Magnolia (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Magnolia
Magnolia (film) 1999 blu-ray.png
Tom Cruise in una scena del film
Titolo originaleMagnolia
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1999
Durata189 min
Generedrammatico
RegiaPaul Thomas Anderson
SoggettoPaul Thomas Anderson
SceneggiaturaPaul Thomas Anderson
ProduttoreJoanne Sellar, Paul Thomas Anderson, Daniel Lupi
Produttore esecutivoMichael De Luca, Lynn Harris
Casa di produzioneGhoulardi Film Company
Distribuzione in italianoNew Line Cinema
FotografiaRobert Elswit
MontaggioDylan Tichenor
Effetti specialiIndustrial Light & Magic
MusicheJon Brion
ScenografiaWilliam Arnold, Mark Bridges
CostumiMark Bridges
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Magnolia è un film drammatico del 1999, scritto e diretto da Paul Thomas Anderson. La pellicola, distribuita dalla New Line Cinema, è composta da 9 storie separate ma connesse, che si intrecciano durante un giorno nella San Fernando Valley, a Los Angeles, California. La pellicola è stata premiata con l'Orso d'oro al Festival di Berlino 2000.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prologo: il film inizia con una voce narrante che racconta tre singolari episodi, rispettivamente di omicidio, omicidio colposo e suicidio trasformato in efferato omicidio, con la considerazione finale che, date le circostanze curiose degli avvenimenti, sia meglio pensare che non si tratti di pure coincidenze.

L'agente di polizia Jim Kurring indaga su un disturbo nell'appartamento di una donna, trovando un cadavere in un armadio. Dixon, un ragazzo del vicinato, cerca di dirgli chi ha commesso l'omicidio, ma Jim è sprezzante. Jim va nell'appartamento di Claudia Wilson in quanto i vicini di Claudia hanno chiamato la polizia dopo che lei aveva litigato con il suo ex padre, il conduttore di programmi per bambini Jimmy Gator. Ignaro della sua dipendenza dalla cocaina, Jim è attratto da lei e prolunga la visita. Le chiede un appuntamento quella sera, e lei accetta.

Jimmy tiene uno spettacolo a quiz chiamato What Do Kids Know? e sta morendo di cancro; ha solo pochi mesi di vita. Quella notte il nuovo bambino prodigio dello show, Stanley Spector, prende il comando all'inizio dello spettacolo. È perseguitato da suo padre per il premio in denaro e umiliato dagli adulti circostanti, che si rifiutano di lasciargli usare il bagno durante una pausa pubblicitaria. Quando lo spettacolo riprende, si bagna e si blocca, viene umiliato dal pubblico ma lo spettacolo continua, mentre anche Jimmy si sente male e ordina che lo spettacolo continui dopo essere crollato sul palco. In seguito il padre di Stanley lo rimprovera per il blocco in onda e Stanley scappa dallo studio.

Donnie Smith, un ex campione di What Do Kids Know?, guarda lo spettacolo da un bar. I genitori di Donnie hanno speso i soldi che ha vinto da bambino, e lui è appena stato licenziato dal suo lavoro presso Solomon & Solomon, un negozio di elettronica. È ossessionato dalla chirurgia orale, pensando di trovare l'uomo dei suoi sogni attratto dalla sua bella dentatura. Ha escogitato un piano per vendicarsi del suo capo rubando i soldi di cui ha bisogno per il suo apparecchio dentale.

Anche l'ex produttore dello spettacolo, Earl Partridge, sta morendo di cancro. La moglie di Earl, Linda, raccoglie le sue prescrizioni per la morfina mentre è assistito da un infermiere, Phil Parma. Earl chiede a Phil di trovare suo figlio, Frank Mackey, un oratore motivazionale che tiene un corso per uomini su pratiche sessuali. Frank è nel bel mezzo di un'intervista con una giornalista che rivela di sapere che Frank ha dovuto prendersi cura della madre morente dopo che Earl ha abbandonato la famiglia. Frank esce arrabbiato dal colloquio, quando Phil lo raggiunge.

Linda va dall'avvocato di Earl, pregandolo di cambiare il testamento di Earl. Ammette di aver sposato Earl per i suoi soldi, ma ora lo ama e non lo vuole. L'avvocato le suggerisce di rinunciare al testamento e di rifiutare il denaro, che andrebbe a Frank. Linda rifiuta il suo consiglio e se ne va infuriata. Linda rimprovera Phil per aver cercato Frank, ma in seguito si scusa. Quindi guida verso un parcheggio vuoto e lava le manciate di farmaci da prescrizione con l'alcol. Dixon trova Linda nella sua macchina, quasi morta, e chiama un'ambulanza dopo aver preso i soldi dalla sua borsa.

