Agglomerazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Agglomerato" rimanda qui. Se stai cercando il materiale edilizio, vedi Agglomerato (edilizia).

Agglomerazione (o agglomerato) è un termine tecnico usato in alcuni ambiti, come l'urbanistica e la geografia urbana, per indicare una città estesa che comprende il tessuto costruito da un comune centrale di grosse dimensioni, unito ai sobborghi e alle città satellite che lo circondano.

Agglomerazione e conurbazione[modifica | modifica sorgente]

L'agglomerazione, quindi, è un'area extra urbana monocentrica che si differenzia dalla conurbazione, policentrica. In questo senso l'agglomerazione nasce attorno ad una città di maggiore rilevanza rispetto alle altre che si possono definire come città satelliti. La dipendenza non è solo demografica ma anche di servizi. i servizi sono 3[non chiaro]

Agglomerazione e area metropolitana[modifica | modifica sorgente]

Attorno ad una agglomerazione può organizzarsi un'area metropolitana includendo anche aree non strettamente connesse all'area urbana, ma legate ad essa per alcune caratteristiche come il commercio o la percentuale di pendolarismo.

Definizione[modifica | modifica sorgente]

Una definizione scientifica, largamente condivisa, individua l'agglomerazione quale tessuto urbano che presenti distanze fra il costruito inferiori ai duecento metri, esclusi parchi ed aree protette.

Un'altra definizione di agglomerato urbano è basata sul numero di abitanti. La popolazione minima richiesta è di oltre 250.000 abitanti, soglia che può essere raggiunta o da un singolo comune, o da più comuni contermini. In alternativa, nel caso di non raggiungimento di tali unità, si può definire l'agglomerato urbano con la densità della popolazione corrispondente ad un numero di abitanti per km² che può essere di 1000, 750 oppure 500[1].

Una definizione precisa, tuttavia, non è facilmente ottenibile e può essere problematico applicare la definizione in tutte le situazioni a livello mondiale. In alcuni casi diventa, quindi, complesso definire un nucleo urbano come città satellite, o centro a sé stante.

La Grande Area di Tokyo fornisce un esempio di queste difficoltà e la sua popolazione varia rispetto alla definizione usata. Mentre le prefetture di Tokyo, Chiba, Kanagawa e Saitama sono comunemente usate per definire la Grande Tokyo, l'Ufficio Giapponese di Statistica considera un'area diversa [1] [2].

Il termine è molto appropriato per determinare la popolazione di super-città come, ad esempio, Tokyo, New York o Seul, che si sono talmente espanse da includere anche i dintorni, nonostante l'amministrazione rimanga separata.

Casi particolari[modifica | modifica sorgente]

Italia[modifica | modifica sorgente]

Studio della rivista CityRailways sulle aree urbane italiane (urbanismi) del 2011: vengono individuate 5 metropoli, 8 metropoli regionali, 10 grandi città, 25 città medie e 30 piccole città.[3]

Pos. Città Ab. migliaia
METROPOLI
1 Milano 4.398
2 Roma 3.665
3 Napoli 3.320
4 Torino 1.640
5 Genova 1.510
METROPOLI REGIONALI
6 Firenze 1.033
7 Palermo 872
8 Salerno 699
9 Brescia 672
10 Catania 653
11 Bologna 551
12 Padova 535
13 Venezia 514
GRANDI CITTA'
14 Bergamo 486
15 Verona 471
16 Bari 469
17 Caserta 385
18 Cagliari 348
19 Messina 332
20 Pescara 309
21 Versilia 300
22 Rimini 291
CITTA' MEDIE
23 Taranto 245
24 Trieste 239
25 Livorno 227
26 Varese 216
27 Modena 216
28 Reggio Calabria 216
29 Vicenza 216
30 Treviso 211
31 Reggio Emilia 208
32 Barletta-Andria 194
33 Como 193
34 Pisa 191
35 Lecce 190
36 Perugia 188
37 Ancona 177
38 Sassuolo 172
39 Siracusa 169
40 La Spezia 167
41 Novara 165
42 Ravenna 163
45 Trento 160
43 Ferrara 158
44 Foggia 155
45 Bolzano 151
46 Sassari 150

Svizzera[modifica | modifica sorgente]

In Svizzera si sta procedendo ad un fenomeno amministrativo noto come "aggregazione". In tal modo dei comuni prendono accordi e propongono un'aggregazione al proprio Cantone, tale aggregazione viene poi sottoposta a referendum nei comuni interessati.

In tal modo Lugano nel 2002 ha aggregato a sé diversi comuni limitrofi aumentando del doppio il territorio comunale e di 1/3 la propria popolazione.

Questo processo è servito per dare respiro al territorio urbano e consentire a Lugano di trovare nuove aree edificabili in cui potersi estendere, mentre ha offerto ai comuni limitrofi, talvolta di grande estensione territoriale e poco popolati, la possibilità di ridurre le spese e di poter coordinare con gli altri piani regolatori più adeguati.

Lo stesso è accaduto dal 1980 anche a Basilea, Ginevra, Zurigo. Dall'anno 2000 il fenomeno si è esteso anche a centri di importanza regionale tra cui Zugo e Davos.

Posizione Cantone Abitanti (2000)
1 Zurigo 1.080.728
2 Basilea 731.167 (479.308)
3 Ginevra 645.608 (471.314)
4 Berna 349.096
5 Losanna 311.441
6 Lucerna 196.550
7 San Gallo 146.385
8 Lugano 136.032 (120.800)
9 Winterthur 123.416
10 Baden-Brugg 106.736

Fra l'altro, va notato che nell'italiano utilizzato in Svizzera si riscontra più spesso il termine agglomerato piuttosto che agglomerazione (quest'ultimo deriva infatti dal francese agglomération).

Esempi[modifica | modifica sorgente]

Le più grosse agglomerazioni sono:

n. Agglomerazione Abitanti Città comprese
1 Tōkyō 34.200.000 Yokohama, Kawasaki
2 Città del Messico 22.800.000 Nezahualcóyotl, Ecatepec, Naucalpan
3 Seul 22.300.000 Bucheon, Goyang, Incheon, Seongnam, Suweon
4 New York 21.900.000 Newark, Paterson
5 São Paulo 20.200.000 Guarulhos
6 Mumbai 19.850.000 Kalyan, Thane, Ulhasnagar
7 Delhi 19.700.000 Faridabad, Ghaziabad
8 Shanghai 18.150.000
9 Los Angeles 18.000.000 Riverside, Anaheim
10 Giacarta 17.150.000 Bekasi, Bogor, Depok, Tangerang
11 Osaka 16.800.000 Kobe, Kyōto
12 Calcutta 15.550.000 Haora
13 Il Cairo 15.450.000 Gizeh, Schubra al-Chaima
14 Manila 14.850.000 Caloocan, Quezon
15 Karachi 14.100.000
16 Mosca 13.750.000
17 Buenos Aires 13.400.000 San Justo, La Plata
18 Dacca 13.100.000
19 Rio de Janeiro 12.100.000 Nova Iguaçu, São Gonçalo
20 Parigi 12.100.000
21 Londra 11.950.000
22 Pechino 11.950.000
23 Teheran 11.800.000 Karaj
24 Istanbul 13.500.000

(Informazioni tratte da: [4])

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.apat.gov.it/Media/reti_monitoraggio/Definizione_Agglomerato.doc

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]