Coincidenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La coincidenza (termine derivato da «con» e dal latino «incidere», «cadere insieme») è un fatto accidentale e casuale: oltre ad essere a congiunzione di un evento ad altri, deve avvenire in maniera accidentale e inaspettata. Qualora le suddette coindizioni vengano meno, l'evento è una singola entità.

Aspetto statistico[modifica | modifica wikitesto]

  • Dal punto di vista statistico, le coincidenze risultano inevitabili e meno casuali di quanto appaiono all'intuito. Per esempio, nel paradosso del compleanno la probabilità che 2 persone condividano la data di nascita raggiunge il 50 % in gruppo di appena 23 individui.

Altri utilizzi del termine[modifica | modifica wikitesto]

  • A livello scientifico, la parola ha un significato più letterale: viene infatti definita "coincidenza" l'incontro tra 2 raggi luminosi in uno stesso punto, allo stesso tempo, della medesima superficie.
  • In matematica, la coincidenza non prova una relazione casuale e ne richiede una: l'indice apposito può essere usato per analizzare l'eventuale collegamento di 2 eventi, limitandosi a descrivere la possibilità.
  • In ambito ferroviario la coincidenza è una corrispondenza tra treni a comporto non nullo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]