Casa Beccaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casa Beccaria
8763 Milano - Via Brera - Casa natale Cesare Beccaria - Foto G. Dall'Orto - 14-Apr-2007.jpg
Casa Beccaria
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Indirizzovia Brera 6
Sestiere di Porta Comasina
Coordinate45°28′11.53″N 9°11′17.48″E / 45.46987°N 9.18819°E45.46987; 9.18819Coordinate: 45°28′11.53″N 9°11′17.48″E / 45.46987°N 9.18819°E45.46987; 9.18819
Informazioni
CondizioniIn uso
CostruzioneXVIII secolo
XIX secolo (rifacimento)
Realizzazione
ArchitettoGaetano Faroni (rifacimento)

Casa Beccaria (conosciuta anche come Palazzo Beccaria) è un palazzo settecentesco di Milano, rimaneggiato nel corso del XIX secolo in forme neoclassiche. Storicamente appartenuto al Sestiere di Porta Comasina, si trova in via Brera 6.

Storie e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo, già esistente nel Settecento, deve il suo aspetto attuale ad un successivo rimaneggiamento in chiave neoclassica, portato a compimento nella prima metà dell'Ottocento dall'architetto Gaetano Faroni. Egli, oltre a ricoprire completamente la facciata di bugnato liscio, la arricchì con alcuni medaglioni raffiguranti varie figure, tra cui quella dello stesso Cesare Beccaria e quella di Gaetana Agnesi.

Fu in questa casa infatti che nel 1738 nacque Cesare Beccaria; sempre in questa casa nel 1761 nasceva anche sua figlia Giulia, futura madre di Alessandro Manzoni. Qui Cesare Beccaria avrebbe scritto la maggior parte delle sue opere, e sempre qui avrebbe trovato la morte nel 1794.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Mezzanotte, Giacomo Carlo Bascapé, Milano, nell'arte e nella storia, Bestetti, Milano, 1968 (1948) - p. 418
  • Attilia Lanza, Milano e i suoi palazzi: Porta Vercellina, Comasina e Nuova, Libreria Meravigli Editrice, Vimercate, 1993 - pp. 127–128.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]