Stromile Swift

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stromile Swift
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala grande / centro
Ritirato 2010
Carriera
Giovanili

1998-2000
Fair Park High School
LSU Tigers LSU Tigers
Squadre di club
2000-2001 Vancouver Grizzlies Vancouver Grizzlies 80
2001-2005 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 272
2005-2006 Houston Rockets Houston Rockets 66
2006-2008 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 89
2008-2009 New Jersey Nets New Jersey Nets 27
2009 Phoenix Suns Phoenix Suns 13
2009-2010 Shandong Lions Shandong Lions
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Stromile Swift (Shreveport, 21 novembre 1979) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

College[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera universitaria è trascorsa a Louisiana State, nei Tigers. Il risultato più importante è il raggiungimento della Sweet 16 del torneo NCAA nel suo anno da sophomore.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Swift si dichiara eleggibile per il draft NBA 2000, nel corso del quale i Vancouver Grizzlies lo scelgono alla posizione 2.

I primi anni della sua carriera NBA sono tutt'altro che negativi: con Vancouver prima, con Memphis poi (dopo il trasferimento della franchigia), le sue medie sono molto positive, sfiorando o addiruttra superando i 10 punti. Partecipa alla NBA Slam Dunk Contest 2001, divenendo il secondo giocatore di Vancouver a partecipare all'All-Star Weekend senza contare Rookie Challenges; è anche l'ultimo componente del roster di Vancouver a lasciare i neonati Memphis, destinazione Houston.

Dopo la stagione 2004-05, infatti, lascia i Grizzlies per i Rockets, siglando un contratto quadriennale da 22 milioni di dollari. Qui trascorre una sola stagione, conclusa con circa 9 punti di media, prima di tornare a Memphis.

Nel 2006, torna alla franchigia del Tennessee, per via di una trade che aveva coinvolto anche la scelta n° 8 del draft Rudy Gay e Shane Battier: il primo passa a Memphis, il secondo va a Houston. In un primo tempo, Stromile viene schierato come centro titolare, per poi pian piano uscire dal quintetto base.

Il 4 febbraio 2008, passa ai New Jersey Nets in cambio di soldi e Jason Collins. Quattro giorni più tardi, esordisce in maglia Nets, mettendo a tabellone i suoi primi punti con un jumper contro i Bobcats. Nella partita contro i Minnesota Timberwolves del 12 febbraio, schiaccia un alley-oop servitogli da Jason Kidd, in una delle poche occasioni in cui sia stato possibile vederli assieme sul parquet, dal momento che Kidd di lì a poco sarebbe passato ai Dallas Mavericks.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]