GP2 Asia Series 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
GP2 Asia Series 2011
Edizione n. 4 della GP2 Asia Series
Dati generali
Inizio 11 febbraio
Termine 20 marzo
Prove 4
Titoli in palio
Piloti Romain Grosjean
Scuderie DAMS
Altre edizioni
Precedente -

La stagione 2011 della GP2 Asia Series è la quarta stagione del campionato GP2 Asia Series. È iniziata l'11 febbraio ed è terminata il 20 marzo 2011, dopo 4 appuntamenti divisi in due fine settimana di gare. La serie è stata vinta dal pilota francese Romain Grosjean; il titolo riservato alle scuderie è andato alla DAMS.

La pre-stagione[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato annunciato il 7 ottobre 2010, e prevedeva tre fine settimana di gara, uno in meno rispetto al 2009-2010, da tenersi tra febbraio e marzo 2011.[1] Successivamente il primo appuntamento nel Bahrain è stato cancellato a causa della situazione politica del Paese.[2] Stesso provvedimento è stato preso anche per la seconda gara prevista sul circuito, dopo la notizia dell'annullamento del gran premio di Formula 1.[3] Successivamente, il comitato organizzatore della categoria ha raggiunto un accordo con l'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per il recupero della tappa del Bahrain.[4] La stagione si articola così su soli due eventi (quattro gare in totale) rispetto ai tre previsti all'inizio.


Gara Circuito Giri Lunghezza Data Ora
1 G1 Emirati Arabi Uniti Yas Marina Circuit 36 36x4,730=170,280 km 11 febbraio 16:55
G2 26 26x4,730=122,980 km 12 febbraio 17:05
G1 Bahrein Bahrain International Circuit, Sakhir[2] 32 32x5,412=173,184 km 18 febbraio 12:00
G2 23 23x5,412=124,476 km 19 febbraio 12:00
G1 Bahrein Bahrain International Circuit, Sakhir[3] 12 marzo
G2 13 marzo
2 G1 Italia Autodromo Enzo e Dino Ferrari, Imola 35 35x4,909 km=171,815 km 19 marzo 14:00
G2 25 25x4,909 km=122,725 km 20 marzo 14:00

Test[modifica | modifica wikitesto]

Circuito Data Sessione Pilota più veloce Team Tempo Giri
Emirati Arabi Uniti Yas Marina Circuit 2 febbraio Mattina Monaco Stefano Coletti Italia Trident 1:54.161[5] 8
Pomeriggio Francia Romain Grosjean Francia DAMS 1:49.768[6] 39
3 febbraio Paesi Bassi Giedo van der Garde Spagna Barwa Addax 1:48.499[7] 35
6 febbraio Mattina Rep. Ceca Josef Král Paesi Bassi Arden 1:36.609[8] 25
Pomeriggio Romania Michael Herck Italia Coloni 1:36.467[9] 26
7 febbraio Mattina Francia Jules Bianchi Francia ART 1:35.940[10] 34
Pomeriggio Italia Davide Valsecchi Malesia Team Air Asia 1:36.159[11] 21

Piloti e team[modifica | modifica wikitesto]

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Sam Bird e Marcus Ericsson passano, rispettivamente da ART e SuperNova, alla iSport.[12]L'altro pilota 2010 della Super Nova, Josef Král, passa dalla Arden International, dove trova Jolyon Palmer, in arrivo dalla Formula 2, della quale è stato vicecampione nel 2010.[13] Dall'Arden Charles Pic passa alla Barwa Addax, in cui fa coppia col già presente Giedo van der Garde.[14] Altro passaggio tra scuderie è quello di Fabio Leimer che passa dalla Ocean Racing al Rapax.[15] Sempre alla Rapax c'è l'esordio nella categoria per il colombiano Julián Leal, che però corre con licenza italiana.[16]

Il campione 2010 della GP3 Esteban Gutiérrez fa il suo esordio con l'ART Grand Prix, in cui trova il confermato Jules Bianchi.[17]Dalla GP3 proviene anche il pilota norvegese Pål Varhaug, che viene ingaggiato dalla DAMS per far coppia con un altro pilota riconfermato, Romain Grosjean.[18]

La Scuderia Coloni conferma James Jakes e gli affianca Michael Herck, che arriva dal David Price Racing, scuderia non più presente nella categoria.[19] Stefano Coletti torna nella serie, dopo una breve esperienza nel 2009, e firma con la Trident Racing. Altro rientrante è il malese Fairuz Fauzy, che corre per la Super Nova, assieme a Johnny Cecotto Jr., che nel 2010 aveva corso i primi 8 appuntamenti con la Trident.

