Parentesi tonde (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parentesi tonde
Parentesi tonde.JPG
Screenshot dal trailer
Paese di produzioneItalia
Anno2006
Durata95 min
Generecommedia
RegiaMichele Lunella
SceneggiaturaMichele Lunella, Noa Palotto, Manuela Pincitore
Casa di produzioneLunella Production
FotografiaLuigi Ciccarese
MontaggioIvano De Simone
MusicheLuca Centomani, Marco Serpe
Interpreti e personaggi

Parentesi tonde è un film del 2006 diretto da Michele Lunella.

Si tratta di un film commedia in cui recitano Raffaella Lecciso, Francesca D'Auria, Karim Capuano e Rocco Pietrantonio. Il film segna il debutto alla regia di Michele Lunella[1], che ha anche contribuito a scrivere la sceneggiatura.

Le riprese sono iniziate nel settembre del 2005 in un villaggio di Tropea;[2] il film è stato distribuito nel circuito cinematografico italiano il 13 gennaio 2006. Nell'unica settimana in cui il film è stato in programmazione ha incassato meno di 10 000 euro.

Il film è stato ignorato dalla critica, e le poche recensioni ricevute sono state estremamente negative. Originariamente doveva avere un seguito chiamato Parentesi tonde in crociera;[3] ma dopo il flop del primo film, il seguito non entrò in produzione. Il film è stato pubblicato in DVD nel novembre 2007.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vanessa è un'avvocatessa di successo. Con un fidanzamento molto lungo alle spalle e un matrimonio imminente, decide di cambiare la sua vita, scappando dall'altare il giorno delle nozze. Sul traghetto incontra Emanuela. Le due ragazze, diventate amiche, decidono di raggiungere un certo villaggio turistico, dove incontrano Francesco e Cristiano.

Cristiano è l'animatore turistico e insegnante di balli latino-americani; Mark è il personal trainer del villaggio, sogna di diventare un personaggio pubblico; Francesco è il capo-animatore ed ha avuto un figlio da Inga, Matteo; Luca è l'ex fidanzato di Vanessa; Patrizia De Blanck è la talent scout in incognito; Rodolfo, il cuoco del villaggio; Dino e Sauro, le guardie del corpo della talent scout. Equivoci, giochi d'animazione, segreti, sfilate di moda, musica, esercizi di fitness, partite di beach-volley, giovani animatori; tutto questo in un villaggio estivo. Si divertiranno tutti insieme, partecipando a sfilate e concorsi. Alla fine del film si scopre però che la sua fuga dall'altare era un sogno e in realtà Vanessa era svenuta sull'altare e aveva sognato di fuggire e di andare in un villaggio turistico.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione del film e parte del cast vennero resi noti nel giugno del 2005; le riprese invece iniziarono il 5 settembre dello stesso anno.[4] L'idea del film era quella di radunare dei piccoli personaggi televisivi per farli recitare in una commedia all'italiana, commedia sexy.[5] Tra questi personaggi, alcuni avevano già partecipato ad altre pellicole cinematografiche come Karim Capuano, Eva Henger, i Gipsy Fint, Francesca D'Auria e Antonio Zequila. Tra il cast inoltre ci sono stati alcuni cameo, come quello di Flavia Vento (se stessa), Francesco Bud (Il sosia di Bud Spencer nel ruolo del cuoco francese)[6] e Igor Righetti (Paparazzo). Nel ruolo di se stessa inoltre è presente Patrizia De Blanck.

Il flop[modifica | modifica wikitesto]

Il film è riuscito a guadagnare solo 9.727 euro in 14 giorni, gli unici giorni in cui il film è stato in programmazione nelle 9 sale in cui è avvenuta la distribuzione.[7] I pochi critici che hanno recensito il film hanno dato dei giudizi negativi, stroncando soprattutto la recitazione e i dialoghi. Rossella Farinotti di MyMovies ha definito la trama come una "Piatta storiella estiva" e gli ha assegnato una stella.[7] Il Corriere della Sera invece ha attaccato soprattutto la recitazione, "Sedicenti attori di effimera provenienza TV: è impossibile non recitare così male".[8]

Parentesi tonde è stato subito etichettato come film trash, per la presenza di una serie di personaggi televisivi minori, provenienti da reality show, per la recitazione scadente e per i dialoghi che comprendono freddure e frasi fatte. Il film è stato trasmesso da Canale 34 e da altre reti regionali come Canale 21, Teleuniverso, Tele A, Canale Italia, mentre le maggiori reti televisive italiane non erano interessate.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mimmo Torrese, A «Stelle emergenti» sognando il set, in Corriere della Sera, 21 marzo 2009. URL consultato il 20-07-2010.
  2. ^ Alessandra Del Re, La contessa tuttofare, in Libero news magazine, 14 ottobre 2005. URL consultato il 20-07-2010 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2008).
  3. ^ 'Flavia e le altre’... Vip per la Setta, in Gossipnews.it, 04 aprile 2006. URL consultato il 20-07-2010.
  4. ^ Francesco Congiu, Le gemelle Lecciso presto anche in un film, in Zapster NEWS, 17 giugno 2005. URL consultato il 20-07-2010.
  5. ^ Carmela Scrofoli, Eva Henger: presto un film con Loredana Lecciso, in Zapster NEWS, 14 settembre 2005. URL consultato il 20-07-2010.
  6. ^ News, in Francescobud.it. URL consultato il 10-11-2005 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2005).
  7. ^ a b Parentesi tonde (2006), in Mymovies.it. URL consultato il 20-07-2010.
  8. ^ Parentesi tonde: Un film per il pubblico televisivo, in Corriere della Sera. URL consultato il 20-07-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema