Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Giado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giado
città
جادو
Localizzazione
StatoLibia Libia
RegioneTripolitania
Distrettoal-Jabal al-Gharbi
Territorio
Coordinate31°57′N 12°01′E / 31.95°N 12.016667°E31.95; 12.016667 (Giado)Coordinate: 31°57′N 12°01′E / 31.95°N 12.016667°E31.95; 12.016667 (Giado)
Altitudine643 m s.l.m.
Abitanti11 500[1]
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Libia
Giado
Giado

Giado o Jadu[2] (in arabo جادو, Jādū) è una cittadina della Libia, situata sulla catena montuosa del Gebel Nefusa, nel distretto di al-Jabal al-Gharbi, appartenente alla regione storica della Tripolitania. La popolazione è di circa 11.500 abitanti[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale la cittadina di Giado fu sede di un campo di concentramento gestito dall'esercito italiano[3]. Nel 1942 circa 2000 ebrei furono rastrellati in tutta la Libia e inviati in questa località[4]. Tra il 1942 e il 1943 persero la vita più di 560 tra uomini, donne e bambini di origine ebraica, dati che fanno di Giado il lager italiano con il maggior numero di vittime[5].

Secondo la ricostruzione dello scrittore Eric Salerno, basate sulle testimonianze dei sopravvissuti, nel 1943 arrivò l'ordine di uccidere tutti gli internati nel campo, che non fu tuttavia mai eseguito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Libya City & Town Population, www.tageo.com. URL consultato il 31 ottobre 2009.
  2. ^ Jadu, Libya Page, Falling Rain Genomics, Inc. URL consultato il 31 ottobre 2009.
  3. ^ Gutman, Israel (1990). Encyclopedia of the Holocaust, Macmillan, New York, p. 865, ISBN 0-02-897165-5.
  4. ^ Pugliese, Stanislao G. (2002). The Most Ancient of Minorities: the Jews of Italy, Greenwood Press, Westport, Connecticut, pp. 282-284, ISBN 0-313-31895-6.
  5. ^ Dario Fertilio, Libia, l'orrore nel lager italiano, in Corriere della Sera del 21 gennaio 2008, www.pbmstoria.it. URL consultato il 31 ottobre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eric Salerno, «Uccideteli tutti». Libia 1943: gli ebrei nel campo di concentramento fascista di Giado, Il Saggiatore, 2008, pp. 238, ISBN 978-88-428-1471-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF: (FRcb159233727 (data)