Marussia MR02

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marussia MR02
Max Chilton 2013 Catalonia test (19-22 Feb) Day 2.jpg
Max Chilton testa la vettura a Barcellona
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Marussia F1 Team
Categoria Formula 1
Squadra Marussia F1 Team
Progettata da Pat Symonds
Sostituisce Marussia MR01
Sostituita da Marussia MR03
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Cosworth CA2013K, V8 2.4
Trasmissione Xtrac, 7 rapporti
Dimensioni e pesi
Peso 642 kg
Altro
Carburante BP
Pneumatici Pirelli
Avversarie Vetture di Formula 1 2013
Risultati sportivi
Debutto Australia Gran Premio d'Australia 2013
Piloti 22. Francia Jules Bianchi
23. Regno Unito Max Chilton

La Marussia MR02 è una vettura di Formula 1 costruita dalla scuderia Marussia F1 Team, per partecipare al Campionato del Mondo 2013.

Il debutto è avvenuto sul Circuito di Jerez il 5 febbraio. Per la prima volta una vettura della Marussia, e prima ancora della sua antenata Virgin Racing, ha potuto completare interamente i test prestagionali.[1] La coppia di piloti è interamente nuova rispetto alla stagione 2012. Al posto di Charles Pic, passato alla Caterham, il team anglorusso promuove il britannico Max Chilton, quarto nella GP2 Series 2012 con il team satellite Carlin Motorsport.[2] L'altro pilota titolare è il francese Jules Bianchi, ex collaudatore della Force India.[3]

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La vettura fu concepita come un'evoluzione della precedente MR01, anch'essa progettata sotto la supervisione di Pat Symonds[4]. Fu la prima vettura della Marussia ad essere dotata di KERS, realizzato con la collaborazione della Williams Advanced Technology[4]. Come negli anni precedenti il propulsore fu fornito dalla Cosworth, mentre la trasmissione fu realizzata da Xtrac.

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La vettura ha una livrea nera con un'ampia fascia rossa e bianca sul muso e sul dorso del cofano motore. Lo sponsor principale, anche quest'anno, è la Marussia Motors, che tra l'altro dà il nome al team.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Piloti ufficiali
Nazione Nome Numero
Francia Jules Bianchi 22
Regno Unito Max Chilton 23
Collaudatori
Nazione Nome
Venezuela Rodolfo González

Inizialmente Chilton avrebbe dovuto fare coppia con Timo Glock,[5] ma il pilota tedesco ha, successivamente, firmato con la BMW per competere nel DTM.[6] Secondo il team principal della Marussia John Booth sarebbero state pesanti condizioni economiche a forzare l'addio a Glock e lo stesso pilota ha riferito che la perdita della decima posizione nella classifica dei costruttori nel 2012 a favore della Caterham era stato il primo segnale che aveva messo in dubbio la sua permanenza nel team.[7] L'altro pilota, ad affiancare Chilton, avrebbe poi dovuto essere il brasiliano Luiz Razia, vicecampione della GP2, che fu collaudatore alla Virgin nel 2010 e al Team Lotus nel 2011. Problemi col budget hanno fatto ripiegare il team su Bianchi.[8] La scuderia russa indica il venezuelano Rodolfo González quale terzo pilota.[9]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nelle prime gare della stagione la monoposto fu nettamente più competitiva delle rivali Caterham. In particolare Jules Bianchi si mise in luce con delle buone prestazioni in qualifica, riducendo in alcune occasioni a pochi decimi il distacco sul giro secco dalle scuderie di centro gruppo. Con l'avanzare del campionato la Caterham recuperò lo svantaggio, anche per via degli scarsi sviluppi sulla monoposto anglo-russa, mentre il divario con le altre scuderie crebbe, impedendo a Bianchi e Chilton di competere per la zona punti. Tuttavia, il tredicesimo posto ottenuto dal francese nel Gran Premio della Malesia fu sufficiente alla Marussia per rimanere davanti alla Caterham al decimo posto nella classifica costruttori, miglior risultato nella storia della scuderia.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of South Korea.svg Flag of Japan.svg Flag of India.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
2013 Marussia F1 Cosworth CA2013K V8 P Francia Bianchi 15 13 15 19 18 Rit 17 16 Rit 16 18 19 18 16 Rit 18 20 18 17 0 10º
Regno Unito Chilton 17 16 17 20 19 14 19 17 19 17 19 20 17 17 19 17 21 21 19
Venezuela González TP TP TP TP TP TP TP

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Keith Collantine, Marussia to launch new car in time for first test in f1fanatic.co.uk, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  2. ^ (EN) To the Max — Max Chilton will make his Formula 1 racing debut with us in 2013 in marussiaf1.com, 18 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  3. ^ Matteo Nugnes, Ufficiale: Bianchi sostituisce Razia alla Marussia in omnicorse.it, 1º marzo 2013. URL consultato il 2 marzo 2013.
  4. ^ a b (EN) Marussia debut KERS-equipped MR02 as testing begins in formula1.com, 5 febbraio 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  5. ^ Franco Nugnes, La Marussia si libera di Timo Glock in omnicorse.it, 21 gennaio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  6. ^ E' fatta: Timo Glock ha firmato con la BMW in omnicorse.it, 25 gennaio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Glock: Petrov's pass set alarm bells ringing in crash.net. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  8. ^ F. 1: Marussia, Luiz Razia affianchera' Chilton in mondiale 2013 in agi.it, 6 febbraio 2013. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  9. ^ Franco Nugnes, La Marussia nomina Gonzalez come terzo pilota in omnicorse.it, 14 marzo 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]