Keyon Dooling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Keyon Dooling
Keyon Dooling.jpg
Dooling con la maglia dei Milwaukee Bucks
Dati biografici
Nome Keyon Latwae Dooling
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 89 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker / guardia
Ritirato 2013
Carriera
Giovanili

1998-2000
Dillard High School
Missouri Tigers Missouri Tigers
Squadre di club
2000-2004 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 203
2004-2005 Miami Heat Miami Heat 74
2005-2008 Orlando Magic Orlando Magic 188
2008-2010 New Jersey Nets New Jersey Nets 130
2010-2011 Milwaukee Bucks Milwaukee Bucks 80
2011-2012 Boston Celtics Boston Celtics 46
2013 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 7
2013 Reno Bighorns Reno Bighorns 1
Nazionale
1999 Stati Uniti Stati Uniti U-19 8
Palmarès
Transparent.png Mondiali Under-19
Argento Portogallo 1999
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Keyon Latwae Dooling (Fort Lauderdale, 8 maggio 1980) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Nacque a Fort Lauderdale, Florida, da Leroy e Brenda Dooling. Lui, un fiorista, e lei un'insegnante. Ha frequentato la University of Missouri prima di giocare professionalmente nella NBA con i Los Angeles Clippers, i Miami Heat, Orlando Magic, Brooklyn Nets, Milwaukee Bucks e Boston Celtics.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High School e Università[modifica | modifica wikitesto]

Frequentò la Dillard High School, e nel suo anno da senior portò la squadra del liceo a raggiungere un record di 27 vinte e 7 perse, che gli valsero l'accesso alle semifinali del torneo liceale. Mantenne medie di 22 punti, 6 assist, 6 rimbalzi e 5 palle rubate a partita[1]. Fu invitato ad un camp promosso dalla NBA, e guadagnò il premio di MVP del torneo.

Si trasferì poi alla University of Missouri, dove trascorse due anni, dal 1998 al 2000, facendo segnare medie di 12,1 punti, 3,4 assist, 2,4 rimbalzi e 1,3 palle rubate nelle 59 partite giocate[2]. Nel secondo anno (1999-2000), guidò Missouri per quanto riguarda la classifica di numero di punti segnati, assist e stoppate, condusse la sua squadra al torneo NCAA e segnò più di 10 punti in 26 delle 31 partite giocate, incluse sette partite con più di 20 punti[3]. Nel 2000 si laureò in economia e commercio.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Dooling venne selezionato dagli Orlando Magic con la scelta numero 10 al Draft NBA 2000, e ceduto il giorno stesso ai Los Angeles Clippers insieme a Corey Maggette, Derek Strong e contanti in cambio di una futura scelta del primo turno. Debuttò nella NBA il 31 ottobre del 2000 contro gli Utah Jazz, mettendo a referto 10 punti, 3 assist e 2 rimbalzi in 13 minuti di gioco[3]. La sua prima partenza da titolare fu il 20 novembre contro i New Jersey Nets, e concluse la gara con 5 punti, 5 assist e 2 rimbalzi in 41 minuti di gioco, il suo più alto minutaggio in campo della stagione[3]. Conclude la sua stagione da rookie classificandosi terzo tra i giocatori al primo anno per media di assist a gara (2,3).

Il 31 marzo 2004, nella gara contro i Detroit Pistons, segnò 20 punti (suo season high) e distribuì 10 assist (career high), mettendo a referto la sua prima doppia doppia nell'NBA[3]. Vestì per quattro stagioni la maglia dei Clippers, per poi passare, nella stagione 2004-05, ai Miami Heat di Stan Van Gundy.

Trascorse un solo anno a Miami, la stagione successiva tornò infatti alla squadra che lo aveva selezionato inizialmente al Draft, gli Orlando Magic. Nel luglio 2008, Dooling firmò un nuovo contratto con i Magic, prima di essere ceduto ai New Jersey Nets. Con i Magic Dooling mette a referto il suo career-high di punti, segnandone 25 contro i Denver Nuggets, il 15 novembre del 2006[3].

Il 19 luglio 2010, Dooling firmò con i Milwaukee Bucks.

Nel luglio del 2011, durante il Lockout NBA 2011-2012, il suo nome venne accostato dapprima ai lituani dello Zalgiris Kaunas[4], contatto poi saltato, e poi alla squadra turca dell'Anadolu Efes Istanbul[5], ma si conclude con un nulla di fatto anche in questo caso. Decide di rimanere in NBA, ai Milwaukee Bucks.

Il 9 dicembre 2011, Dooling e una scelta del secondo turno del 2012 sono stati scambiati ai Boston Celtics in cambio della scelta del draft Albert Miralles[6]. Dooling attualmente è il Vice Presidente per l'NBA Players Association. In maglia Celtics sfodera la miglior prestazione il 27 dicembre 2011 contro i Miami Heat, futuri avversari alle Finali della NBA Eastern Conference, mettendo a referto 18 punti, tirando 4 su 6 da tre punti.

Il 20 settembre 2012 si ritira, dopo 12 anni di carriera[7], e viene tagliato dai Boston Celtics, con i quali aveva firmato un nuovo contratto il 31 luglio[8]; il suo agente, Kenge Stevenson, commenta così l'addio di Dooling al basket: "Dopo 12 anni di onorata carriera, Keyon ha deciso di porre fine alla sua avventura nella Nba: ha capito che è giunto il momento di pensare ad altri interessi e di trascorrere più tempo con la sua famiglia, Keyon non dimenticherà Boston e i Celtics"[9].

Ad aprile 2013 torna sorprendentemente a giocare per i Memphis Grizzlies a pochi mesi dal ritiro (aveva infatti accettato un ruolo nello staf dirigenziale ai Boston Celtics). Con la squadra del Tennessee gioca anche i playoff: al primo turno i Grizzlies affrontano i Los Angeles Clippers, sua ex squadra.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

  PG Partite giocate   PI  Partite iniziate  MPP  Minuti a partita  FG%   % dal campo
 3P%   % da tre punti  TL%   % tiro libero  RPP  Rimbalzi a partita  APP  Assist a partita
 PRPP  Palle rubate a partita  SPP  Stoppate a partita  PPP  Punti a partita  Grassetto  Career high

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
2000-01 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 76 1 16,3 40,9 35 69,8 1,2 2,3 0,5 0,1 5,9
2001-02 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 14 0 11,1 38,6 28,6 83,3 0,2 0,9 0,3 0,2 4,1
2002-03 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 55 1 17,6 38,9 36 77,2 1,3 1,6 0,4 0,1 6,4
2003-04 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 58 24 19,6 38,9 17,4 83 1,4 2,2 0,8 0,1 6,2
2004-05 Miami Heat Miami Heat 74 0 16 40,3 25,3 78 1,2 1,8 0,5 0,2 5,2
2005-06 Orlando Magic Orlando Magic 50 7 22,7 44 30,2 83,5 1,6 2,2 1 0,1 9,4
2006-07 Orlando Magic Orlando Magic 66 2 21,7 41 32,3 80,9 1,3 1,7 0,8 0,2 7,9
2007-08 Orlando Magic Orlando Magic 72 1 18,5 46,8 33,8 84,5 1,4 1,8 0,5 0,1 8,1
2008-09 New Jersey Nets New Jersey Nets 77 18 26,9 43,6 42,1 82,5 2 3,5 0,9 0,1 9,7
2009-10 New Jersey Nets New Jersey Nets 53 8 18,3 39,8 37,6 77 1 2,5 0,6 0 6,9
2010-11 Milwaukee Bucks Milwaukee Bucks 80 22 22 39,7 34,6 83 1,5 3 0,7 0 7,1
2011-12 Boston Celtics Boston Celtics 46 2 14,4 40,5 33,3 74,2 0,8 1,1 0,3 0 4
Carriera 721 86 19,5 41,5 34,9 79,9 1,3 2,2 0,6 0,1 7

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
2004-05 Miami Heat Miami Heat 15 0 17,6 49,4 36,8 81 1,1 1,7 0,4 0,1 7,3
2006-07 Orlando Magic Orlando Magic 4 0 16,3 48 33,3 66,7 1,8 1,3 0,5 0,2 7,3
2007-08 Orlando Magic Orlando Magic 10 0 14,8 39,3 39,1 86,7 1 0,7 0,6 0,1 6,6
2011-12 Boston Celtics Boston Celtics 20 0 10,6 43,8 39,3 66,7 0,8 0,7 0,3 0,2 2,8
Carriera 49 0 14 45,4 38,4 80 1 1 0,4 0,1 5,3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Player Bio: Keyon Dooling - MUTIGERS.COM - The University of Missouri Official Athletic Site
  2. ^ http://statsheet.com/mcb/players/player/missouri/keyon-dooling
  3. ^ a b c d e Keyon Dooling Stats, Video, Bio, Profile | NBA.com
  4. ^ Dooling-Zalgiris Kaunas, salta il trasferimento
  5. ^ Kenyon Dooling verso l'Anadolu Efes Istanbul
  6. ^ Kenyon Dooling ai Celtics dai Bucks
  7. ^ Celtics, si ritira Keyon Dooling
  8. ^ I Celtics rinnovano il contratto di Dooling
  9. ^ Celtics, Dooling dice basta, "Boston sarà sempre nel mio cuore" - La Gazzetta dello Sport

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]