Max Chilton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Max Chilton
MaxChiltonMarussia2012.jpg
Dati biografici
Nome Max Alexander Chilton
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Formula 1
Squadra Marussia
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 17 marzo 2013
Stagioni 2013-2014
Scuderie Marussia
Miglior risultato finale 23º (2013)
GP disputati 30
Statistiche aggiornate al Gran Premio d'Ungheria2014

Max Alexander Chilton (Reigate, 21 aprile 1991) è un pilota automobilistico britannico.

Ha debuttato in Formula 1 nella stagione 2013, correndo per la Marussia F1 Team,[1] avendo precedentemente corso per la squadra satellite della Marussia in GP2, la Carlin, nella stagione 2012 di GP2. Anche suo fratello, Tom Chilton, è un pilota automobilistico professionista. Chilton nasce da una famiglia di appassionati di corse e suo padre, Grahame, è il proprietario del team Carlin.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Kart[modifica | modifica sorgente]

Chilton iniziò la sua carriera da pilota a 10 anni nei kart, dove corse per due anni imparando le basi tra gli allievi del kart prima di salire alla categoria Junior TKM. Iniziò a farsi un nome al J.I.C.A., dove fece apparizioni regolari sul podio, prima di dirottare la sua attenzione alle monoposto a 14 anni. In tutto questo periodo Chilton corse nel Super 1 National Kart Championship.

T Cars[modifica | modifica sorgente]

Incastrò nel suo campionato di kart nel 2005 una stagione nel T Cars, per piloti tra i quattordici e i diciassette anni di età. Concluse ottavo nella sua prima stagione, poi concluse al terzo posto l'Autumn Trophy. Continuò nelle T Cars nel 2006, dove finì per essere il secondo arrivato dietro Luciano Bacheta per soli tre punti. Vinse sette gare contro le sei di Bacheta.

Formula 3 inglese[modifica | modifica sorgente]

Chilton, al team Hitech Racing, inizia le qualifiche a Croft, gara presente nel campionato 2008 di Formula 3 inglese.

Chilton debuttò alla seconda gara nel campionato di Formula 3 inglese nel 2007 per il team Arena International, nonostante non avesse ancora compiuto i 16 anni minimi per consentirgli la partecipazione: ebbe un permesso speciale fino al suo sedicesimo compleanno. Il suo migliore risultato fu l'11º posto ottenuto a Bucarest e a Brands Hatch.

Partecipò anche alla gara di Laguna Seca del campionato Star Mazda in qualità di pilota ospite, di guest driver, Chilton non poté ottenere punti. Inoltre gareggiò alla 1000 km di Silverstone del 2007 con il fratello Tom per il team Arena e finirono al sesto posto assoluto, otto giri dietro ai vincitori Nicolas Minassian e Marc Gené su Peugeot.

Chilton tentò una seconda stagione, stavolta al team Hitech Racing di David Hayle e migliorò salendo al 10º posto in campionato. Ottenne due pole position, una a Monza e l'altra a Rockingham e salì due volte sul podio - secondo nella prima gara ad Oulton Park e terzo a Rockingham. Si trasferì alla Carlin per la stagione 2009, segnando tre pole position nelle prime quattro gare. Chilton ottenne due vittorie nel corso del campionato; la prima all'autodromo di Algarve, a Portimão, la seconda nell'ultima gara della stagione a Brands Hatch.

GP2 Series[modifica | modifica sorgente]

Chilton corre per la Carlin a Monza nel corso della stagione 2011 di GP2.

Chilton si iscrive al campionato GP2 Asia Series per l'inverno 2009-2010 con il team Barwa Addax.[2] Da qui Chilton si trasferisce all'Ocean per la stagione 2010 della GP2 ottenendo come miglior risultato un 5º posto.

Nel 2011 Chilton firma per la Carlin per la prima stagione completa con loro in GP2, avendo già corso lì in Formula 3. Nel corso dell'anno il suo compagno di squadra cambiava: in alcune gare corse il campione della Formula Renault 3.5 Series Michail Alëšin, in altre il portoghese Álvaro Parente. Concluse 22º la GP2 Asia e 20º la main series. Rimane nel team, anche con il sostegno del team Marussia di Formula 1 per la stagione 2012 GP2 accanto a Rio Haryanto. Ottenne il suo primo podio nella main series nella gara lunga del primo round del campionato a Sepang, in Malesia, poi conquistò la prima pole e la prima vittoria nella gara lunga all'Hungaroring, in Ungheria.[3] Questo grande miglioramento di forma, allineato ai molti arrivi a punti durante la stagione, ha consentito a Chilton di raggiungere il 4º posto nel campionato piloti.

Formula 1[modifica | modifica sorgente]

2011: test alla Force india[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre 2011 Chilton provò la Force India al test per giovani piloti di Abu Dhabi. Questa fu la seconda volta per Max alla guida di una vettura, dopo che provò con la stessa squadra su un rettilineo per un test aerodinamico. Successivamente firma con la Marussia un contratto da terzo pilota e collaudatore per la seconda parte del Campionato Mondiale di Formula 1 2012, iniziando dal Gran Premio del Giappone 2012.[4] Chilton partecipò alla prima sessione di prove al GP di Abu Dhabi a novembre per la Marussia.

2012-: Marussia[modifica | modifica sorgente]

Chilton al Gran Premio della Malesia 2013

Nel 2012 Max partecipa alle prove libere del gran premio di Abu Dhabi guidando la vettura di Charles Pic. Nel dicembre 2012, Nikolaj Fomenko, il capo ingegnere della Marussia, ha annunciato che Chilton correrà come pilota titolare con il team per il 2013.[5] Il team ha confermato il giorno seguente.[1] Il suo compagno di squadra è il francese Jules Bianchi, proveniente da un anno come collaudatore alla Force India. Il pilota inglese, però, non esordisce bene, venendo surclassato dal compagno di scuderia sia in Australia che in Malesia. Con l'avanzare della stagione Chilton continua a risultare meno veloce di Bianchi, riducendo però il distacco dal pilota francese e riuscendo a portare a termine tutte le gare della stagione. Questa regolarità, tuttavia, non lo porta a marcare punti né gli evita l'ultimo posto nella classifica piloti.

Chilton viene confermato dalla Marussia anche per il 2014, sempre al fianco di Bianchi. Come nella stagione precedente il pilota britannico risulta complessivamente meno veloce del compagno di squadra, pur riuscendo a tagliare il traguardo con regolarità. Tuttavia, nel Gran Premio del Canada Chilton si deve ritirare per un contatto al primo passaggio proprio con Bianchi, ponendo fine alla serie di 25 Gran Premi completati consecutivi.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Sommario carriera[modifica | modifica sorgente]

Stagione Categoria Squadra Gare Vittorie Pole position Giri veloci Podi Punti Posizione
2005 T Cars  ?  ?  ?  ? 7  ?
T Cars Autumn Trophy 7 0 0 0 4 106
2006 T Cars Tomax 20 7 7  ? 14 167
2007 F3 inglese Arena Motorsport 20 0 0 0 0 0 18º
2008 F3 inglese Hitech Racing 22 0 2 1 2 72 10º
2009 F3 inglese Carlin Motorsport 20 1 4 2 5 171
Formula Renault 3.5 Series Comtec Racing 1 0 0 0 0 0 40º
2010 GP2 Series Ocean 20 0 0 0 0 3 25º
2011 GP2 Series Carlin 18 0 0 0 0 4 20º
2012 GP2 Series Carlin 24 2 2 0 4 169
Formula 1 Marussia Test driver

Risultati completi in Formula Renault 3.5 Series[modifica | modifica sorgente]

(Le gare in grassetto indicano una pole position) (Le gare in corsivo indicano un giro veloce)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 Punti Pos.
2009 Comtec Racing CAT
SPR
CAT
FEA
SPA
SPR
SPA
FEA
MON
FEA

19
HUN
SPR
HUN
FEA
SIL
SPR
SIL
FEA
BUG
SPR
BUG
FEA
ALG
SPR
ALG
FEA
NÜR
SPR
NÜR
FEA
ALC
SPR
ALC
FEA
0 40º

Risultati in GP2 Series[modifica | modifica sorgente]

