Sky High - Scuola di superpoteri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sky High - Scuola di superpoteri
Sky HIGH.jpg
Sky High in scena
Titolo originale Sky High
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2005
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,39 : 1
Genere avventura, fantascienza, commedia
Regia Mike Mitchell
Soggetto Paul Hernandez, Robert Schooley, Mark McCorckle
Sceneggiatura Paul Hernandez, Robert Schooley, Mark McCorckle
Produttore Andrew Gunn
Fotografia Shelly Johnson
Montaggio Peter Amundson
Effetti speciali Chris Bailey
Musiche Cary Brothers, Michael Giacchino
Scenografia Bruce Robert Hill
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Oh mio Dio...Ho baciato una vecchia! »
(Will Stronghold)

Sky High - Scuola di superpoteri (Sky High) è un film del 2005 diretto da Mike Mitchell, ed interpretato da Kurt Russell e Michael Angarano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Esiste un pianeta Terra dove i supereroi (e i supercattivi) sono all'ordine del giorno. I giovani provvisti di superpoteri devono frequentare una scuola appositamente creata per loro, dove dopo una selezione iniziale vengono smistati nelle classi di eroi o di spalle.

Tra tutti i supereroi, i più conosciuti ed ammirati sono gli Stronghold, Steve alias The Commander e Josie alias Jetstream. Il primo è l'eroe più forte esistente, la seconda è capace di volare. Assieme formano una coppia perfetta, difensori del bene e dell'umanità, ma come tutti i supereroi hanno anche una seconda identità: abitano nella metropoli di Maxville e sono due agenti immobiliari di successo. I due hanno un figlio, Will, in cui ripongono ogni speranza per creare un trio di supereroi. Will però non possiede alcun potere, e durante la selezione del coach Boomer, meglio conosciuto come Sonic Boom per il suo urlo travolgente, viene inviato nella classe delle spalle, ossia gli aiutanti degli eroi, assieme alla sua amica del cuore Layla; che è in grado di comunicare con piante e animali.

Durante lo svolgimento dell'anno scolastico Will scoprirà di possedere invece i superpoteri del padre, e con l'aiuto delle amiche spalle, riuscirà a sconfiggere il male che si insedia nella scuola, a scoprire di aver ereditato anche i poteri della madre, e finalmente capire l'amore di Layla e riuscire a coronarlo.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Le vignette all'inizio e alla fine delle scene e nei credits sono state illustrate da Kieron Dwyer.
  • L'attrice Lynda Carter, in omaggio al suo personaggio televisivo anni 1970, Wonder Woman, avrebbe dovuto indossare un braccialetto come nella serie televisiva. La Warner Bros, detentrice dei diritti, negò il permesso per un film di produzione della Walt Disney Productions[1]. C'è però un unico riferimento al personaggio di Lynda, ed è una frase che Powers, la Preside della scuola (Carter), dice ai cattivi sconfitti alla fine del film: «Che spreco! Non posso fare niente per aiutarvi: non sono Wonder Woman.».
  • L'attrice Danielle Panabaker, che interpreta Layla, in una scena del film porta la stessa capigliatura dell'omonimo personaggio di Star Wars.
  • Il nome di Gwen deve essere un riferimento al primo amore di Peter Parker alias Spider-Man, Gwen Stacy, apparsa nella serie Amazing Spider-Man e nell'omonimo film, mentre il cognome, Grayson, è chiaro un riferimento a Dick Grayson, il primo Robin, aiutante (o se si vuole, spalla) di Batman, comparso anche nei film Batman - Il ritorno e Batman & Robin.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Imdb trivia

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema