Jason Collins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jason Collins
Jason Collins Nets 2014.jpg
Collins con la maglia dei Nets
Dati biografici
Nome Jason Paul Collins
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 213 cm
Peso 116 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centro
Squadra Brooklyn Nets Brooklyn Nets
Carriera
Giovanili
1993-1997
1997-2001
Harvard-Westlake Prep High School
Stanford Cardinal Stanford Cardinal
Squadre di club
2001-2008 New Jersey Nets New Jersey Nets 510 (2267)
2008 Memphis Grizzlies Memphis Grizzlies 31 (80)
2008-2009 Minnesota T'wolves Minnesota T'wolves 31 (57)
2009-2012 Atlanta Hawks Atlanta Hawks 103 (151)
2012-2013 Boston Celtics Boston Celtics 32 (37)
2013 Wash. Wizards Wash. Wizards 6 (4)
2014- Brooklyn Nets Brooklyn Nets 22 (25)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2014

Jason Paul Collins (Northridge, 2 dicembre 1978) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i Brooklyn Nets. È il fratello gemello di Jarron Collins.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo il periodo universitario trascorso a Stanford, nel 2001 Jason Collins ha iniziato in NBA con i New Jersey Nets, dove ha giocato per sette stagioni, arrivando a disputare le Finali NBA nel 2002 e nel 2003. In seguito ha giocato nei Memphis Grizzlies, Minnesota Timberwolves, Atlanta Hawks, Boston Celtics e dal 2013 è ai Washington Wizards.

In 12 stagioni tra i professionisti ha mantenuto la media di 3,6 punti e 3,8 rimbalzi a partita in 20,7 minuti di utilizzo sul campo.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il 29 aprile 2013 attraverso un articolo pubblicato su Sports Illustrated ha dichiarato la propria omosessualità e da allora è considerato come il primo atleta delle major leagues statunitensi a fare pubblicamente coming out[1]. Prima di lui comunque anche Glenn Burke, giocatore di baseball che nel 1976 firmò il suo primo contratto con le Major League, non nascose a nessuno la sua omosessualità, tuttavia la stampa dell'epoca non diede spazio alla questione[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Jason Collins con Franz Lidz, Why NBA center Jason Collins is coming out now in Sports Illustrated, 29 aprile 2013. URL consultato il 30 aprile 2013.
  2. ^ theatlantic.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]