(Le gare in grassetto indicano una pole position) (Le gare in corsivo indicano un giro veloce)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Punti Pos.
2010 Ocean ESP
FEA

18
ESP
SPR

16
MON
FEA

Ret
MON
SPR

14
TUR
FEA

9
TUR
SPR

11
VAL
FEA

Ret
VAL
SPR

11
GBR
FEA

19
GBR
SPR

19
GER
FEA

19
GER
SPR

16
HUN
FEA

17
HUN
SPR

16
BEL
FEA

17
BEL
SPR

11
ITA
FEA

8
ITA
SPR

5
ABU
FEA

12
ABU
SPR

12
3 24º
2011 Carlin TUR
FEA

Ret
TUR
SPR

17
ESP
FEA

12
ESP
SPR

11
MON
FEA

7
MON
SPR

6
VAL
FEA

Ret
VAL
SPR

Ret
GBR
FEA

Ret
GBR
SPR

19
GER
FEA

17
GER
SPR

6
HUN
FEA

18
HUN
SPR

Ret
BEL
FEA

15
BEL
SPR

16
ITA
FEA

Ret
ITA
SPR

18
4 20º
2012 Carlin MYS
FEA

3
MYS
SPR

7
BHR1
FEA

4
BHR1
SPR

5
BHR2
FEA

5
BHR2
SPR

13
ESP
FEA

7
ESP
SPR

5
MON
FEA

5
MON
SPR

2
VAL
FEA

7
VAL
SPR

4
GBR
FEA

9
GBR
SPR

19
GER
FEA

14
GER
SPR

Ret
HUN
FEA

1
HUN
SPR

11
BEL
FEA

12
BEL
SPR

22
ITA
FEA

4
ITA
SPR

6
SGP
FEA

1
SGP
SPR

19
169

Risultati GP2 Asia Series[modifica | modifica sorgente]

(Le gare in grassetto indicano una pole position) (Le gare in corsivo indicano un giro veloce)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 Punti Pos.
2009–10 Barwa Addax ABU1
FEA

16
ABU1
SPR

17
BHR1
FEA

18
BHR1
SPR

12
BHR2
FEA

19
BHR2
SPR

15
2 18º
Ocean ABU2
FEA

8
ABU2
SPR

6
2011 Carlin ABU
FEA

12
ABU
FEA

18
ITA
FEA

22
ITA
SPR

15
0 22º

Risultati in Formula 1[modifica | modifica sorgente]

2012 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of South Korea.svg Flag of India.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
Marussia MR01 SP
2013 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of South Korea.svg Flag of Japan.svg Flag of India.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
Marussia MR02 17 16 17 20 19 14 19 17 19 17 19 20 17 17 19 17 21 21 19 0 23º
2014 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of Russia.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
Marussia MR03 13 15 13 19 19 14 Rit 17 16 17 16 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) To the Max — Max Chilton will make his Formula 1 racing debut with us in 2013 in marussiaf1.com, Marussia F1, 18 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  2. ^ Ben Anderson, Chilton to race for Addax in Asia in autosport.com, Haymarket Publications, 25 settembre 2009. URL consultato il 25 settembre 2009.
  3. ^ Charles Bradley, Chilton fends off Valsecchi to claim maiden GP2 victory at the Hungaroring in autosport.com, Haymarket Publications, 28 luglio 2012. URL consultato il 30 luglio 2012.
  4. ^ Standing By in MarussiaF1Team.com, Marussia, 20 settembre 2012. URL consultato il 20 settembre 2012.
    «We are very happy to announce that rising star, Max Chilton, has been elevated from our Young Driver Programme to the position of Formula 1 Reserve Driver with effect from the 2012 Japanese Grand Prix next month and for the rest of the current F1 season.».
  5. ^ (RU) Николай Фоменко: "Марусе" нужно объединиться с Петровым in Izvestia, News Media, 16 dicembre 2012. URL consultato il 16 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]