Michael Albasini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Albasini
Michael Albasini, Mendrisio 2009 - Men Elite.jpg
Michael Albasini durante il Campionato del mondo di ciclismo 2009
Dati biografici
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 172 cm
Peso 65 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra Orica Orica-GreenEDGE
Carriera
Squadre di club
2001 Fassa Bortolo Fassa Bortolo stagista
2002 VC Mendrisio
2003-2004 Phonak Phonak
2005-2008 Liquigas Liquigas
2009 Team Columbia Team Columbia
2010-2011 Team HTC Team HTC
2012 GreenEDGE GreenEDGE
2012- Orica Orica-GreenEDGE
Palmarès
Wikiproject Europe (small).svg  Europei su strada
Oro Bergamo 2002 In linea U23
Statistiche aggiornate al gennaio 2014

Michael Albasini (Brusio, 20 dicembre 1980) è un ciclista su strada svizzero che corre per il team Orica-GreenEDGE. Corridore completo, specialista nelle corse di un giorno, ha conquistato una vittoria di tappa alla Vuelta a España 2011 e tre vittorie di tappa al Tour de Suisse, nel 2005, nel 2009 e nel 2012. È stato inoltre campione europeo in linea nel 2002.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi e il debutto da pro[modifica | modifica sorgente]

Nel 1998, all'età di diciassette anni, conquistò il titolo nazionale su strada Under-19 e il titolo nazionale di mountain bike. Negli ultimi mesi del 2001 gareggiò quindi da stagista su strada con la Fassa Bortolo di Giancarlo Ferretti, ma, nonostante il quarto posto alla Ster Elektrotoer nei Paesi Bassi, non ottenne il contratto da professionista per l'anno successivo.

Nel 2002 vestì così la divisa del Velo Club Mendrisio, formazione dilettantistica del Canton Ticino. In quella stagione ottenne successi al Grand Prix Kranj e alla Transalsace, ma soprattutto la vittoria nella prova in linea Under-23 dei campionati europei su strada di Bergamo. Passò professionista nel 2003 con la squadra svizzera Phonak Hearing Systems; dopo aver corso, e terminato, il Giro d'Italia 2004, si mise in particolare evidenza al Campionato di Zurigo dello stesso anno, concludendolo al quinto posto in volata.

2005-2008: Liquigas[modifica | modifica sorgente]

Lasciata la Phonak si trasferì tra le file della Liquigas-Bianchi, squadra italiana con la quale, nel 2005, conquistò il primo successo fra i professionisti, la quinta tappa del Tour de Suisse. Malgrado un terzo posto al Grand Prix de Fourmies 2006, una vittoria di tappa al Circuit de la Sarthe 2007 – che concluse al quinto posto della classifica generale – e ancora un quarto posto ai campionati svizzeri nello stesso anno, Albasini tardò a confermarsi. Sempre nel 2007 andò comunque vicino ad una vittoria di tappa al Tour de France, piazzandosi terzo, dopo una lunga fuga, nella frazione con arrivo a Marsiglia vinta da Cédric Vasseur.

Nella stagione 2008 si classificò, in sequenza, terzo al Tour Méditerranéen, sesto al Tour du Haut-Var, secondo al Gran Premio Miguel Indurain e settimo nella prestigiosa Freccia Vallone. Vestì poi per due giorni la maglia gialla di leader al Tour de Romandie dopo aver concluso il prologo in terza posizione, e al Tour de Luxembourg si aggiudicò la terza tappa superando allo sprint Joost Posthuma.

Dal 2009: Columbia/HTC e GreenEDGE[modifica | modifica sorgente]

Nel 2009 passò al Team Columbia. In quella stagione ottenne quattro successi di rilievo: una tappa alla Vuelta al País Vasco e una al Tour de Suisse (la seconda in carriera), entrambe competizioni del Calendario mondiale, e una tappa e la classifica finale del Giro d'Austria. L'anno dopo fece quindi sue una frazione e la vittoria finale al Tour of Britain, mentre nel 2011, dopo due vittorie di tappa al Giro di Baviera, colse il primo successo in un Grande Giro: conquistò infatti la tredicesima frazione della Vuelta a España, quella con arrivo a Ponferrada, battendo allo sprint Eros Capecchi.

Nel 2012 viene messo sotto contratto dalla neonata formazione australiana GreenEDGE. In marzo, dopo aver conseguito due vittorie di tappa consecutive, si aggiudica la classifica generale della Volta Ciclista a Catalunya, prova valida per l'UCI World Tour; in aprile è invece secondo alla Freccia Vallone, preceduto dal solo Joaquim Rodríguez. Nello stesso anno si aggiudica anche la penultima tappa del Tour de Suisse (terza in carriera per lui).

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Campionati svizzeri, Prova in linea Under 19
Campionati europei, Prova in linea Under 23
5ª tappa Tour de Suisse
4ª tappa Circuit de la Sarthe
3ª tappa Tour de Luxembourg
4ª tappa Vuelta al País Vasco
5ª tappa Tour de Suisse
2ª tappa Österreich-Rundfahrt
Classifica generale Österreich-Rundfahrt

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica sprint Tour de Suisse
Classifica scalatori Tour de Suisse
Classifica sprint Tour de Suisse
Classifica scalatori Vuelta al País Vasco

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2004: 88º
2010: 123°
2005: 147º
2006: 117º
2007: 59º
2013: 86º
2009: ritirato
2011: 123º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2008: 118º
2010: ritirato
2011: 109º
2003: ritirato
2004: ritirato
2005: ritirato
2006: ritirato
2004: ritirato
2005: ritirato
2007: ritirato
2003: ritirato
2005: ritirato
2007: ritirato
2009: 65º
2010: 100º
2011: 87º
2012: 75º
2013: 51º
2010: ritirato
2011: ritirato
2012: ritirato
2013: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]