Arensnuphis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ir
Z4
A48N41
z
A1nfrf
r

or
ir
Hm s
nfrA48
Arensnuphis (ỉrỉ-ḥms-nfr)[1]
in geroglifico

Arensnuphis (in egizio: Iryhemesnefer, "il buon compagno") è una divinità nubiana appartenente alla religione dell'antico Egitto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tempio di Arensnuphis

Proveniva dal Regno di Kush, nell'antica Nubia, inizialmente attestata a Musawwarat el-Sufra nel III secolo a.C.

La sua diffusione e culto da parte egiziana corrisponde all'epoca del controllo della Nubia in età tolemaica (305-30 aC).

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il suo ruolo mitologico è sconosciuto; è stato raffigurato come un leone e come un essere umano con una corona di piume e talvolta una lancia[2].

Arensnuphis era venerato a Philae, dove è stato chiamato il "compagno" della dea egizia Iside, e nel tempio di Dendur. Gli egizi lo hanno sincretizzato con i loro dei Dedùn, Onuris (Anhur) e Shu[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Erman, Adolf & Grapow, Hermann (ed.): Wörterbuch der Aegyptischen Sprache., Im Auftrage der Deutschen Akademien. Berlin: Akademie Verlag (1971), I, p.105., II, p.254
  2. ^ a b Wilkinson, Richard H. (2003). The Complete Gods and Goddesses of Ancient Egypt. Thames & Hudson. p. 98

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]