Patrizia De Blanck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Contessa Patrizia de Blanck y Menocal
Patrizia De Blanck (1 dicembre 1960).jpg
Contessa Patrizia de Blanck y Menocal con i genitori il giorno del matrimonio in Campidoglio con il baronetto Anthony Leigh Milne (1º dicembre 1960)
Contessa de Blanck y Menocal
Stemma
Trattamento N.D. la Contessa
Lady Milne (1960-1961)
Altri titoli Lady Milne (per matrimonio)
Nascita Roma, 9 novembre 1940
Dinastia De Blanck y Menocal
Padre S.E. Ambasciatore Conte Guillermo De Blanck y Menocal
Madre Contessa Lloyd Dario
Consorte Sir Anthony Leigh Milne, II Baronetto
Console Giuseppe Drommi
Figli Donna Giada Drommi De Blanck y Menocal
Religione Cristianesimo

Patrizia De Blanck (Roma, 9 novembre 1940[1]) è un personaggio televisivo e socialite italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Patrizia e Dario De Blanck sono figli di Lloyd Dario, ultima discendente della famiglia veneziana un tempo proprietaria del palazzo Ca' Dario, e dell'ambasciatore di Cuba Guillermo De Blanck y Menocal (1882-1978), cugino di Mario García Menocal (terzo presidente di Cuba) e Segretario di Stato durante la sua presidenza.

Si sposò nel 1960 con l'aristocratico inglese Anthony Leigh Milne[2][3], matrimonio naufragato dopo pochi mesi perché il baronetto fu colto in flagrante adulterio con il suo migliore amico.[4] Nel 1958 diventa una delle due vallette del programma televisivo Il Musichiere condotto da Mario Riva[4] (ruolo in cui si alterna con Lorella De Luca, Alessandra Panaro, Carla Gravina, Patrizia Della Rovere, Marilù Tolo, Mimma Di Terlizzi e Brunella Tocci). Fidanzatasi con Farouk El Chourbagi, assassinato nel 1964, fu chiamata a testimoniare in occasione dell'inchiesta e del processo per l'omicidio di quest'ultimo, noto alle cronache giudiziarie di quegli anni come il caso Bebawi.

Nel 1971 sposa in seconde nozze Giuseppe Drommi, console di Panama, da cui nel 1981 avrà una figlia, Giada.[5]

Nel 2002 torna in televisione, prendendo parte come ospite fisso a Chiambretti c'è su Rai 2 con Piero Chiambretti, mentre l'anno successivo è ospite fisso di Domenica in condotta da Paolo Bonolis. Nel 2005 partecipa come concorrente al reality show Il ristorante su Rai 1, mentre dal 2006 partecipa al programma radiofonico di Igor Righetti Il ComuniCattivo in onda su Radio 1 con la rubrica La classe non è acqua, trasgredire con bon ton.

Nel 2008 partecipa come concorrente alla sesta edizione del reality show L'isola dei famosi, venendo eliminata in semifinale con il 38% dei voti. Nello stesso anno ha pubblicato la sua autobiografia, A letto col Diavolo, scritta in collaborazione con Matilde Amorosi e edita da Armando Curcio Editore. Nel 2011 interpreta se stessa, insieme alla figlia, nel cinepanettone Vacanze di Natale a Cortina.[6] Negli anni successivi partecipa come opinionista ai programmi condotti da Barbara D'Urso Pomeriggio Cinque e Domenica Live.

Dal 14 settembre 2020 partecipa come concorrente alla quinta edizione del Grande Fratello VIP[7].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • I Cesaroni, regia di Francesco Pavolini – serie TV, episodio 3x14 (2009)

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grande Fratello Vip - Patrizia, su grandefratello.mediaset.it.
  2. ^ Stefania Zizzari, E questa è l'isola delle De Blanck, in TV Sorrisi e Canzoni, 12 novembre 2003 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2010).
  3. ^ Rassegna fotografica al palazzo del Senato
  4. ^ a b Patrizia De Blanck, 2008.
  5. ^ Chi è Giada De Balnck, su Chi è...?, 9 ottobre 2018. URL consultato il 13 agosto 2020.
  6. ^ Daniele Soragni, Bob Sinclair, l’intervista: a Natale ci vediamo al cinema, in TV Sorrisi e Canzoni, 3 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2012).
  7. ^ “Grande Fratello Vip 5”: i concorrenti, le nomination, gli eliminati e le puntate, su TV Sorrisi e Canzoni, 15 settembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]