Prima del suo appuntamento con Claudia, Jim perde la sua pistola durante un inseguimento. Quando incontra Claudia, promettono di essere onesti l'uno con l'altro, quindi confessa la sua inettitudine come poliziotto e ammette di non avere un appuntamento da quando ha divorziato tre anni prima. Claudia dice che la odierà a causa dei suoi problemi, ma Jim le assicura che il suo passato non ha importanza. Si baciano, ma lei scappa.

Jimmy torna a casa da sua moglie, Rose, e confessa di averla tradita. Chiede perché Claudia non gli parla e Jimmy ammette che Claudia crede di averla molestata. Rose chiede di sapere se è vero, ma Jimmy dice che non riesce a ricordare se ha commesso l'abuso. Sconvolta, Rose dice a Jimmy che merita di morire da solo e se ne va.

Donnie prende i soldi dalla cassaforte di Solomon & Solomon. Mentre si allontana, decide di restituire i soldi ma scopre che non può rientrare perché la sua chiave si è rotta nella serratura. Mentre si arrampica su un palo della luce per salire sul tetto, viene visto da Jim che sta passando.

Verso la fine del film, si ha una pioggia di animali: migliaia di rane cominciano a piovere giù dal cielo, un evento che suscita terrore in alcuni e serenità in altri. Viene definito come un avvenimento incredibile, ma che succede e basta.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank T.J. Mackey, autore di Seduci e distruggi, programma in cui Mackey insegna a uomini normali come rimorchiare bionde mozzafiato; la sua mentalità corrotta e il profondo odio verso il vecchio padre morente (Earl Partridge) ne tracciano un profilo molto particolare.
  • Linda Partridge, moglie di un malato terminale di cancro ai polmoni e al cervello, vive l'agonia del marito nella depressione per i dispiaceri procuratigli, vuole che il testamento le tolga i soldi che le spettano perché devastata dal senso di colpa per aver tradito suo marito svariate volte e scopre di amare l'uomo solo in punto di morte. È la matrigna di Frank.
  • "Quiz Kid" Donnie Smith, vecchio concorrente di What do Kids Know?, grazie al quale guadagnò ingenti somme di denaro, si ritrova adesso senza lavoro ed è in procinto di mettersi l'apparecchio per i denti per far colpo su un atletico barista di un pub, segno inequivocabile della sua crisi d'identità.
  • Stanley Spector, concorrente bambino a What Do Kids Know?, al quale partecipa solo perché costretto dal padre, che punta a guadagnare più denaro possibile grazie al figlio. Capirà il senso di solitudine che lo circonda e si metterà in gioco per dimostrare di essere capace di sapere cosa vuole.
  • Phil Parma, infermiere di un malato terminale di cancro; la sua bontà d'animo e la sua facile manipolabilità lo cacceranno in situazioni alquanto imbarazzanti. È uno dei personaggi più statici, ma anche dai migliori sentimenti.
  • Claudia Wilson Gator, figlia del noto conduttore di What Do Kids Know?, con cui ha un rapporto turbolento. Lei non lascia che egli le si avvicini perché ricorda di essere stata molestata. Sniffa grandi quantità di cocaina, l'insicurezza è ciò che più colpisce di lei, l'incontro con il poliziotto Jim Kurring le farà riscoprire il senso della vita, anche se non vorrà più vederlo per timore di essere odiata dallo stesso.
  • Jimmy Gator, conduttore di What Do Kids Know?, scopre di avere 2 mesi di vita a causa di un tumore alle ossa. Negli ultimi giorni della sua vita confesserà alla moglie di averla tradita e di aver probabilmente molestato la figlia, pur non ricordando il fatto. Distrutto dal senso di colpa tenterà il suicidio, senza riuscirci a causa di un'accidentale deviazione di una rana durante la pioggia delle rane alla fine del film.
  • Earl Partridge, vecchio magnate del mondo dello spettacolo, malato terminale di cancro ai polmoni e al cervello, è il marito di Linda. Scoprirà di aver buttato tutto ciò che di buono aveva: il figlio e la prima moglie. Come ultimo desiderio esprimerà di poter rivedere il figlio Frank.
  • Jim Kurring, poliziotto divorziato che passa le giornate lavorative con quel senso di perenne incompiuto che lo tormenta. L'incontro con Claudia gli farà riscoprire il sapore della vita. Alla fine del film aiuta Donnie Smith durante la pioggia di rane.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Paul Thomas Anderson iniziò ad avere qualche idea su Magnolia durante le riprese di Boogie Nights - L'altra Hollywood nel 1997. Verso la fine delle riprese infatti, Paul cominciò a scrivere del materiale per il suo nuovo progetto. Dopo il successo finanziario e di critica di Boogie Nights, Anderson si trovò in condizioni agiate per la lavorazione del suo nuovo film. Paul aveva in mente il titolo di Magnolia ancor prima di scrivere la sceneggiatura. A detta del regista la sceneggiatura venne scritta mentre stava ascoltando Aimee Mann. Anderson utilizzò infatti due dei suoi album e alcuni altri brani come fonte di ispirazione per il film.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Magnolia: Music from the Motion Picture.

