Rudy Gay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rudy Gay
Rudy Gay Kings.jpg
Gay con la maglia dei Sacramento Kings
Dati biografici
Nome Rudy Carlton Gay jr.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 100 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala piccola
Squadra Sacramento Kings Sacramento Kings
Carriera
Giovanili
 ?-2004
2004-2006
Archbishop Spalding High School
Conn. Huskies Conn. Huskies
Squadre di club
2006-2013 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 479 (8562)
2013 Toronto Raptors Toronto Raptors 51 (993)
2013- Sacramento Kings Sacramento Kings 55 (1107)
Nazionale
2005
2010-
Stati Uniti Stati Uniti U-21
Stati Uniti Stati Uniti

12+ (91+)
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Turchia 2010
Oro Spagna 2014
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 settembre 2014

Rudy Carlton Gay jr. (Baltimora, 17 agosto 1986) è un cestista statunitense che gioca come ala piccola nei Sacramento Kings, squadra NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High School[modifica | modifica wikitesto]

Si iscrisse e giocò i primi due anni alla Baltimore County's Eastern Technical High School, nell'Essex. Nonostante la scuola frequentata fosse di ottimo livello, i suoi genitori erano molto attenti all'istruzione del figlio, così terminato il secondo anno, chiesero aiuto all'allenatore della squadra di basket affinché suggerisse loro delle scuole private dove poterlo mandare. Tra le altre, il coach propose la Archbishop Spalding High School, e proprio su questa cadde la scelta.

Gay vi restò dal 2002 al 2004, ed in questi due anni guadagnò molti premi e riconoscimenti, tra i quali i più importanti sono la convocazione al McDonald's All-American Game e l'inserimento, da parte di Parade, nel First Team All-American durante il suo ultimo anno alla Archbishop Spalding, in quanto mantenne medie di 21,2 punti, 9,2 rimbalzi e 3,7 stoppate a partita.

Terminata la high school, decise di frequentare la University of Connecticut, nonostante un suo primo desiderio di approdare alla University of Maryland.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gay gioca solitamente come ala piccola,e occasionalmente come ala grande. Il suo gioco principale è la fase offensiva,ciò che lo caratterizza sono proprio il suo arresto e tiro e la sua sorprendente elevazione e cordinazione che gli consentono di schiacciare nel traffico.

Nonostante la sua altezza (2.03) è in grado di eseguire un discreto ball handling smaracandosi facilmente. Le sue abilità offensive non fanno di lui un marcatore eccellente ma mantiene delle medie di 20 pt a partita.

College[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della sua prima stagione al College, vinse (a pari merito con Jeff Green, della Georgetown University) il premio Big East Conference Freshman of the Year, in virtù di medie di 11,8 punti, 5,4 rimbalzi e 1,9 stoppate in 28,8 minuti di utilizzo nelle 31 partite giocate.

Nell'estate del 2005 venne selezionato per partecipare con la Nazionale Americana ai Campionati del Mondo Under-21, in cui mantenne medie di 10,5 punti e 5,5 rimbalzi per partita.

Prima dell'inizio della seconda stagione, venne nominato miglior giocatore della Preseason della Big East Conference, assieme alla stella della Syracuse University, Gerry McNamara. Concluse la stagione 2005-06 con medie di 15,2 punti, 6,4 rimbalzi e 1,6 stoppate in 30,8 minuti di utilizzo, numeri che gli valsero l'inserimento nella graduatoria per vincere il Naismith College Player of the Year, assieme a J.J. Redick, Adam Morrison e Allan Ray. Venne inoltre inserito nel Big East's First Team. Mise a referto il suo career-high di punti nella seconda partita della stagione 2005-06, contro la University of Arkansas, segnandone 28. In quella stagione condusse la squadra di basket ad un record di 30 vittorie e 3 sconfitte, risultando molto spesso il miglior realizzatore[1].

Al termine della stagione 2005-06 si dichiarò eleggibile per il draft NBA.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Memphis Grizzlies[modifica | modifica wikitesto]

La notte del Draft NBA 2006 venne selezionato con la scelta assoluta numero 8 dagli Houston Rockets[2] che lo girarono subito, assieme a Stromile Swift, ai Memphis Grizzlies in cambio di Shane Battier.

Il 12 luglio 2006 firmò un contratto pluriennale con i Grizzlies. Nella sua prima stagione nella NBA mantenne medie di 10,8 punti e 4,5 rimbalzi per partita, aiutando la squadra a vincere però solo 22 partite. Guadagnò il premio di Rookie of the Month nel mese di novembre, e venne inserito, al termine della stagione 2006-07, nell'NBA All-Rookie Team. Finì terzo nella graduatoria per la conquista del premio di Rookie of the Year, dietro solo ad Andrea Bargnani ed al vincitore Brandon Roy.

Nella stagione 2007–08, la seconda nell'NBA, migliorò moltissimo, raggiungendo 20,1 punti e 6,2 rimbalzi di media a partita[3]. Dopo la cessione di Pau Gasol ai Los Angeles Lakers, divenne il primo sbocco offensivo della squadra. Nonostante i netti progressi compiuti da Gay, la squadra terminò con il medesimo record perdente dell'anno precedente.

Nel 2008 partecipò all'NBA Slam Dunk Contest durante l'NBA All-Star Weekend, arrivando quarto dietro a Jamario Moon, Gerlad Green e Dwight Howard, che vinse la gara. Venne invitato a partecipare alla gara anche nel 2009, ma a causa di un infortunio venne sostituito da J.R. Smith.

