facce nazionali: '
    " La faccia nazionale delle monete in euro destinate alla circolazione dovrebbe recare le 12 stelle europee in modo da circondare completamente il disegno o simbolo nazionale, comprendendo anche l'indicazione dell'anno e del nome dello Stato membro. Le stelle europee dovrebbero essere disposte come sulla bandiera europea. "
  3. ^ (EN) The Euro Information Website, ibiblio.org. URL consultato il 24 gennaio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]