Il britannico Max Chilton passa dalla Ocean alla Carlin Motorsport, dove trova l'ex pilota di Formula 2 Mikhail Aleshin.[20]L'Ocean, a sua volta, schiera Oliver Turvey, proveniente dalla iSport International, accanto al neoarrivato in GP2 Andrea Caldarelli.[21][22]

La Racing Engineering conferma Dani Clos e fa esordire il francese Nathanaël Berthon.[23]Il neoentrante Team Air Asia iscrive Luiz Razia e Davide Valsecchi.

Nella gara di Imola Luca Filippi sostituisce James Jakes alla Coloni.[24]

Scuderie[modifica | modifica wikitesto]

Fanno l'esordio da quest'anno i due nuovi team ammessi, il Carlin Motorsport e il Team Air Asia; prendono il posto del David Price Racing e della Durango, quest'ultima aveva già rinunciato alla stagione 2010 in GP2 Series.[25] La Lotus Cars associa il proprio nome a quello dell'ART Grand Prix.[26]

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Team Nr. Pilota Weekend
di gare
Regno Unito iSport International 1 Svezia Marcus Ericsson Tutte
2 Regno Unito Sam Bird Tutte
Paesi Bassi Arden International 3 Rep. Ceca Josef Král Tutte
4 Regno Unito Jolyon Palmer Tutte
Francia Lotus ART 5 Francia Jules Bianchi Tutte
6 Messico Esteban Gutiérrez Tutte
Regno Unito Super Nova Racing 7 Malesia Fairuz Fauzy Tutte
8 Venezuela Johnny Cecotto Jr. Tutte
Francia DAMS 9 Francia Romain Grosjean Tutte
10 Norvegia Pål Varhaug Tutte
Italia Scuderia Coloni 11 Romania Michael Herck Tutte
12 Regno Unito James Jakes 1
Italia Luca Filippi 2
Portogallo Ocean Racing Technology 14 Regno Unito Oliver Turvey Tutte
15 Italia Andrea Caldarelli Tutte
Spagna Barwa Addax Team 16 Francia Charles Pic Tutte
17 Paesi Bassi Giedo van der Garde Tutte
Italia Trident Racing 18 Monaco Stefano Coletti Tutte
19 Venezuela Rodolfo González Tutte
Italia Rapax 20 Svizzera Fabio Leimer Tutte
21 Italia Julián Leal Tutte
Spagna Racing Engineering 22 Francia Nathanaël Berthon Tutte
23 Spagna Dani Clos Tutte
Regno Unito Carlin 24 Russia Mikhail Aleshin Tutte
25 Regno Unito Max Chilton Tutte
Malesia Team Air Asia 26 Brasile Luiz Razia Tutte
27 Italia Davide Valsecchi Tutte

Risultati e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Gara Circuito Tempo Velocità Pole Position[27] GPV Vincitore Team
1 G1 Emirati Arabi Uniti Yas 1:22:04.643 114,020 km/h Francia Romain Grosjean Francia Jules Bianchi Francia Jules Bianchi Francia Lotus ART
G2 43:02.819 171,252 km/h + Francia Jules Bianchi Monaco Stefano Coletti Italia Trident
2 G1 Italia Imola 52:59.103 194,562 km/h Francia Romain Grosjean Francia Romain Grosjean Francia Romain Grosjean Francia DAMS
G2 37:25.901 196,718 km/h + Francia Romain Grosjean Spagna Dani Clos Spagna Racing Engineering

