Glynn Turman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Glynn Russell Turman

Glynn Russell Turman (New York, 31 gennaio 1947) è un attore statunitense. Dal successo come attore bambino nello spettacolo teatrale A Raisin in the Sun (1959-60), Turman si è affermato come uno degli attori afroamericani più noti con una lunga e intensa carriera al teatro, cinema e televisione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Glynn Russell Turman nasce a New York nel 1947. Comincia la sua carriera come attore bambino. Nel 1959-60 acquisisce ampia notorietà a Broadway nell'opera teatrale A Raisin in the Sun, dove recita in un ruolo drammatico al fianco di Sidney Poitier e Claudia McNeil. L'opera teatrale di Lorraine Hansberry ha un enorme successo di critica e di pubblico. È la prima opera teatrale ad affrontare apertamente le problematiche del pregiudizio razziale che un'ordinaria famiglia afroamericana si trovava quotidianamente ad affrontare ed è la prima scritta da una donna afroamericana ad essere rappresentata a Broadway. Con la sua interpretazione del figlio di Sidney Poitier, Truman contribuisce significativamente al successo dell'opera che insignita del prestigioso New York Drama Critics' Circle Award viene ripetuta sulle scene per ben 530 rappresentazioni.[1] Turman non potrà tuttavia riproporsi nella versione cinematografica del 1961, dove, divenuto ormai troppo grande per la parte, sarà sostituito da Steven Perry.

il piccolo Glynn Turman con Sidney Poitier e gli altri attori del cast di A Raisin in the Sun (1959-60)

Per lungo tempo, a causa dei pregiudizi e della segregazione razziale, agli attori e attrici afroamericani si erano offerti solo ruoli fortemente stereotipati.[2] Questo valeva anche per gli attori bambini, impiegati esclusivamente come servetti o in intermezzi comici o musicali.[3] Solo nel contesto molto particolare della serie delle Simpatiche canaglie, tra il 1922 e il 1944, alcuni attori bambini afroamericani (Ernest Morrison, Eugene Jackson, Allen Hoskins, Matthew Beard e Billie Thomas) erano potuti emergere almeno con dignità di coprotagonisti. Negli anni cinquanta, Philip Hepburn, Glynn Turman e Steven Perry sono i primi attori bambini professionisti afroamericani a affermarsi negli Stati Uniti in ruoli drammatici.

Dopo il successo in A Raisin in the Sun, Turman continua gli studi di recitazione, diplomandosi alla Manhattan's High School of Performing Arts.

Ormai un giovane attore, dalla fine degli anni sessanta riprende a recitare in numerose produzioni teatrali lavorando per la compagnia di Tyrone Guthrie. Debutta a Los Angeles in Slow Dance on the Killing Ground di Vinnette Carroll. Si fa notare specialmente per la sua interpretazione in What the Wine-Sellers Buy (1974), per la quale riceve ampi riconoscimenti dalla critica.

Comincia anche la sua carriera televisiva e cinematografica, segnalandosi in particolare in ruoli di studente liceale nella quinta stagione della serie TV Peyton Place (1968-69) e nel film Cooley High (1975). È presente anche in numerosi film del genere blaxploitation, molto popolari negli anni settanta

Da allora la sua carriera non conosce interruzioni, al teatro come al cinema. È noto al pubblico soprattutto per la sua partecipazioni a programmi televisivi di successo. Dal 1988 al 1993 è il "Colonel Bradford Taylor" nella serie Tutti al college (A Different World). Dal 2004 al 2008 è "Clarence V. Royce", il sindaco di Baltimora nella popolare serie televisiva The Wire. Nel 2008 vince un Primetime Emmy Award per la sua interpretazione in alcuni episodi della serie In Treatment.

Recentemente ha interpretato il ruolo di "Jeremiah Kaan" nella serie TV House of Lies (2012-16) e nel 2013 ha ricevuto il Los Angeles Stage Alliance Ovation Award come protagonista dello spettacolo teatrale "Joe Turner's Come and Gone", messo in scena al Mark Taper Forum Theatre di Los Angeles, California.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Primetime Emmy Awards: miglior attore guest star in una serie drammatica in In Treatment

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Raisin in the Sun Scheda su Glynn Turman, su Internet Broadway Database, The Broadway League.
  2. ^ Donald Bogle, Toms, Coons, Mulattoes, Mammies & Bucks: An Interpretive History of Blacks in American Films, New York: Continuum, 1973 (rev. 2001).
  3. ^ Robin Bernstein, Racial Innocence: Performing American Childhood from Slavery to Civil Rights, NYU Press, 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14408354 · ISNI (EN0000 0000 4553 1113 · LCCN (ENno99064568 · GND (DE1062189841