La colonna sonora è stata per la maggior parte composta e interpretata dalla cantautrice statunitense Aimee Mann. In essa sono anche presenti due brani dei Supertramp, uno di Gabrielle e uno di Jon Brion.

Brion è anche coproduttore dell'album, che è stato pubblicato nel dicembre 1999.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato un buon successo al botteghino, guadagnando più di 48 milioni di dollari contro un budget di 37 milioni di dollari.

L'opera è stata anche accolta benevolmente dalla critica: ricevette infatti 2 candidature ai Golden Globe come miglior attore non protagonista per Cruise e miglior canzone per Save Me, composta da Aimee Mann. Ricevette anche 3 nomination agli Academy Awards come miglior sceneggiatura per Anderson, miglior attore non protagonista per Cruise e miglior canzone originale per Save Me. Il film non ne vinse alcuno, ma nel 1999 venne premiato come miglior film dell'anno dal Toronto Film Critics Association Awards che diede anche il premio quale miglior regista ad Anderson. Hoffman e Moore ricevettero premi come migliori attori non protagonisti dalla National Board of Review. Nel 2000, al Festival di Berlino, il film viene premiato con l'Orso d'Oro.

Per quanto riguarda le critiche negative, Anderson subì un netto "anti-endorsement" da parte di uno scrittore che, anni addietro, era stato suo insegnante di scrittura creativa all'Emerson College di Boston: David Foster Wallace. Wallace, che qualche anno prima era rimasto piacevolmente colpito da Boogie Nights, arrivando al punto di scrivere una lettera a un suo amico in cui affermava che la trama del film era esattamente lo "stesso tipo di storia" di cui avrebbe avuto piacere di scrivere, dichiarò che Magnolia era uno dei film di Anderson meno riusciti, e che lo aveva trovato "pretenzioso" e "vuoto"[1].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel film compare più volte il numero 82, riferimento al brano della Bibbia tratto dall'Esodo 8.2 ("Aronne stese la mano sulle acque d'Egitto e le rane uscirono e coprirono il paese d'Egitto"):

  • sulla maglia dell'uomo impiccato è attaccata una pettorina con il numero 82;
  • il Canadair utilizzato per spegnere l'incendio ha il numero 82 stampato sulla fiancata;
  • al tavolo da blackjack, quando il giocatore chiede un 2 mentre il croupier gli serve un 8;
  • sulla lavagna del gala dell'associazione americana di scienze forensi, l'orario indicato è 8:20 p.m.;
  • durante il tentato suicidio di Sidney Barringer, sul tetto del palazzo delle corde intrecciate formano il numero 82;
  • il numero dell'appartamento di Sidney Barringer, affisso sulla porta, è il 6-82;
  • il meteo indica il cielo parzialmente nuvoloso, con l'82% di probabilità di pioggia;
  • quando Jim Kurring registra la sua inserzione su una piattaforma per incontri, comunica di lasciare un messaggio alla casella 82;
  • tra il pubblico della trasmissione What do Kids Know? appare un cartello con la scritta "Exodus 8:2", poi rimosso da uno degli operatori in studio;
  • una delle manche del quiz prevede che i concorrenti indovinino una parola formata da tre note musicali (in inglese vanno dalla A alla G): l'ultima parola è composta dalle lettere B-E-E, in inglese "ape", ma anche "8-2E";
  • verso la fine del film, per le strade di Los Angeles, appaiono tre cartelloni pubblicitari con la scritta "Exodus 8:2".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dan Piepenbring, What David Foster Wallace Taught Paul Thomas Anderson, su www.theparisreview.org. URL consultato il 2 febbraio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN198558319 · GND (DE4609327-8 · BNF (FRcb16555722b (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema