Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

One Piece: Per tutto l'oro del mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
One Piece: Per tutto l'oro del mondo
Onexloro.png
Un fotogramma dello scontro tra Luffy ed El Dorago
Titolo originaleONE PIECE
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2000
Durata51 min
Rapporto1,78:1
Genereanimazione, azione, avventura, commedia, fantastico
RegiaJunji Shimizu
SceneggiaturaMichiru Shimada
ProduttoreTan Takaiwa, Tsutomu Tomari, Teruo Tamamura, Yasushi Mitsui, Makoto Shibazaki
Casa di produzioneToei Animation
Distribuzione (Italia)Mediaset
FotografiaToshiharu Takei
MontaggioShin'ichi Fukumitsu, Kōichi Katagiri
MusicheKōhei Tanaka
StoryboardJunji Shimizu
Art directorShinzō Yuki
Character designKazuya Hisada, Noboru Koizumi
AnimatoriKazuya Hisada
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

One Piece: Per tutto l'oro del mondo (ONE PIECE?) è un film del 2000 diretto da Junji Shimizu. È il primo mediometraggio anime basato sulla serie manga shōnen One Piece di Eiichirō Oda. Fu distribuito in Giappone dalla Toei Company il 4 marzo 2000 come parte della Toei Anime Fair, insieme a Digimon Adventure: Bokura no War Game!.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel Mare Orientale, il pirata El Dorago e la sua ciurma sono alla ricerca del tesoro lasciato dal mitico "Grande Pirata dell'Oro" Woonan, che si dice essere una montagna d'oro; El Dorago alla fine trova una mappa per il tesoro di Woonan uccidendo l'ex ciurma del pirata. Durante la ricerca, tre uomini di El Dorago derubano la ciurma di Cappello di paglia, che ha finito il cibo ed è vicina alla fame. Monkey D. Luffy li attacca danneggiando accidentalmente la loro piccola barca. El Dorago si vendica usando i suoi poteri del frutto del diavolo Goe Goe, inviando una potente onda d'urto che distrugge completamente la piccola barca e respinge la Going Merry. Roronoa Zoro si tuffa in mare per salvare Luffy, separandoli dal resto della ciurma, e trova Tobio, un ragazzino costretto a lavorare per El Dorago. Sentendo odore di cibo, Luffy, Zoro e Tobio usano i resti della barca per recarsi in un negozio di oden galleggiante gestito dal nonno di Tobio, Ganzo. Non avendo soldi, Luffy e Zoro cercano di fuggire dopo aver mangiato a volontà e vengono incatenati insieme con un'àncora da Ganzo.

El Dorago e la sua ciurma atterrano sull'isola di Woonan, dove incontrano Usopp. Quest'ultimo convince El Dorago a non ucciderlo sostenendo di essere un cacciatore di tesori professionista e amico intimo di Woonan, e inizia a guidare Woonan in giro senza meta. Nel frattempo, Luffy e Zoro, ancora incatenati insieme, inseguono il cappello di Luffy sull'isola quando esso viene fatto volare via dal vento; Tobio li segue e il gruppo si perde. Nami trova la ciurma di El Dorago, e Usopp mente sulla posizione dell'oro dicendo loro di scavare in un luogo casuale per tre giorni. Tuttavia, El Dorago decide di usare i suoi poteri, e Luffy, Zoro e Tobio seguono il suono. Tobio tenta di attaccare El Dorago, la cui rappresaglia è bloccata da Zoro. Il combattimento di Zoro ed El Dorago viene interrotto quando la gamba di Luffy lancia accidentalmente tutti e tre da un'altra parte dell'isola; Usopp e Nami usano questa distrazione per fuggire e si riorganizzano con Luffy e Zoro. Risolvendo un indovinello sulla mappa di Woonan, la ciurma e Tobio si dirigono verso il luogo in cui è sepolto il tesoro di Woonan, incontrando Ganzo lungo il cammino. Ganzo rivela che lui e Woonan erano amici d'infanzia, e che da bambini avevano litigato in quanto non era d'accordo sui loro sogni. Durante questa lite, i due erano caduti da una scogliera e su un ramo che si stava spezzando, e Ganzo si era lasciato cadere per salvare Woonan. All'insaputa dell'amico, Ganzo era svenuto ed era stato salvato da una barca di passaggio, ma al suo risveglio Woonan era già partito per mare.

Il gruppo trova la vecchia casa dove è nascosto il tesoro, ma El Dorago li raggiunge e combatte contro Luffy, venendo sconfitto. In una stanza segreta il gruppo trova lo scheletro di Woonan e un messaggio lasciato a Ganzo. Prima di morire, Woonan si era reso conto che il suo tesoro non poteva renderlo felice, e aveva restituito tutto l'oro rubato lasciando solo il suo scheletro e la bandiera che aveva mostrato a Ganzo prima della loro lite. Ganzo decide di costruire una tomba per Woonan e continuare a gestire il suo negozio di oden, mentre Nami riesce a rubare il tesoro di El Dorago. Ganzo si rifiuta di accettare i soldi per l'oden, in modo che la ciurma rimanga in debito e sia obbligata a tornare.