Il 13 dicembre 2009 stabilì il suo career-high di punti, mettendone a referto 41 nella vittoria contro i Miami Heat.

Il 1º luglio 2010 firmò un'estensione del contratto con i Memphis Grizzlies, accordandosi per altri 5 anni al valore di 82 milioni di dollari[4].

Il 25 agosto 2010 venne inserito da coach Mike Krzyzewski nella lista dei 12 giocatori convocati per i Campionati mondiali in Turchia. Nella competizione, Gay mantenne medie di 7 punti, 2,9 rimbalzi e 1 palla rubata in 13,4 minuti di impiego nelle 9 partite giocate.

Il 22 marzo 2011 dovette operarsi in seguito ad un infortunio alla spalla contratto il 15 febbraio nella partita contro i Philadelphia 76ers, e terminò lì la sua stagione[5]. Fino ad allora stava mantenendo ottime medie di 19,8 punti e 6,2 rimbalzi, uniti ai career-high per quanto riguarda gli assist (2,8), palle rubate (1,7), stoppate (1,1), percentuale di canestri dal campo (47,1), percentuale di canestri da 3 punti (39,6), percentuale ai tiri liberi (80,5) e minuti giocati (39,9, il terzo nella NBA)[3].

L'operazione lo costrinse a saltare il resto della stagione, compresi i play-off, in cui i Grizzlies sconfissero al primo round i San Antonio Spurs (detentori del miglior record della Lega) prima di cedere agli Oklahoma City Thunder in sette partite.

Il 31 gennaio 2012, nella partita contro i Denver Nuggets, Gay pareggiò il record di franchigia di palle rubate (523), precedentemente appartenuto a Shane Battier.

Toronto Raptors[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 gennaio 2013 i Grizzlies cedono Gay ai Toronto Raptors in uno scambio che coinvolge anche i Detroit Pistons[6].

Sacramento Kings[modifica | modifica wikitesto]

L'8 dicembre 2013, dopo meno di un anno in Canada, i Toronto Raptors cedono Gay, Aaron Gray e Quincy Acy ai Sacramento Kings, in cambio di Greivis Vásquez, John Salmons, Patrick Patterson e Chuck Hayes[7]. Fa il suo esordio con la nuova maglia in una sconfitta esterna contro i Phoenix Suns, nella quale ha segnato 24 punti con un 8 su 12 dal campo[8]. Il 21 gennaio 2014 ha eguagliato il suo career high di punti in una singola partita, segnando 41 punti con 16/25 dal campo in una partita vinta per 114-97 sul campo dei New Orleans Pelicans[9]. Chiude la sua prima stagione con la franchigia californiana con un totale di 55 presenze (tutte in quintetto base) a 34,4 minuti di media a partita, con medie di 20,1 punti, 5,5 rimbalzi, 3,1 assist, 1,2 palle recuperate e 0,6 stoppate di media a partita, con il 51,6% di tiro dal campo (massimi in carriera di punti, assist e percentuale dal campo).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PI  Partite iniziate  MPP  Minuti a partita
 FG%   % dal campo  3P%   % da tre punti  FT%   % tiro libero
 RPP  Rimbalzi a partita  APP  Assist a partita  PRPP  Palle rubate a partita
 SPP  Stoppate a partita  PPP  Punti a partita  Grassetto  Career high

College[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
2004-05 Conn. Huskies Conn. Huskies 31 26 28,8 46,2 46,7 70,8 5,4 1,5 0,8 1,9 11,8
2005-06 Conn. Huskies Conn. Huskies 33 33 30,8 46,1 31,8 73,2 6,4 2,1 1,8 1,6 15,2
Carriera 64 59 29,8 46 37,8 72,1 5,9 1,8 1,3 1,7 13,6

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
2006-07 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 78 43 27 42,2 36,4 72,7 4,5 1,3 0,9 0,9 10,8
2007-08 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 81 81 37 46,1 34,6 78,5 6,2 2 1,4 1 20,1
2008-09 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 79 78 37,3 45,3 35,1 76,7 5,5 1,7 1,2 0,8 18,9
2009-10 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 80 80 39,7 46,6 32,7 75,2 5,9 1,9 1,5 0,8 19,6
2010-11 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 54 54 39,9 47,1 39,6 80,5 6,2 2,8 1,7 1,1 19,8
2011-12 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 65 65 37,3 45,5 31,2 79,1 6,4 2,3 1,5 0,8 19
2012-13 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 42 42 36,7 40,8 31 77,6 5,9 2,6 1,3 0,7 17,2
2012-13 Toronto Raptors Toronto Raptors 33 32 34,7 42,5 33,6 85,6 6,4 2,8 1,7 0,7 19,5
Carriera 512 475 36,1 45 34,3 77,7 5,8 2 1,4 0,9 18

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
2012 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 7 7 39,9 42,1 21,1 82,5 6,6 1,4 1,3 0,3 19
Carriera 7 7 39,9 42,1 21,1 82,5 6,6 1,4 1,3 0,3 19

Career high[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rudy Gay - Connecticut Huskies - College Basketball - Rivals.com
  2. ^ NBA.com: 2006 Draft Board
  3. ^ a b Rudy Gay Career Stats Page | NBA.com
  4. ^ Grizzlies, ufficiale il rinnovo di Rudy Gay
  5. ^ Stagione finita per Rudy Gay
  6. ^ Raptors-Grizzlies-Pistons, la trade è ufficiale
  7. ^ NBA - Rudy Gay lascia Toronto e va a Sacramento Eurosport.yahoo.com
  8. ^ Referto partita NBA.com
  9. ^ Referto partita NBA.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]