Classifica piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota YAS
Emirati Arabi Uniti
IMO
Italia
Punti
1 Francia Romain Grosjean 2 Rit 1 7[28] 24
2 Francia Jules Bianchi 1 8 3 Rit 18
3 Paesi Bassi Giedo van der Garde 5 23 2 3 16
4 Monaco Stefano Coletti 8 1 5 Rit 11
5 Svizzera Fabio Leimer 10 6 6 2 9
6 Svezia Marcus Ericsson 4 3 10 16 9
7 Italia Davide Valsecchi 3 4 SQ[29] 17 9
8 Romania Michael Herck 13 5 4 5 9
9 Spagna Dani Clos Rit 22 7 1 8
10 Rep. Ceca Josef Král 6 2 12 9 8
11 Messico Esteban Gutiérrez Rit 12 11 4 3
12 Regno Unito Sam Bird 7 Rit Rit Rit 2
13 Norvegia Pål Varhaug Rit 20 13 6 1
14 Malesia Fairuz Fauzy Rit 15 8 Rit 1
15 Venezuela Johnny Cecotto Jr. 15 7 15 19†[28] 0
16 Regno Unito Oliver Turvey 18 19 14 8 0
17 Venezuela Rodolfo González 11 9 9 Rit 0
18 Francia Charles Pic 9 21 20 11 0
19 Regno Unito Jolyon Palmer 14 10 18 Rit 0
20 Italia Luca Filippi 22 10 0
21 Italia Andrea Caldarelli 16 11 17 12 0
22 Regno Unito Max Chilton 12 18 21 15 0
23 Francia Nathanaël Berthon Rit 14 Rit 13 0
24 Regno Unito James Jakes 17† 13 0
25 Brasile Luiz Razia Rit 16 Rit 14 0
26 Italia Julián Leal Rit 17 16 18 0
27 Russia Mikhail Aleshin Rit 24† 19 20† 0
Pos Pilota YAS
Emirati Arabi Uniti
IMO
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – Giro veloce
† - Ritirato ma classificato

Classifica scuderie[modifica | modifica wikitesto]