Personaggi esclusivi del film[modifica | modifica wikitesto]

Tobio[modifica | modifica wikitesto]

Tobio (鳶尾?) è un bambino, nipote di Ganzo. Sogna di trovare Woonan che crede essere ancora vivo.

All'inizio del film viene catturato da El Dorago e costretto a lavorare per lui, ma, poi, riesce a scappare e si unisce a Rufy. Resta molto sorpreso quando scopre che suo nonno, in gioventù, era amico di Woonan e gli aveva salvato la vita permettendogli di diventare una leggenda mentre, prima, lo considerava un fallito in quanto passava la sua vita cuocendo l'oden.

Nonostante, inizialmente, resta male alla notizia della morte di Woonan, alla fine l'accetta continuando a prenderlo come esempio.

Ganzo[modifica | modifica wikitesto]

Ganzo (贋造 Ganzō?) è un cuoco di oden, ha dei baffi neri ed è il nonno di Tobio.

In gioventù, era amico di Woonan e gli aveva salvato la vita; tuttavia, si dimostra molto stupito che questi, prima di morire, avesse lasciato un pensiero per lui dicendo che era più importante di tutti i tesori che aveva accumulato.

El Dorago[modifica | modifica wikitesto]

El Dorago (エルドラゴ Eru Dorago?), l'antagonista principale del film, è un perfido pirata del Mare Orientale. È a capo dei pirati di Dorago (エルドラゴ海賊 Dorago kaizoku-dan?) e si dimostra molto avido di oro.

Ha mangiato il frutto del diavolo Goe Goe (ゴエゴエの実 Goe Goe no Mi?) che gli permette di creare, mediante la sua voce, potenti onde distruttive. È un uomo imponente con la pelle scura ed i capelli color rosso acceso. Ha strani denti sporgenti a punta ed indossa spesso oggetti d'oro, tra cui le enormi spalliere. Si è anche fatto ricoprire le unghie d'oro rendendole resistenti e taglienti, tanto che in battaglia le usa come artigli.

Si reca, con la sua ciurma, sull'isola dove si troverebbe il tesoro di Woonan per impossessarsene; viene battuto da Rufy che, dopo un combattimento abbastanza impegnativo, lo sconfigge definitivamente con il Gom Gom Bazooka facendolo volare via lontanissimo.

Goras[modifica | modifica wikitesto]

Goras (ゴラス Gorasu?) è uno spadaccino al servizio di El Dorago ed il più potente membro dopo El Dorago. Comunque, più che un componente della sua ciurma, sembra più un mercenario al suo soldo, tanto che El Dorago gli promette sempre pagamenti in cambio delle sue prestazioni.

Il suo aspetto ricorda quello di un indiano. È un spadaccino un po' scarso, ma riesce a sfruttare la sua forza e la sua lunga ed enorme spada per sferrare colpi devastanti. Nonostante la sua potenza, viene sconfitto facilmente da Zoro quando quest'ultimo usa tutte e tre le spade, ma decide di risparmiargli la vita per dargli l'occasione di pentirsi di avere venduto la sua abilità per denaro. Sulla sua testa pende una taglia di berry 8.000.000[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film è stato trasmesso a Natale del 2004 su Italia Teen Television. Il doppiaggio italiano del film è stato eseguito dalla Merak Film e diretto da Sergio Romanò su dialoghi di Achille Brambilla e dello stesso Romanò. In essi, caratterizzati da alcune edulcorazioni, l'oden viene chiamato invece spezzatino.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone il film è uscito in DVD il 21 gennaio 2001[2] e in Blu-ray Disc il 21 novembre 2009,[3] data in cui fu pubblicata anche una riedizione in DVD.[4] Un'edizione DVD e BD a prezzo più basso è stata resa disponibile dal 30 novembre 2012 a febbraio 2013, in concomitanza con l'uscita di One Piece Film: Z.[5]

In Italia il film è uscito in DVD e BD il 15 dicembre 2017 nel cofanetto One Piece Film Collection, distribuito da Koch Media.[6]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

La Toei Anime Fair primaverile del 2000 debuttò al secondo posto del botteghino giapponese. Nella sua seconda settimana, il doppio spettacolo scese al terzo posto, prima di salire al primo nella terza e quarta settimana.[7] In totale, i film incassarono 2.160.000.000 di yen.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come mostrato in un avviso di taglia nel nono film.
  2. ^ DVD listing, CD Japan. URL consultato il 27 luglio 2014.
  3. ^ Blu-Ray listing, CD Japan. URL consultato il 27 luglio 2014.
  4. ^ DVD listing, CD Japan. URL consultato il 27 luglio 2014.
  5. ^ Blu-Ray listing, CD Japan. URL consultato il 27 luglio 2014.
  6. ^ One Piece Film Collection, su kochmedia-film.it, Koch Media. URL consultato il 3 marzo 2018.
  7. ^ Digimon on Top in Japan, su animenewsnetwork.com. URL consultato il 27 luglio 2014.
  8. ^ 過去興行収入上位作品 2000年(1月~12月), Motion Picture Producers Association of Japan. URL consultato il 26 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]