Genius (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Genius
Titolo originaleGenius
PaeseStati Uniti d'America
Anno2017 – in produzione
Formatoserie TV
Generebiografico, drammatico, storico, antologico
Stagioni2
Episodi20
Durata43 min (episodio), 62 min (pilota)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
SoggettoEinstein, His Life and Universe di Walter Isaacson (st. 1)
Interpreti e personaggi
Prima stagione

Seconda stagione

Doppiatori e personaggi
Prima stagione
  • Rodolfo Bianchi: Albert Einstein
  • Chiara Colizzi: Elsa Einstein
  • Paolo Vivio: Albert Einstein da giovane
  • Domitilla D'Amico: Mileva Marić
  • Pasquale Anselmo: Fritz Haber
  • Stefano De Sando: Philipp von Lenard
  • Stefano Mondini: Max Planck
  • Seconda stagione

    MusicheLorne Balfe
    ProduttoreWilliam M. Connor
    Produttore esecutivoFrancie Calfo, Jeff Coney, Brian Grazer, Ron Howard, Noah Pink, Gigi Pritzker, Rachel Shane, Sam Sokolow
    Casa di produzioneImagine Television, Paperboy Productions, OddLot Entertainment, EUE/Sokolow, Fox 21 Television Studios
    Prima visione
    Prima TV originale
    Dal25 aprile 2017
    Alin corso
    Rete televisivaNational Geographic
    Prima TV in italiano
    Dall'11 maggio 2017
    Alin corso
    Rete televisivaNational Geographic

    Genius è una serie televisiva antologica statunitense, in onda dal 25 aprile 2017 su National Geographic.[1][2][3]

    Trama[modifica | modifica wikitesto]

    Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

    La prima stagione racconta due periodi diversi della vita del fisico teorico Albert Einstein: prima come un impiegato di brevetti che lotta per ottenere un incarico di docenza e dottorato e poi come una grande mente rispettata per lo sviluppo della teoria della relatività.

    Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

    La seconda stagione racconta la storia del pittore Pablo Picasso: prima da giovane che scopre per la prima volta il suo talento e poi da celebre artista alle prese con il sorgere del fascismo e il prezzo della fama.

    Episodi[modifica | modifica wikitesto]

    Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
    Prima stagione 10 2017 2017
    Seconda stagione 10 2018 2018

    Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

    Prima stagione: Einstein[modifica | modifica wikitesto]

    Principali[modifica | modifica wikitesto]

    Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

    Seconda stagione: Picasso[modifica | modifica wikitesto]

    Principali[modifica | modifica wikitesto]

    Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

    Produzione[modifica | modifica wikitesto]

    Realizzata come serie antologica, ogni stagione racconta la vita di un personaggio che con il proprio genio ha influenzato la storia. La prima stagione racconta la vita di Albert Einstein, dall'ottenimento dell'insegnamento e del dottorato fino alla scoperta e alla pubblicazione della teoria della relatività ed è tratta dal libro del 2007 Einstein, His Life and Universe di Walter Isaacson.[4]

    Il 19 aprile 2017 National Geographic ha rinnovato la serie per una seconda stagione,[5][6] che sarà incentrata sulla vita del pittore Pablo Picasso.[7] Ron Howard figura tra i produttori esecutivi della serie e ha diretto il primo episodio. La seconda stagione andrà in onda dal 24 aprile 2018.[8]

    Il 18 aprile 2018 National Geographic ha rinnovato la serie per una terza stagione, che sarà incentrata sulla vita della scrittrice Mary Shelley.

    Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

    In Italia, la prima stagione della serie viene trasmessa dall'11 maggio 2017, sempre su National Geographic[9], mentre la seconda stagione della serie verrà trasmessa dal 10 maggio 2018[10].

    Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

    Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

    La serie è stata accolta positivamente dalla critica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento dell'83% con un voto medio di 6,84 su 10, basato su 29 recensioni. Il commento del sito recita: "Incoraggiato da una performance superba di Geoffrey Rush, Genius è una storia avvincente sull'origine di uno degli scienziati più famosi della storia".[11] Su Metacritic, invece, ha un punteggio di 65 su 100, basato su 20 recensioni.[12]

    Il giornalista scientifico Dennis Overbye del New York Times ha descritto la serie come un "thriller psicologico teso e bizzoso pieno di melodramma politico e romantico". Overbye notò inoltre che Einstein stesso, scrivendo a sua sorella, ha scritto: "Se tutti vivessero una vita come la mia, non ci sarebbe bisogno di romanzi".[13]

    Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

    • 2017 - Premio Emmy[14]
      • Nomination alla miglior miniserie
      • Nomination al miglior attore protagonista in una miniserie o film a Geoffrey Rush
      • Nomination alla miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico a Ron Howard, per l'episodio Genio ribelle
      • Nomination alla miglior acconciatura di una miniserie o film a Tash Lees, Fae Hammond, Adela Robovae Alex Rouse
      • Nomination al miglior tema musicale originale di una sigla a Hans Zimmer e Lorne Balfe
      • Nomination al miglior trucco di una miniserie o film (non prostetico) a Davina Lamont
      • Nomination ai migliori costumi per una serie, miniserie o film in costume o fantasy a Sonu Mishra, Martina Hejlova e Petia Krckova
      • Nomination al miglior montaggio audio per un film o miniserie a Daniel Pagan, Erich Gann, Arielle McGrail, Bill Bell, Nicholas Fitzgerald, Tim Chilton e Jill Sanders
      • Nomination al miglior missaggio per un film o miniserie a Bob Bronow, Mark Hensley e Petr Forejt
      • Nomination ai migliori effetti speciali e visivi di supporto a Eric Durst, Lenka Líkařová, Viktor Muller, Marek Ruth, Tomáš Kalhous, Lukáš Herrmann, Pavel Kolář, Petr Hastík e Vit Komrzý
    • 2017 - Hollywood Music in Media Awards[15]
      • Nomination al miglior tema musicale originale in una miniserie a Hans Zimmer e Lorne Balfe
    • 2018 - Golden Globe[16][17]
    • 2018 - Screen Actors Guild Award[18]
      • Nomination al migliore attore in un film televisivo o mini-serie a Geoffrey Rush
    • 2018 - American Society of Cinematographers Awards[19]
      • Miglior fotografia in una miniserie a Mathias Herndl, per l'episodio Genio ribelle

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Dennis Overbye, ‘Genius’ Unravels the Mysteries of Einstein’s Universe, in The New York Times, 17 aprile 2017. URL consultato il 2 maggio 2017.
    2. ^ (EN) Hillary Busis, See Geoffrey Rush as an Uncanny Albert Einstein in Genius, in HWD. URL consultato il 2 maggio 2017.
    3. ^ (EN) Genius Trailer: Geoffrey Rush Is Albert Einstein, in Slashfilm, 7 gennaio 2017. URL consultato il 2 maggio 2017.
    4. ^ (EN) Janet Maslin, Einstein: His Life and Universe - Walter Isaacson - Books - Review, in The New York Times, 9 aprile 2007. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    5. ^ Genius rinnovata in anticipo per una seconda stagione, comingsoon.it. URL consultato il 20 aprile 2017.
    6. ^ Serie tv 2017: rinnovate e cancellate [aggiornato – MAGGIO 2017], su tvserial.it, 2 maggio 2017. URL consultato il 6 maggio 2017.
    7. ^ (EN) Pablo Picasso Set as Season 2 Subject of National Geographic Channel’s ‘Genius’, su variety.com. URL consultato il 21 giugno 2017.
    8. ^ (EN) Matt Fernandez, TV News Roundup: HBO to Host ‘Hogwarts House Challenges’ in Three U.S. Cities, in Variety, 13 gennaio 2018. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    9. ^ Genius: Einstein, arriva a maggio la serie tv su Albert Einstein diretta da Ron Howard, su diregiovani.it, 6 aprile 2017. URL consultato il 2 maggio 2017.
    10. ^ (IT) GENIUS 2: Antonio Banderas è Picasso!, in TvSerial, 26 marzo 2018. URL consultato il 25 aprile 2018.
    11. ^ (EN) Genius: Einstein - Rotten Tomatoes. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    12. ^ Genius (2017). URL consultato il 22 febbraio 2018.
    13. ^ (EN) Dennis Overbye, ‘Genius’ Unravels the Mysteries of Einstein’s Universe, in The New York Times, 17 aprile 2017. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    14. ^ (EN) Genius, su Television Academy. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    15. ^ (EN) Original Score — TV Show/Limited Series - Hollywood Music in Media Awards: Full Winners List, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    16. ^ (EN) Vanity Fair, 2018 Golden Globe Nominations: See the Full List, in HWD. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    17. ^ (EN) Nominations for the 75th Golden Globes To Be Live-Streamed, su www.goldenglobes.com. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    18. ^ (EN) Rebecca Rubin, SAG Award Nominations: Complete List, in Variety, 13 dicembre 2017. URL consultato il 22 febbraio 2018.
    19. ^ (EN) Kristopher Tapley, ‘Blade Runner,’ ‘Mudbound,’ ‘Game of Thrones’ Land ASC Cinematography Nominations, in Variety, 9 gennaio 2018. URL consultato il 22 febbraio 2018.

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]