Pos Team Vettura
Nr.
YAS
Emirati Arabi Uniti
IMO
Italia
Punti
1 Francia DAMS 9 2 Rit 1 7 25
10 Rit 20 13 6
2 Francia Lotus ART 5 1 8 3 Rit 22
6 Rit 12 11 4
3 Spagna Barwa Addax Team 16 9 21 20 11 16
17 5 23 2 3
4 Italia Trident Racing 18 8 1 5 Rit 11
19 11 9 9 Rit
5 Regno Unito iSport International 1 4 3 10 16 11
2 7 Rit Rit Rit
6 Italia Rapax 20 10 6 6 2 9
21 Rit 17 16 18
7 Malesia Team Air Asia 26 Rit 16 Rit 14 9
27 3 4 SQ 17
8 Italia Scuderia Coloni 11 13 5 4 5 9
12 17† 13 22 10
9 Spagna Racing Engineering 22 Rit 14 Rit 13 8
23 Rit 22 7 1
10 Regno Unito Arden International 3 6 2 12 9 8
4 14 10 18 Rit
11 Regno Unito Super Nova Racing 7 Rit 15 8 Rit 1
8 15 7 15 19†
12 Portogallo Ocean Racing Technology 14 16 11 17 12 0
15 18 19 14 8
13 Regno Unito Carlin 24 Rit 24† 19 20† 0
25 12 18 21 15
Pos Team Vettura
Nr.
YAS
Emirati Arabi Uniti
IMO
Italia
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – Giro veloce
† - Ritirato ma classificato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tre gli appuntamenti 2011 della GP2 Asia, italiaracing.net, 7-10-2010. URL consultato l'8-12-2010.
  2. ^ a b Cancellata la prova di Al Sakhir, italiaracing.net, 17-2-2011. URL consultato il 17-2-2011.
  3. ^ a b (EN) Bahrain withdraw from 2011 GP2 Asia Series calendar, gp2series.com, 21-2-2011. URL consultato il 22-2-2011.
  4. ^ GP2 Asia, Imola batte Portimao: si recupera al Santerno la tappa del Bahrain, grandchelem.it, 1-3-2011. URL consultato il 1-3-2011.
  5. ^ Abu Dhabi, 1º turno: Coletti primo nella... sabbia, italiaracing.net, 2-2-2011. URL consultato il 7-2-2011.
  6. ^ Abu Dhabi, 2º turno: Grosjean primo, Coletti terzo, italiaracing.net, 2-2-2011. URL consultato il 7-2-2011.
  7. ^ Abu Dhabi, 3º-4º turno: Van der Garde al top, italiaracing.net, 3-2-2011. URL consultato il 7-2-2011.
  8. ^ Abu Dhabi, 1º turno: Kral il più veloce, italiaracing.net, 6-2-2011. URL consultato l'8-2-2011.
  9. ^ Abu Dhabi, 2º turno: Herck batte Valsecchi, italiaracing.net, 6-2-2011. URL consultato l'8-2-2011.
  10. ^ Antonio Caruccio, Abu Dhabi, 3º turno: Bianchi chiude al top, italiaracing.net, 7-2-2011. URL consultato l'8-2-2011.
  11. ^ Antonio Caruccio, Abu Dhabi, 4º turno: Valsecchi chiude i test, italiaracing.net, 6-2-2011. URL consultato l'8-2-2011.
  12. ^ Bird ed Ericsson piloti iSport, italiaracing.net, 11-1-2011. URL consultato il 26-1-2011.
  13. ^ Kral e Palmer i piloti della Arden, italiaracing.net, 24-1-2011. URL consultato il 26-1-2011.
  14. ^ Addax con Van der Garde e Pic, italiaracing.net, 23-12-2010. URL consultato il 26-1-2011.
  15. ^ (EN) Fabio Leimer with Team Champions Rapax in 2011, GP2 Series, 7-12-2010. URL consultato il 7-12-2010.
  16. ^ Rapax e Leal insieme in Asia, italiaracing.net, 29-1-2011. URL consultato il 1-2-2011.
  17. ^ (EN) Esteban Gutierrez in GP2 with Lotus ART team in 2011, estebanracing.com, 10-10-2010. URL consultato il 10-10-2010.
  18. ^ Dams tiene Grosjean e lancia Varhaug, italiaracing.net, 25-1-2011. URL consultato il 26-1-2011.
  19. ^ Jakes è il nuovo pilota del team Coloni, italiaracing.net, 14-1-2011. URL consultato il 26-1-2011.
  20. ^ Aleshin ha firmato per il team Carlin, italiaracing.net, 27-1-2011. URL consultato il 1-2-2011.
  21. ^ C'è anche Turvey con il team Ocean, italiaracing.net, 1-2-2011. URL consultato il 1-2-2011.
  22. ^ Caldarelli in Asia con il team Ocean, italiaracing.net, 31-1-2011. URL consultato il 1-2-2011.
  23. ^ Racing Engineering conferma Vietoris e Clos; Berthon disputerà la GP2 Asia, italiaracing.net, 27-1-2011. URL consultato il 1-2-2011.
  24. ^ Filippi col team Coloni a Imola, italiaracing.net, 17-3-2011. URL consultato il 19-3-2011.
  25. ^ È ufficiale: Carlin e Lotus i nuovi team GP2, italiaracing.net, 21-9-2010. URL consultato l'8-12-2010.
  26. ^ Lotus Cars entra in GP2 con ART, italiaracing.net, 22-9-2010. URL consultato l'8-12-2010.
  27. ^ La pole position di Gara 2 è determinata dall'inversione delle prime otto posizioni.
  28. ^ a b Romain Grosjean penalizzato in gara 2 di Imola per taglio della Variante Alta. Johnny Cecotto Jr. penalizzato per una manovra scorretta su Sam Bird Imola - Penalizzati Grosjean e Cecotto, italiaracing.net, 20-3-2011. URL consultato il 21-3-2011.
  29. ^ Davide Valsecchi squalificato nella gara 1 di Imola, per fondo della vettura troppo basso. Imola – Escluso Valsecchi, italiaracing.net, 19-3-2011. URL consultato il 21-3-2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]